il Canavese http://ilcanavese.it Fri, 22 Jun 2018 22:22:50 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.9.6 Compravendita casa, ecco chi paga le spese notarili http://ilcanavese.it/casa/compravendita-casa-spese-notarili/ Fri, 22 Jun 2018 22:18:08 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32471 Compravendita casa, facciamo chiarezza. Spese notarili: chi le paga? Per quanto riguarda la compravendita di immobili le cose sono piuttosto chiare. Sul tema viene infatti in aiuto la lettura pura e semplice di una norma del codice civile. Ai sensi dell’art.1475, se non diversamente stabilito tra le parti della vendita, le spese del contratto “e […]

Continua la lettura di Compravendita casa, ecco chi paga le spese notarili su il Canavese.

]]>
Compravendita casa, facciamo chiarezza. Spese notarili: chi le paga? Per quanto riguarda la compravendita di immobili le cose sono piuttosto chiare. Sul tema viene infatti in aiuto la lettura pura e semplice di una norma del codice civile. Ai sensi dell’art.1475, se non diversamente stabilito tra le parti della vendita, le spese del contratto “e le altre accessorie” sono a carico dell’acquirente. Si tratta di tutti quegli esborsi che sono collegati direttamente o indirettamente alla conclusione dell’atto. Si pensi all’IVA (che colpisce sia la vendita di beni mobili sia quella di immobili quando sia fatta da un’impresa), all’imposta di registro, catastale e di trascrizione (nonché tutte le ulteriori tasse ed imposte “minori” quali il bollo, la tassa archivio, etc.).

Compravendita casa, info utili

Ancora, vengono in considerazione gli onorari notarili e quant’altro fosse necessario per la completa definizione della pratica, essendo poste in un rapporto di causalità con essa (come ad esempio la predisposizione di un frazionamento catastale facente parti integrante dell’atto). Si faccia attenzione a quell’espressione «se non è stato pattuito diversamente» contenuta nella norma che abbiamo citato. Essa significa che la regola non ha una portata assoluta. L’ipotesi normale è, dunque, che l’acquirente paghi tutte le spese notarili, tasse comprese, ma non è escluso che le parti si accordino in maniera differente.

Le conclusioni

Può capitare che, per i motivi più svariati, il venditore si accolli, in tutto o in parte, le spese e le tasse che graverebbero sull’acquirente (es.: il costruttore che abbia pattuito la vendita di un appartamento «chiavi in mano e tutto compreso”). Una volta chiarito questo aspetto, le conclusioni sono chiare: «chi spende sceglie».

Continua la lettura di Compravendita casa, ecco chi paga le spese notarili su il Canavese.

]]>
Iva agevolata per gli interventi in edilizia http://ilcanavese.it/casa/iva-agevolata-edilizia/ Fri, 22 Jun 2018 22:05:58 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32468 Iva agevolata per gli interventi in edilizia? Numerosi sono gli interventi che in edilizia che possono usufruire dell’IVA agevolata. L’applicazione delle aliquote deve essere stabilita all’atto dell’emissione della fattura. Attenzione però, perché la normativa in materia prevede che colui che ha eseguito la prestazione o che ha effettuato la cessione del bene sia sempre responsabile […]

Continua la lettura di Iva agevolata per gli interventi in edilizia su il Canavese.

]]>
Iva agevolata per gli interventi in edilizia? Numerosi sono gli interventi che in edilizia che possono usufruire dell’IVA agevolata. L’applicazione delle aliquote deve essere stabilita all’atto dell’emissione della fattura. Attenzione però, perché la normativa in materia prevede che colui che ha eseguito la prestazione o che ha effettuato la cessione del bene sia sempre responsabile per l’errata applicazione dell’IVA ridotta. Salvo che non dimostri, in caso di contestazione da parte dell’Amministrazione finanziaria, che sussisteva un’obiettiva incertezza sull’ambito applicativo della norma. Ovvero che il cliente ha occultato, falsificato o compiuto atti che lo hanno indotto in errore.

Come si tutela il fornitore?

Come può, dunque, il fornitore tutelarsi da cattive sorprese in caso di controlli o verifiche da parte delle autorità? La prassi suggerisce di farsi rilasciare dal cliente una dichiarazione. In cui sono indicati il tipo di intervento o servizio di cui ha fruito e l’aliquota applicata in fattura. Non solo, sarebbe anche consigliabile allegare alla fattura copia della relativa pratica edilizia.
Di seguito elenchiamo gli interventi che danno diritto all’applicazione dell’IVA ridotta con indicazione per ciascuno dei riferimenti normativi di cui alla tabella A allegata al DPR 633/’72.

Iva agevolata, aliquota 4%

• la costruzione di fabbricati prima casa secondo la “Legge Tupini” (= superficie destinata ad abitazione superiore al 50% della superficie dei piani fuori terra e superficie destinata a negozi inferiori al 25% dei piani fuori terra). Vale sia per l’acquisto di beni finiti (Tabella A parte II: Voce 24) sia per le prestazioni di servizi dipendenti da contratti di appalto commissionati da soggetti “prima casa” a imprese che svolgono attività di costruzione immobili per la successiva rivendita ivi comprese le cooperative edilizie (Tabella A parte II: Voce 39);

Altri casi

• la costruzione di fabbricati rurali a destinazione abitativa , si applica sia per l’acquisto beni finiti (Tabella A parte II: Voce 24) sia per prestazione di servizi dipendenti da contratti di appalto (Tabella A parte II: Voce 39);
• interventi rivolti alla eliminazione e superamento delle barriere architettoniche eseguiti su qualsiasi edificio. Si applica solo sulla prestazioni di servizi (Tabella A parte II: Voce 41-ter).

Iva agevolata, aliquota 10%

• la costruzione di fabbricati “Tupini” non prima casa sulla prestazione di servizi dipendenti da contratto di appalto (Tabella A parte III: Voce 127 quaterdecies);
• la costruzione di edifici assimilati ai “ fabbricati Tupini”, la costruzione di opere di urbanizzazione primaria e secondaria. Si applica sia per l’acquisto beni finiti (Tabella A parte III: Voce 127 sexies) sia per le prestazione di servizi dipendenti da contratto di appalto (Tabella A parte III: Voce 127 septies);
• la manutenzione straordinaria su edifici di edilizia residenziale pubblica, si applica solo per le prestazione di servizi (Tabella A parte III: Voce 127 duodocies);

E ancora

• tutti gli interventi di restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia e ristrutturazione urbanistica sia su edifici di natura pubblica che privata. Si applica sia per l’acquisto di beni finiti (Tabella A parte III: Voce 127 terdecies) sia per le prestazione di servizi dipendenti da contratti di appalto (Tabella A parte III: Voce 127 quaterdecies);
• interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria su edifici a prevalente destinazione abitativa di edilizia residenziale.
Si applica solo sulle prestazione di servizi (Tabella A parte III: Articolo 7 L.23/12/99, n. 488).

