Liceo Musicale Rivarolo. Quattro allievi hanno avuto la possibilità di vivere un’esperienza dal sapore antico.

Liceo Musicale Rivarolo

Un’esperienza dal sapore antico quella vissuta da quattro allievi del Liceo musicale di Rivarolo Canavese. I pianisti Sara Capogreco, Irene Perfetto e Francesca Zerbo e il chitarrista Bishal Nigra hanno infatti avuto l’onore di visitare il ristorante museo “Le Jardin Fleuri” di Romano Canavese.

Invito in musica

La direttrice Sonia Magliano ha accompagnato gli allievi che si sono particolarmente distinti nello studio della musica del ‘900, accogliendo l’invito della pianista Cristina Ariagno, ideatrice della Fondazione ARTENOVA. Scopo di tutto è stato dar loro la possibilità di capire il valore di questa musica attraverso la conoscenza diretta di quel periodo anche con le presentazioni del chitarrista Luigi Borio, riferimento importante del Comitato Artistico della stessa Fondazione e consulente musicale della stessa associazione Liceo Musicale di Rivarolo Canavese.

Un’esperienza dal sapore antico

E’ stato dunque un modo per rivivere il secolo trascorso attraverso i colori, le decorazioni, gli arredi e i sapori. Un periodo storico importante, anello infatti di congiunzione fra il passato e l’innovazione del presente.

Leggi anche:  Genius Paths 2018 concorso visual storytelling per le scuole canavesane

Nel pomeriggio poi i ragazzi hanno avuto il piacere di sedersi a un pianoforte restaurato proprio per mettere a frutto questa particolare esperienza. Un’esperienza dal sapore antico che normalmente si viveva nei Café Chantant della Parigi dei primi del Novecento. Qui gruppi di “pensatori” si ritrovavano infatti per dialogare amabilmente delle nuove scoperte e di ciò che poteva diventare il futuro.

Fotogallery