Scuola Media Cena, pioggia di applausi per il lavoro svolto dai bravi e preparati studenti cuorgnatesi che hanno aderito al progetto dedicato alla toponomastica del paese.

Scuola Media Cena studenti da 10 e lode

“Ringrazio voi studenti e le vostre insegnanti per aver aderito a questo progetto”, con queste parole l’assessore all’Istruzione di Cuorgnè, Davide Pieruccini, ha voluto accogliere le classi 2B e 3D della scuola media Cena, che hanno aderito all’iniziativa dedicata alla toponomastica. Anche quest’anno, infatti, dopo l’esordio nel 2016, gli alunni hanno risposto presente al progetto che prevede di inserire, all’interno dei codici Qr, da apporre poi sulla segnaletica stradale, le loro ricerche fatte sui luoghi e sulle vie storiche di Cuorgnè.

Codici Qr delle vie cuorgnatesi

I lavori ultimati dagli studenti della scuola media Cena sono stati presentati in un incontro, nell’ex chiesa Ss Trinità. All’evento quindi hanno partecipato anche la consigliera Antonella D’Amato e la dottoressa Maria Teresa Cavallo della Biblioteca comunale. “I vostri lavori sono bellissimi. – ha proseguito Pieruccini – Verranno messi sul sito del comune. E infine trasformati in codici Qr. Verrà rifatta completamente la segnaletica delle vie interessate. Così da poter inserire questi codici multimediali in un contesto del tutto nuovo”. Le strade e i luoghi, oggetto di queste ricerche, sono: piazza Morgando, via Torino, via Ivrea, viale Giacomo Matteotti, piazzale della Resistenza, via XXIV Maggio, via Piero Gobetti, via Don Franco Peradotto e via Gorizia.

Leggi anche:  Un design creativo per l’arredo della città di Castellamonte

Conoscere la storia del proprio paese

Pioggia di complimenti per l’impegno e i risultati ottenuti dagli studenti della scuola Media di Cuorgnè. “L’obbiettivo è stato anche quello di rendervi partecipi della città in cui vivete. – ha sottolineato la consigliera Antonella D’Amato – Grazie a voi, chiunque con uno smartphone potrà scoprire la storia che si cela dietro al nome di queste vie”. E proprio sul ruolo della storia, si è espressa così Maria Teresa Cavallo: “Per voi è importante capire in che via abitate. Chi era la persona a cui è stata intitolata. È giusto che conosciate il passato perché la storia non muore mai. Va avanti e ci aiuta nel presente. Ricordo, inoltre, che uno storico ha detto quanto sia importante conoscere il territorio perché permette di acquisire un grande senso di appartenenza”.