Continua la lettura di Iva agevolata per gli interventi in edilizia su il Canavese.

]]>
Qual è il ruolo del microbiota? http://ilcanavese.it/salute/qual-e-il-ruolo-del-microbiota/ Fri, 22 Jun 2018 21:49:52 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32465 Qual è il ruolo del microbiota? Le ricerche più recenti dimostrano che l’alterazione della composizione del microbiota può “attivare” una predisposizione all’obesità e ad altre malattie metaboliche. Tutto può nascere da patologie dovute a intolleranze alimentari che degenerano in «disbiosi intestinale». Consiste in un’alterazione degli enzimi e della flora batterica dovuta a un batterio. Vive all’interno […]

Continua la lettura di Qual è il ruolo del microbiota? su il Canavese.

]]>
Qual è il ruolo del microbiota? Le ricerche più recenti dimostrano che l’alterazione della composizione del microbiota può “attivare” una predisposizione all’obesità e ad altre malattie metaboliche. Tutto può nascere da patologie dovute a intolleranze alimentari che degenerano in «disbiosi intestinale». Consiste in un’alterazione degli enzimi e della flora batterica dovuta a un batterio. Vive all’interno dell’intestino, chiamata anche microbiota intestinale, che causa una serie di sintomi a carattere non solo intestinale ma anche extraintestinale.

Qual è il ruolo del microbiota?

Tra questi, spiccano per frequenza gonfiore, stitichezza, diarrea, riduzione della forza, malessere generale, cambiamenti dell’umore, disturbi del sonno, fino ad arrivare nelle donne a cistiti frequenti e candida vaginale. Se si evidenzia uno stato di disbiosi (fermentativa o putrefattiva), la scelta degli alimenti o di integratori specifici ha un ruolo determinante per la salute della flora intestinale, per il mantenimento del peso corporeo e il controllo dei fattori associati all’obesità o aumento del peso.

Continua la lettura di Qual è il ruolo del microbiota? su il Canavese.

]]>
CasaPound Ivrea al ballottaggio vota per Sertoli http://ilcanavese.it/politica/casapound-ivrea-al-ballottaggio-vota-per-sertoli/ http://ilcanavese.it/politica/casapound-ivrea-al-ballottaggio-vota-per-sertoli/#respond Fri, 22 Jun 2018 21:47:07 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32462 CasaPound Ivrea per Sertoli infatti poche ore fa sulla pagina social ha lanciato l’appello al voto. CasaPound Ivrea Poche ore fa, nella tarda serata di venerdì 22 giugno, prima che calasse il silenzio elettorale CasaPound Ivrea ha lanciato un appello.  “È arrivato il momento di far cadere la dittatura della sinistra eporediese votando la coalizione […]

Continua la lettura di CasaPound Ivrea al ballottaggio vota per Sertoli su il Canavese.

]]>
CasaPound Ivrea per Sertoli infatti poche ore fa sulla pagina social ha lanciato l’appello al voto.

CasaPound Ivrea

Poche ore fa, nella tarda serata di venerdì 22 giugno, prima che calasse il silenzio elettorale CasaPound Ivrea ha lanciato un appello.  “È arrivato il momento di far cadere la dittatura della sinistra eporediese votando la coalizione di Stefano Sertoli”. E’ stato infatti postato sul profilo social del gruppo politico guidato da Igor Bosonin, candidato sindaco in questa tornata elettorale.

La dichiarazione di Bosonin

“Dopo  anni – dichiara in una nota Igor Bosonin – la Sinistra a Ivrea potrebbe essere definitivamente sconfitta. Un dominio sulla città che ha segnato negativamente. Sia dal punto di vista economico, sociale e politico una delle città più ricche e belle del Piemonte. Oggi il Partito Democratico ha dimezzato i suoi consensi. Fossimo nei panni del sindaco uscente ci saremmo già fatti un paio di domande riguardanti questi anni di governo che non hanno portato che danni  ai cittadini eporediesi.

L’appello al voto domenica

“Facciamo appello a tutti gli Eporediesi di ricordarsi chi ha messo la nostra amata città in ginocchio – conclude la nota di Bosonin – È arrivato il momento di dire basta con questi giochi di potere che gravano sulla pelle di ogni cittadino. Per questo motivo vi chiediamo di votare la coalizione guidata da Stefano Sertoli”.

Continua la lettura di CasaPound Ivrea al ballottaggio vota per Sertoli su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/politica/casapound-ivrea-al-ballottaggio-vota-per-sertoli/feed/ 0
Cosa bere in estate? Acqua, bibite, succhi di frutta http://ilcanavese.it/salute/cosa-bere-in-estate-acqua-bibite-succhi/ Fri, 22 Jun 2018 21:33:27 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32458 Cosa bere in estate? Nel periodo estivo gli esperti consigliano almeno due litri d’acqua al giorno da ingerire lontano dai pasti per non rovinare la digestione. Attenzione alle bibite zuccherate: non bisogna mai perdere di vista il loro apporto calorico. Con il caldo è utile limitare gli alcolici. Con l’arrivo della bella stagione il nostro […]

Continua la lettura di Cosa bere in estate? Acqua, bibite, succhi di frutta su il Canavese.

]]>
Cosa bere in estate? Nel periodo estivo gli esperti consigliano almeno due litri d’acqua al giorno da ingerire lontano dai pasti per non rovinare la digestione. Attenzione alle bibite zuccherate: non bisogna mai perdere di vista il loro apporto calorico. Con il caldo è utile limitare gli alcolici. Con l’arrivo della bella stagione il nostro corpo necessita di più liquidi a causa del caldo e dell’elevata sudorazione. Se il fabbisogno idrico (ovvero il quantitativo di liquidi che dobbiamo assumere ogni giorno) in inverno si aggira intorno al litro e mezzo, in estate deve aumentare raggiungendo i 2 litri.

Ma cosa bere in estate per idratarci correttamente?

Sicuramente acqua! E’ il liquido fondamentale per la nostra vita. Basti pensare che il corpo umano è composto per circa il 60-70% di acqua e che una parte di questa ogni giorno viene eliminata sotto forma di vapore, sudore, urine, feci ecc. L’acqua che viene persa, deve essere continuamente restituita all’organismo. Una parte dell’acqua di cui abbiamo bisogno ogni giorno ci viene fornita dalla nostra dieta: gli alimenti che ne sono più ricchi sono la frutta e la verdura, in particolar modo il melone e l’anguria. Oltre alla quota contenuta negli alimenti, per raggiungere i suddetti 2 litri indispensabili al benessere, è necessario comunque berne giornalmente anche una certa quantità. Naturalmente, è possibile sostituire l’acqua con altre bevande, ma in questi casi è bene fare attenzione alle calorie.

Bibite e succhi di frutta

Le bibite zuccherate tipo Cola, per esempio, contengono circa 150 kcal a lattina; stesse calorie circa per le aranciate e le gassose. Sono di poco inferiori, invece, le calorie contenute nel tè freddo confezionato. Per quanto riguarda i succhi di frutta, le loro calorie variano dalle 25 kcal alle 60 kcal per 100 ml (mezzo bicchiere). Maggiori, invece, sono le calorie dei nettari di frutta che possono raggiungere anche le 250 a bicchiere! Certo i succhi di frutta oltre ad essere dissetanti sono anche nutrienti perché contengono sali minerali e vitamine, ma attenzione a non sostituirli completamente alla frutta. Ancora maggiori sono le calorie di tutte le bevande alcooliche che andrebbero consumate con moderazione e solo saltuariamente e non come sostitutivi dell’acqua. Un bicchiere di vino da pasto ha circa 125 kcal, una lattina di birra circa 100 kcal che salgono a 170 se la birra è a doppio malto.

Le indicazioni da seguire

Dunque i consigli per l’estate sono tre:
1 – Bere tanto almeno 2 litri di acqua al giorno
2 – Consumare tanta frutta e verdura che contengono acqua
3 – Attenzione alle bibite che spesso sono molto caloriche!

Continua la lettura di Cosa bere in estate? Acqua, bibite, succhi di frutta su il Canavese.

]]>
Risotto al nero di seppia, origini e ricetta http://ilcanavese.it/cucina/risotto-al-nero-di-seppia-origini-e-ricetta/ Fri, 22 Jun 2018 21:03:04 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32455 La storia del risotto al nero di seppia è alquanto curiosa. Nasce infatti sulla sponda croata del Mar Mediterraneo e si diffonde praticamente dovunque. E’ un piatto antico, inventato quando ancora la Croazia era sotto il dominio veneziano: ecco perché si diffonde prima in Veneto e poi nel resto d’Europa, tanto da arrivare in Catalogna […]

Continua la lettura di Risotto al nero di seppia, origini e ricetta su il Canavese.

]]>
La storia del risotto al nero di seppia è alquanto curiosa. Nasce infatti sulla sponda croata del Mar Mediterraneo e si diffonde praticamente dovunque. E’ un piatto antico, inventato quando ancora la Croazia era sotto il dominio veneziano: ecco perché si diffonde prima in Veneto e poi nel resto d’Europa, tanto da arrivare in Catalogna dove il piatto viene chiamato arroz negro. Le qualità del nero di seppia in cucina sono ben note. Questo liquido contenuto nei prelibati molluschi è infatti non solo un validissimo colorante, ma anche un ingrediente importante, capace di conferire un sapore dall’impronta decisa a ogni piatto. Ugualmente gustosi, oltre a quello di seppia, anche il nero di polpo e quello di calamaro. Un ottimo risotto si prepara pulendo per bene le seppie, tenendo da parte i tentacoli e tagliando il resto a fettine sottili.

La ricetta per il risotto al nero di seppia

Bisogna poi saltare queste ultime con poca cipolla e olio, quindi farle cuocere con qualche mestolo di brodo di pesce e un po’ di prezzemolo. Questa operazione si porta a termine in una ventina di minuti, una volta pronto il soffritto aggiungete il riso e fatelo rosolare per bene, quindi spruzzate un po’ di vino bianco e, quando sarà evaporato, aggiungete il brodo che lo deve ricoprire per bene. Fatto questo, è il momento di spremere sul composto il nero di seppia.
Mano a mano, occorre portare a cottura versando il brodo solo nel momento in cui il precedente sarà evaporato. Prima di servire si unisce al riso il prezzemolo restante. E quindi si serve il piatto guarnendolo con i tentacoli precedentemente messi da parte cotti alla piastra.

Continua la lettura di Risotto al nero di seppia, origini e ricetta su il Canavese.

]]>
Come fare le lasagne al salmone http://ilcanavese.it/cucina/come-fare-le-lasagne-al-salmone/ Fri, 22 Jun 2018 21:00:19 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32452 Come fare le lasagne al salmone? Si tratta di una specialità tanto buona quanto ricercata. Servono ovviamente lasagne fresche all’uovo, besciamella, parmigiano e salmone. C’è un distinguo su quest’ultimo. Vanno bene infatti sia il salmone affumicato che i filetti cotti al vapore. Oppure è possibile prendere il salmone fresco, scottarlo e poi ridurlo a dadini. […]

Continua la lettura di Come fare le lasagne al salmone su il Canavese.

]]>
Come fare le lasagne al salmone? Si tratta di una specialità tanto buona quanto ricercata. Servono ovviamente lasagne fresche all’uovo, besciamella, parmigiano e salmone. C’è un distinguo su quest’ultimo. Vanno bene infatti sia il salmone affumicato che i filetti cotti al vapore. Oppure è possibile prendere il salmone fresco, scottarlo e poi ridurlo a dadini. Fate come preferite.

Come fare le lasagne al salmone

Uno strato di besciamella sul fondo, una sfoglia di lasagna. Altra besciamella, quindi salmone e parmigiano. Via con un altro foglio e di nuovo con besciamella, salmone e parmigiano. Ricordatevi che l’ultimo strato vuole sopra il foglio di lasagne soltanto besciamella e formaggio grattugiato. Il gioco è praticamente fatto: servirà ora infornare e cuocere per una ventina di minuti circa. Come fare le lasagne al salmone? Ora lo sapete. Portatele in tavola!

Continua la lettura di Come fare le lasagne al salmone su il Canavese.

]]>
Alpini raduno al Pian della Mussa http://ilcanavese.it/attualita/alpini-raduno-al-pian-della-mussa/ http://ilcanavese.it/attualita/alpini-raduno-al-pian-della-mussa/#respond Fri, 22 Jun 2018 16:58:52 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32443 Alpini raduno al Pian della Mussa.  Penne Nere della Settima Zona Alpini raduno al Pian della Mussa Domani sabato 23 giugno gli Alpini saranno presenti al 19° Raduno per i gruppi della  Settima Zona. Comprende i gruppi di Ala di Stura, Balangero, Balme, Cantoira, Ceres, Chialamberto, Chiaves e Monastero, Coassolo, Germagnano, Groscavallo, Lanzo, Lemie, Mezzenile, […]

Continua la lettura di Alpini raduno al Pian della Mussa su il Canavese.

]]>
Alpini raduno al Pian della Mussa.  Penne Nere della Settima Zona

Alpini raduno al Pian della Mussa

Domani sabato 23 giugno gli Alpini saranno presenti al 19° Raduno per i gruppi della  Settima Zona. Comprende i gruppi di Ala di Stura, Balangero, Balme, Cantoira, Ceres, Chialamberto, Chiaves e Monastero, Coassolo, Germagnano, Groscavallo, Lanzo, Lemie, Mezzenile, Pessinetto, Pugnetto, Traves, Usseglio e Viu’. Infatti con ritrovo al mattino alle 9 sul piazzale del Pian della Mussa, comune di Balme.

Settima Zona: presente!

Si inizierà con la tradizionale colazione alpina offerta dai gruppi della Settima Zona. Poi ci sarà l’ingresso del vessillo sezionale. L’alzabandiera, l’onore ai Caduti. Accompagnati dalla Banda Musicale di Mezzenile e Pessinetto diretta dal maestro Massimo Caglio. Seguirà alle 11 la santa messa al campo. E alle 12.30 il pranzo libero al sacco oppure nei vari ristoranti.

Festa per familiari e amici

Per altre eventuali informazioni contattare inoltre i capigruppo di ciascun gruppo appartenente alla Settima Zona. Il delegato di zona, Ernesto Michiardi ricorda a tutti che alla festa sono attese le penne nere. Insieme  ai propri famigliari e ai simpatizzanti. Ai sindaci e gli amministratori di tutti i comuni partecipanti.

Continua la lettura di Alpini raduno al Pian della Mussa su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/attualita/alpini-raduno-al-pian-della-mussa/feed/ 0
Serramenti ad Arcore, ci pensa PTS http://ilcanavese.it/casa/serramenti-ad-arcore-ci-pensa-pts/ Fri, 22 Jun 2018 14:33:47 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32440 Serramenti ad Arcore, grazie a PTS tutto è più facile. L’azienda, che ha oltre 15 anni di esperienza, produce e posa in opera tutti i prodotti in vendita, realizzati con diversi materiali. Serramenti ad Arcore, che fare? Quando nasce l’esigenza di sostituire i serramenti, spesso non si sa come agire. «In questi casi ci siamo […]

Continua la lettura di Serramenti ad Arcore, ci pensa PTS su il Canavese.

]]>
Serramenti ad Arcore, grazie a PTS tutto è più facile. L’azienda, che ha oltre 15 anni di esperienza, produce e posa in opera tutti i prodotti in vendita, realizzati con diversi materiali.

Serramenti ad Arcore, che fare?

Quando nasce l’esigenza di sostituire i serramenti, spesso non si sa come agire. «In questi casi ci siamo noi di PTS – ha affermato Patrizia La Pietra, titolare dell’azienda – Lavorando con diversi tipi di materiale, produciamo serramenti e persiane in alluminio. Realizziamo inoltre tapparelle in acciaio e alluminio di sicurezza in grado di resistere alle effrazioni, oltre alle sempre più richieste zanzariere.

I migliori fornitori

Per essere certi di garantire la miglior qualità possibile l’azienda ha selezionato fornitori leader. «Abbiamo compiuto scelte oculate soprattutto per il serramento in PVC , legno e legno-alluminio, rivolgendoci a produttori che oltre alla realizzazione dei profili con materia prima di origine italiana, provvedono anche a quella del vetro. Grazie a questo accorgimento la produzione dei serramenti avviene con consegna in soli 15 giorni».

Lavoro in team

«Per ogni prodotto che proponiamo collaboriamo con tecnici specializzati pronti ad affiancarci seguendo il cliente dalla rilevazione delle misure alla posa in opera e collaudo. Prestiamo quotidianamente attenzione all’evoluzioe e al perfezionamento dei nostri prodotti con l’obiettivo di esaudire al massimo le richieste di ognuno».

Ampia gamma di prodotti

«Per rispondere positivamente a ogni richiesta, abbiamo allargato al massimo la gamma dei prodotti disponibili» riprendono i responsabili. Oltre a serramenti, persiane, tapparelle e zanzariere, PTS propone anche grate di sicurezza e pavimenti in legno. Tutti i prodotti sono realizzati con materiali che garantiscono le migliori performance possibili in termini di efficienza energetica, resistenza nel tempo e sicurezza.

Per scoprire di più chiamaci al numero 039.6775639

Continua la lettura di Serramenti ad Arcore, ci pensa PTS su il Canavese.

]]>
Cerimonia degli Alamari, la consegna agli allievi Carabinieri http://ilcanavese.it/attualita/cerimonia-degli-alamari-la-consegna-agli-allievi-carabinieri/ http://ilcanavese.it/attualita/cerimonia-degli-alamari-la-consegna-agli-allievi-carabinieri/#respond Fri, 22 Jun 2018 13:51:00 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32418 Cerimonia degli alamari. Gli allievi Carabinieri hanno anche rinnovato il giuramento. Cerimonia degli alamari Questa mattina, venerdì 22 giugno, presso la Scuola Allievi Carabinieri di Torino, nella piazza d’Armi della caserma “La Cernaia” ove ha sede, si è tenuta la tradizionale cerimonia del Conferimento degli Alamari e del Giuramento dei carabinieri allievi del 137° corso dedicato […]

Continua la lettura di Cerimonia degli Alamari, la consegna agli allievi Carabinieri su il Canavese.

]]>
Cerimonia degli alamari. Gli allievi Carabinieri hanno anche rinnovato il giuramento.

Cerimonia degli alamari

Questa mattina, venerdì 22 giugno, presso la Scuola Allievi Carabinieri di Torino, nella piazza d’Armi della caserma “La Cernaia” ove ha sede, si è tenuta la tradizionale cerimonia del Conferimento degli Alamari e del Giuramento dei carabinieri allievi del 137° corso dedicato alla Medaglia d’Oro al Valor Militare“alla memoria” Carabiniere “Fosco MONTINI”.

Alla cerimonia hanno presenziato il Comandante della Legione Allievi Carabinieri Generale di Brigata Alfonso Manzo il Generale di Divisione (Ruolo d’Onore) M.O.V.M. Umberto Rocca. Un appuntamento che anche se divenuto consuetudine per Torino ha sempre il suo immancabile fascino.

Il rinnovo del giuramento

La manifestazione ha visto lo schieramento del 137° corso al completo. Gli allievi non solo hanno rinnovato il giuramento di fedeltà alla Repubblica, ma hanno assunto ancor più significativamente il loro essere carabinieri con l’apposizione degli Alamari sulle loro uniformi: un simbolo di appartenenza e di continuità storica che lega ogni militare all’Istituzione. Punto di arrivo di un percorso didattico-formativo articolato su fasi teoriche e pratico-applicative svolto in circa dieci mesi di attività, la Scuola Allievi di Torino, rinnovando le sue tradizioni addestrative, ha come obiettivo quello di far giungere ai reparti carabinieri, non solo preparati nelle materie giuridico-professionali, ma capaci di esprimere abilità professionali specifiche e specialistiche nonché soprattutto il possesso di quelle spiccate doti morali che sono richieste ad ogni appartenente all’Arma e che lo qualificano come esempio di onestà e umanità.

370 allievi, 39 donne

La cerimonia, che si tiene a chiusura della parte teorica e prima dell’inizio della fase certificativa tecnico-professionale, ha visto la partecipazione di 370 Carabinieri allievi tra cui 39 donne.L’evento si è concluso con la sfilata di tutto il 137° corso in Piazza d’Armi di fronte alle massime Autorità cittadine civili e militari ed i parenti degli allievi giunti numerosissimi da ogni parte d’Italia

Cerimonia degli alamari, la consegna agli allievi Carabinieri

Continua la lettura di Cerimonia degli Alamari, la consegna agli allievi Carabinieri su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/attualita/cerimonia-degli-alamari-la-consegna-agli-allievi-carabinieri/feed/ 0
Baracoa 12 ore grande successo per la seconda edizione del torneo http://ilcanavese.it/sport/baracoa-12-ore-grande-successo-torneo/ http://ilcanavese.it/sport/baracoa-12-ore-grande-successo-torneo/#respond Fri, 22 Jun 2018 13:09:47 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32417 Baracoa 12 ore non ha deluso le attese. Il torneo di calcio andato in scena lo scorso week-end a Lombardore ha fatto centro, regalando emozioni, divertimento e tanti gol. Baracoa 12 ore un successo Domenica 17 Giugno è stata una giornata movimentata per Lombardore. Si è svolta infatti la II edizione della «Baracoa 12 ore». […]

Continua la lettura di Baracoa 12 ore grande successo per la seconda edizione del torneo su il Canavese.

]]>
Baracoa 12 ore non ha deluso le attese. Il torneo di calcio andato in scena lo scorso week-end a Lombardore ha fatto centro, regalando emozioni, divertimento e tanti gol.

Baracoa 12 ore un successo

Domenica 17 Giugno è stata una giornata movimentata per Lombardore. Si è svolta infatti la II edizione della «Baracoa 12 ore». La manifestazione sportiva non ha deluso le molte attese. All’evento lombardorese infatti hanno partecipato circa 200 giocatori. Il torneo è stato vinto dalla Carrozzeria Villanovese, la squadra proveniente da Asti. Al secondo posto si sono invece classificati i Reabilitation Point di Pianezza, mentre la terza coppa è andata ai Viola Costruzioni. Solo un quarto posto per i campioni in carica di Futsal Mania.

Premi speciali

Assegnati anche alcuni riconoscimenti speciali durante la Baracoa 12 ore. Francesco Itria è quindi stato premiato come miglior giocatore in campo, Marco Curcelli ha vinto il titolo di migliore portiere per il secondo anno consecutivo mentre Irimia Stefan si è aggiudicato la medaglia come bomber del torneo. Anche questa edizione è stata giocata alla grande da tutti i partecipanti in una splendida giornata di sole.

Sole e giocate da top player

Anche se è appena andata in archivio con successo la Baracoa 12 ore in versione estiva gli organizzatori non si fermano. La manifestazione invernale è infatti già in cantiere. Intanto la struttura continua la ricerca di collaborazioni con società del territorio interessate a spazi per lo svolgimento delle proprie attività sportive. Tutto questo nel tentativo di utilizzare lo sport come leva per rendere il territorio sempre più attivo ed animato.

Continua la lettura di Baracoa 12 ore grande successo per la seconda edizione del torneo su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/sport/baracoa-12-ore-grande-successo-torneo/feed/ 0
Centauro Forno in primo piano pure ad Ospedaletti http://ilcanavese.it/sport/centauro-forno-in-primo-piano-pure-ad-ospedaletti/ http://ilcanavese.it/sport/centauro-forno-in-primo-piano-pure-ad-ospedaletti/#respond Fri, 22 Jun 2018 12:30:51 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32394 Centauro Forno in primo piano pure ad Ospedaletti per una rievocazione dai grandi numeri. Centauro Forno in primo piano pure ad Ospedaletti La passione del Centauro Club di Forno per il mondo delle due ruote è ben noto. E non solo attraverso la rievocazione della «Forno-Milani», ma anche con iniziative continue e la partecipazione ai […]

Continua la lettura di Centauro Forno in primo piano pure ad Ospedaletti su il Canavese.

]]>
Centauro Forno in primo piano pure ad Ospedaletti per una rievocazione dai grandi numeri.

Centauro Forno in primo piano pure ad Ospedaletti

La passione del Centauro Club di Forno per il mondo delle due ruote è ben noto. E non solo attraverso la rievocazione della «Forno-Milani», ma anche con iniziative continue e la partecipazione ai raduni. Il club si è reso protagonista di una di queste ultime. E’ avvenuta ad Ospedaletti, dove oltre 200 appassionati hanno vestito caschi, guanti, stivali e tuta in pelle, animando l’evento dedicato alla velocità in salita.

Grande professionalità da parte dei canavesani

I portacolori del sodalizio fornese e la dirigenza  hanno allestito un piccolo «campo base», il quale è stato ammirato dalle migliaia di persone accorse per l’evento. Il tutto dimostrando professionalità, attenzione ai particolari e un amore per il motociclismo davvero straordinario. Il bilancio finale è di tutto rispetto, per una trasferta che ha riempito il cuore, le menti e gli occhi dei «centauri» fornesi, che saranno in prima linea nelle prossime kermesse motoristiche.

Continua la lettura di Centauro Forno in primo piano pure ad Ospedaletti su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/sport/centauro-forno-in-primo-piano-pure-ad-ospedaletti/feed/ 0
Note in gioco 2018 nel week end due imperdibili eventi a Valperga http://ilcanavese.it/cultura-e-turismo/note-in-gioco-2018-eventi-a-valperga/ http://ilcanavese.it/cultura-e-turismo/note-in-gioco-2018-eventi-a-valperga/#respond Fri, 22 Jun 2018 11:24:37 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32414 Note in gioco 2018 in programma nel week end a Valperga, dove fervono gli ultimi preparativi per la manifestazione in ricordo di Marco Tarizzo e Moreno Poletto. Note in gioco 2018 Sabato 23 e Domenica 24 Giugno 2018 avrà luogo a Valperga “Note in gioco”. Si tratta di una manifestazione organizzata dalla Società Filarmonica Valperghese. […]

Continua la lettura di Note in gioco 2018 nel week end due imperdibili eventi a Valperga su il Canavese.

]]>
Note in gioco 2018 in programma nel week end a Valperga, dove fervono gli ultimi preparativi per la manifestazione in ricordo di Marco Tarizzo e Moreno Poletto.

Note in gioco 2018

Sabato 23 e Domenica 24 Giugno 2018 avrà luogo a Valperga “Note in gioco”. Si tratta di una manifestazione organizzata dalla Società Filarmonica Valperghese. Con il patrocinio del Comune di Valperga e dell’Anbima. L’iniziativa è realizzata per ricordare il direttore Marco Tarizzo ed il musico Moreno Poletto. Entrambi figure di spicco dell’associazionismo e del volontariato Alto Canavesano.

La canzone italiana

Sabato sera alle ore 21.30, nello splendido Sagrato della Chiesa Parrocchiale, andrà dunque in scena “La canzone italiana”. La Filarmonica Valperghese, diretta dal Maestro Alessandro Data, eseguirà alcuni brani di spicco della canzone italiana. Parteciperanno due grandi cantanti: Erika Perino e Fabrizio Toffano. Mentre presenterà Francesco Basolo. In caso di maltempo il primo imperdibile appuntamento dell’evento “Note in gioco” si svolgerà comunque presso il Teatro Comunale “Eugenio Fernandi”.

Torneo di Calcio balilla

Domenica 24 giugno “Note in gioco” proseguirà quindi alle ore 16.00 presso il cortile delle Scuole Elementari di Valperga. All’insegna del divertimento e dell’allegria si disputerà infatti un torneo di calcio balilla tra le varie associazioni di cui Marco e Moreno facevano parte. Gli indimenticati ed indimenticabili Marco Tarizzo e Moreno Poletto erano infatti parte attiva, oltre che della Filarmonica valperghese, anche degli Alpini, della Croce Bianca del Canavese e della Protezione Civile.

Continua la lettura di Note in gioco 2018 nel week end due imperdibili eventi a Valperga su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/cultura-e-turismo/note-in-gioco-2018-eventi-a-valperga/feed/ 0
Caso Pd è “scontro” in piazza http://ilcanavese.it/cronaca/caso-pd-e-scontro-in-piazza/ http://ilcanavese.it/cronaca/caso-pd-e-scontro-in-piazza/#respond Fri, 22 Jun 2018 10:43:03 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32386 Caso Pd è “scontro” in piazza. Accade a Borgaro Torinese. Caso Pd è “scontro” in piazza E’ accaduto  ieri, giovedì 21 giugno, in piazza Europa. Proprio  nei pressi del municipio.  Quattro anni fa  sono stati iscritti nel registro  degli indagati 4 rappresentanti   del Pd: l’ex  sindaco Vincenzo  Barrea, il capogruppo di maggioranza Giuseppe Ponchione. […]

Continua la lettura di Caso Pd è “scontro” in piazza su il Canavese.

]]>
Caso Pd è “scontro” in piazza. Accade a Borgaro Torinese.

Caso Pd è “scontro” in piazza

E’ accaduto  ieri, giovedì 21 giugno, in piazza Europa. Proprio  nei pressi del municipio.  Quattro anni fa  sono stati iscritti nel registro  degli indagati 4 rappresentanti   del Pd: l’ex  sindaco Vincenzo  Barrea, il capogruppo di maggioranza Giuseppe Ponchione. Inoltre  l’assessore  Gianluigi Casotti e il coordinatore  Marco Ricci.  L’accusa? Peculato. Vicenda, va sottolineato, archiviata nei mesi scorsi dalla Procura di Ivrea.

Ritirata l’interrogazione

L’interrogazione presentata da Fabiana Cescon è stata ritirata durante il consiglio convocato per le 18,30 di ieri. Oggetto del documento era: indagini a carico  dei membri della maggioranza. Nel frattempo  l’ opposizione del Gruppo Latella ha disertato l’aula.  Infatti attendeva all’esterno  del municipio esponendo lo striscione  steso a terra “Distinti e distanti”. E accompagnato  dalle foto relative alla vicenda Pd. Coperti con il pennarello i volti delle persone  non coinvolte  nell’indagine.

Gruppo assente in aula

L’assenza in aula del Gruppo Latella è stata così  spiegata dai consiglieri di opposizione: “Non ci siamo stati a partecipare  a un consiglio  per sentirci aggredire. In una seduta pubblica  convocata a spese dei cittadini”.

Tensione in piazza

Tra il capogruppo Marco Latella e il sindaco  Claudio Gambino. Il primo cittadino  ha scattato  foto a raffica con il cellulare sul contenuto dello striscione. Quindi ha detto: “L’unica cosa che vi siete distinti in 4 anni di mandato è il gioco  con il pennarello… Vi ricordo che l’indagine è stata archiviata”. Secondo il Gruppo Latella  restano da approfondire due aspetti: le modalità  di erogazione  dei fondi della Compagnia San Paolo.  E il contenuto  di decine di telefonate, 99,  fatte da Barrea  il giorno prima delle elezioni.

 

 

Continua la lettura di Caso Pd è “scontro” in piazza su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/cronaca/caso-pd-e-scontro-in-piazza/feed/ 0
Viaggiava su auto diplomatica con bandiera Onu: denunciato http://ilcanavese.it/cronaca/viaggiava-su-auto-diplomatica-con-bandiera-onu-denunciato/ http://ilcanavese.it/cronaca/viaggiava-su-auto-diplomatica-con-bandiera-onu-denunciato/#respond Fri, 22 Jun 2018 07:52:53 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32407 Viaggiava su auto diplomatica con targhette farlocche e a bordo una bandiera Onu: fermato dalla polizia di Vercelli, non ha saputo dare spiegazioni ed è stato denunciato. A raccontare la vicenda i colleghi di Notizia Oggi Viaggiava su auto diplomatica e con lampeggianti della Polizia Mercoledì pomeriggio la polizia di Stato di Vercelli ha fermato un’autovettura […]

Continua la lettura di Viaggiava su auto diplomatica con bandiera Onu: denunciato su il Canavese.

]]>
Viaggiava su auto diplomatica con targhette farlocche e a bordo una bandiera Onu: fermato dalla polizia di Vercelli, non ha saputo dare spiegazioni ed è stato denunciato. A raccontare la vicenda i colleghi di Notizia Oggi

Viaggiava su auto diplomatica e con lampeggianti della Polizia

Mercoledì pomeriggio la polizia di Stato di Vercelli ha fermato un’autovettura di grossa cilindrata, con targa straniera, che fin da subito ha destato sospetto negli agenti. Sul veicolo erano ben visibili alcune targhette con la scritta “Diplomatic corps” e “Asian development bank”. La volante ha condotto il conducente in Questura per le opportune verifiche. E intanto si è accertato di come, oltre alle targhette, l’autovettura fosse dotata di lampeggianti stroboscopici a led di colore blu. Apparecchi uguali a quelli in dotazione alle auto delle forze dell’ordine in servizio di scorta. Erano applicate alla calandra anteriore del veicolo e azionabili con un tasto posto sul cruscotto. E potevano essere indebitamente utilizzati per eludere e sottrarsi ad eventuali controlli della polizia o ad accreditarsi come appartenente ad essa.

La bandiera Onu nel bagagliaio

Inoltre nel baule posteriore è stata rinvenuta una bandiera azzurra recante il logo dell’Onu applicata ad un’asta metallica con innesto, adatta ad essere agganciata al passaruota anteriore destro della vettura. Stessa procedura che avviene per le auto dei rappresentanti di Stato. Ma l’uomo non è riuscito a dare spiegazioni credibili del perché montasse le targhette ed il lampeggiante, nè del perché avesse in uso una bandiera dell’Onu. Tutti gli oggetti in questione sono stati sequestrati e l’uomo denunciato in stato di libertà per aver illecitamente detenuto oggetti che simulano la funzione dei corpi di Polizia.

Continua la lettura di Viaggiava su auto diplomatica con bandiera Onu: denunciato su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/cronaca/viaggiava-su-auto-diplomatica-con-bandiera-onu-denunciato/feed/ 0
Associazione Parkinsoniani del Canavese apre sportello Vivere la disabilità http://ilcanavese.it/attualita/associazione-parkinsoniani-del-canavese/ http://ilcanavese.it/attualita/associazione-parkinsoniani-del-canavese/#respond Fri, 22 Jun 2018 07:34:40 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32402 Associazione Parkinsoniani del Canavese Onlus non va in vacanza e anzi rilancia con un importante iniziativa. Mercoledì 27 giugno presso l’ospedale di Castellamonte si terrà infatti l’inaugurazione dello sportello Vivere la disabilità. Associazione Parkinsoniani del Canavese importanti novità Mercoledì 27 giugno alle ore 15 aprirà a Castellamonte lo sportello “Vivere la disabilità”. L’importante servizio verrà […]

Continua la lettura di Associazione Parkinsoniani del Canavese apre sportello Vivere la disabilità su il Canavese.

]]>
Associazione Parkinsoniani del Canavese Onlus non va in vacanza e anzi rilancia con un importante iniziativa. Mercoledì 27 giugno presso l’ospedale di Castellamonte si terrà infatti l’inaugurazione dello sportello Vivere la disabilità.

Associazione Parkinsoniani del Canavese importanti novità

Mercoledì 27 giugno alle ore 15 aprirà a Castellamonte lo sportello “Vivere la disabilità”. L’importante servizio verrà attivato presso la sede operativa della Onlus, situata all’interno dell’ospedale di Castellamonte. Si tratta quindi di un’iniziativa significativa. E’ realizzata dal sodalizio guidato dal presidente Silvano Chiartano. Insieme al 39enne sparonese Gionni Billeci.

Al servizio di chi ha bisogno

“Sono un disabile con tetraplegia da 21 anni. – spiega Gionni Billeci che collabora con l’Associazione Parkinsoniani del Canavese – Voglio mettere la mia esperienza di vita al servizio di chi ha bisogno. Di chi vuole confrontarsi. Di chi vuole dunque trovare un punto di ascolto. Oppure ricevere informazioni. Per avere dei riferimenti utili che possono aiutare a migliorare la propria qualità di vita. Io guido la macchina in autonomia utilizzando la carrozzina elettronica. Posso fornire indicazioni per saperne di più su. A cominciare quindi dagli adattamenti alla macchina per la guida. O su dove rivolgersi per svolgere le prove con simulatore di guida. Far conoscere le normative. E quindi le agevolazioni fiscali riguardanti l’autovettura”.

Vivere la disabilità

“La mia esperienza a 4 ruote – aggiunge Gionni Billeci – mi permetterà inoltre di poter fornire consigli legati all’utilizzo della carrozzina elettronica. Oltre che a eventuali suggerimenti su facilitazioni relative alle attività della vita quotidiana”. Lo sportello “Vivere la disabilità” sarà quindi attivo presso l’ospedale di Castellamonte. Al primo piano. Nella sede dell’associazione Parkinsoniani del Canavese. Gli orari e giorni di apertura sono quindi Mercoledi e Venerdi. Dalle 15.00 alle 18.00.

Continua la lettura di Associazione Parkinsoniani del Canavese apre sportello Vivere la disabilità su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/attualita/associazione-parkinsoniani-del-canavese/feed/ 0
Don Pierantonio sarà parroco anche di Mappano http://ilcanavese.it/cronaca/don-pierantonio-sara-parroco-anche-di-mappano/ http://ilcanavese.it/cronaca/don-pierantonio-sara-parroco-anche-di-mappano/#respond Fri, 22 Jun 2018 07:04:41 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32399 Don Pierantonio sarà parroco anche di Mappano. Smentite così le voci di una sua partenza. Don Pierantonio sarà parroco anche di Mappano Dopo tante voci, ora è ufficiale. Da metà settembre don Pierantonio Garbiglia sarà parroco anche di Mappano, città che conosce molto bene visto che ha già ricoperto quest’incarico, nei primi anni del 2000. […]

Continua la lettura di Don Pierantonio sarà parroco anche di Mappano su il Canavese.

]]>
Don Pierantonio sarà parroco anche di Mappano. Smentite così le voci di una sua partenza.

Don Pierantonio sarà parroco anche di Mappano

Dopo tante voci, ora è ufficiale. Da metà settembre don Pierantonio Garbiglia sarà parroco anche di Mappano, città che conosce molto bene visto che ha già ricoperto quest’incarico, nei primi anni del 2000. L’annuncio è stato dato ieri sera, 21 giugno, ai consigli pastorali riunitisi a Leini e nell’ex-frazione.

Smentite così le voci della sua partenza

Don Gabriel continuerà, invece, a ricoprire il ruolo di viceparroco solo alla Santi Pietro e Paolo, mentre a Mappano avrà un ruolo importante il diacono permanente Matteo Suozzo. Don Pierantonio Garbiglia, con l’annuncio di ieri sera, smentisce le voci che lo davano per partente. Anzi conferma il doppio incarico.

L’incarico diventerà ufficiale da metà settembre

“Sì è così. Ora la notizia è ufficiale – dice il sacerdote – Il nuovo ruolo diverrà effettivo indicativamente verso la seconda metà di settembre”. Don Pierantonio era arrivato a Leinì il 22 settembre 2013, con la celebrazione della sua prima Messa in città, al posto di don Carlo Fassino. Nato il 17 giugno del ’66 a Carignano, da padre e madre di origine contadine, è il primo di tre figli. Entrato in seminario giovanissimo, a soli 14 anni, dopo la maturità classica e fino ai 25 anni, ha studiato Teologia presso il seminario maggiore di Torino e prese i voti il 1° giugno 1991. Il suo primo incarico è stato quello di viceparroco a Ciriè. Tra il 2012 e il 2013 ha diretto le parrocchie di Andezeno, Montaldo Torinese e Arignano. Ora, come allora, avrà un incarico a scavalco tra due realtà simili e adiacenti ma con il doppio dell’impegno.

Continua la lettura di Don Pierantonio sarà parroco anche di Mappano su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/cronaca/don-pierantonio-sara-parroco-anche-di-mappano/feed/ 0
“Corri con Samuele” http://ilcanavese.it/attualita/corri-con-samuele/ http://ilcanavese.it/attualita/corri-con-samuele/#respond Fri, 22 Jun 2018 06:42:22 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32389 “Corri con Samuele”. A Mappano. “Corri con Samuele” Ritorna “Corri con Samuele”. Il ritrovo è domenica 24 giugno. Dalle 8 in piazza papa Giovanni Paolo II. Infatti “Il Sogno di Samuele” organizza l’evento podistico. Si è giunti alla nona edizione. Con la collaborazione dell’Atletica Settimese.  La giornata è rivolta agli appassionati. Vi saranno due  tipi […]

Continua la lettura di “Corri con Samuele” su il Canavese.

]]>
“Corri con Samuele”. A Mappano.

“Corri con Samuele”

Ritorna “Corri con Samuele”. Il ritrovo è domenica 24 giugno. Dalle 8 in piazza papa Giovanni Paolo II. Infatti “Il Sogno di Samuele” organizza l’evento podistico. Si è giunti alla nona edizione. Con la collaborazione dell’Atletica Settimese.  La giornata è rivolta agli appassionati. Vi saranno due  tipi di camminate non competitive. Un itinerario da 8,5 chilometri. E quello da  2 mila metri.

Partenza alle 9

Prima il via alle batterie giovanili. A seguire le altre categorie. Infatti l’obiettivo  è finanziare la realizzazione  del nuovo oratorio di Mappano.  Oltre che futuro centro polifunzionale. In via Parrocchia. Con i lavori che inizieranno a “breve”.

Lavori  in due fasi

In un primo momento si procederà alla demolizione del vecchio oratorio. Quindi partirà la fase di cantiere con la posa della prima pietra.  Un progetto atteso da  anni. Per le iscrizioni alla gara: 334/3283756;  o 333/3442828. Oppure tramite  mail a info@ilsognodisamuele.it

Continua la lettura di “Corri con Samuele” su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/attualita/corri-con-samuele/feed/ 0
Cambiamenti climatici studenti leinicesi protagonisti di una mostra http://ilcanavese.it/cronaca/cambiamenti-climatici-studenti-leinicesi-protagonisti/ http://ilcanavese.it/cronaca/cambiamenti-climatici-studenti-leinicesi-protagonisti/#respond Fri, 22 Jun 2018 06:38:20 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32388 Cambiamenti climatici studenti leinicesi protagonisti di una mostra ospitata in Comune. Cambiamenti climatici studenti leinicesi protagonisti di una mostra «Il vostro interesse per l’ambiente è un segnale bellissimo. Mi auguro che da grandi sappiate avere più cura della nostra Terra di quanta ne abbiano avuta le generazioni che vi hanno preceduto». Il sindaco Gabriella Leone […]

Continua la lettura di Cambiamenti climatici studenti leinicesi protagonisti di una mostra su il Canavese.

]]>
Cambiamenti climatici studenti leinicesi protagonisti di una mostra ospitata in Comune.

Cambiamenti climatici studenti leinicesi protagonisti di una mostra

«Il vostro interesse per l’ambiente è un segnale bellissimo. Mi auguro che da grandi sappiate avere più cura della nostra Terra di quanta ne abbiano avuta le generazioni che vi hanno preceduto». Il sindaco Gabriella Leone si è complimentata con gli allievi delle classi Quarte della scuola elementare «Anna Frank». I giovani hanno presentato, in sala consiliare, una mostra  allestita con i loro cartelloni dedicati ai cambiamenti climatici.

Importante apporto di Legamabiente

Il tema è stato affrontato con gli insegnanti e con il supporto di Legambiente. «Da anni portiamo avanti iniziative simili nelle scuole di Torino e provincia – dice Carla Pairolero dell’associazione ambientalista – però l’attenzione e la fantasia dei ragazzi di Leini è stata davvero tanta e apprezzabile. Non solo, questi studenti sono  stati capaci di dare suggerimenti molto importanti su come affrontare il problema della salvaguardia di ciò che hanno ereditato».

Plausi ai ragazzi delle Quarte coinvolti

Gli allievi hanno analizzato non solo lo stato di «salute» del pianeta, ma hanno pure immaginato quali azioni e comportamenti mettere in atto per tutelare la Terra. L’assessore Raffaella Arzenton ha pure lei sottolineato la bravura degli allievi che sono riusciti a rendere  in modo efficace ciò che hanno imparato in questo percorso formativo ed educativo.

Continua la lettura di Cambiamenti climatici studenti leinicesi protagonisti di una mostra su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/cronaca/cambiamenti-climatici-studenti-leinicesi-protagonisti/feed/ 0
Canapa light: punti vendita a rischio http://ilcanavese.it/attualita/canapa-light-punti-vendita-a-rischio/ http://ilcanavese.it/attualita/canapa-light-punti-vendita-a-rischio/#respond Fri, 22 Jun 2018 04:22:54 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32383 Canapa light: punti vendita a rischio. Il Consiglio Superiore della Sanità raccomanda limiti al commercio. Canapa light: punti vendita a rischio Erano diventati in breve una vera e propria miniera d’oro i “canapa shop” diffusi in tutta Italia, anche in Canavese, ora però la vendita della “canapa legale” potrebbe subire un forte ridimensionamento dopo il parere […]

Continua la lettura di Canapa light: punti vendita a rischio su il Canavese.

]]>
Canapa light: punti vendita a rischio. Il Consiglio Superiore della Sanità raccomanda limiti al commercio.

Canapa light: punti vendita a rischio

Erano diventati in breve una vera e propria miniera d’oro i “canapa shop” diffusi in tutta Italia, anche in Canavese, ora però la vendita della “canapa legale” potrebbe subire un forte ridimensionamento dopo il parere espresso dal Consiglio superiore della sanità (Css), su richiesta qualche mese fa dal Ministero della Salute. Oggetto della presa di posizione i «prodotti contenenti o costituiti da infiorescenze di canapa».

Le raccomandazioni del CSS

Il Css ha ritenuto che «non può essere esclusa la pericolosità».

«I prodotti contenenti o costituiti da infiorescenze di canapa – evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” – sono attualmente venduti nei ‘canapa shop’ come un prodotto da collezione, dunque non destinato al consumo. Secondo quanto indicato da documento: «La biodisponibilità di Thc anche a basse concentrazioni, non è trascurabile, sulla base dei dati di letteratura; per le caratteristiche farmacocinetiche e chimico-fisiche, Thc e altri principi attivi inalati o assunti con le infiorescenze di cannabis sativa possono penetrare e accumularsi in alcuni tessuti, tra cui cervello e grasso, ben oltre le concentrazioni plasmatiche misurabili.

Consumo senza possibilità di monitoraggio

Tale consumo avviene al di fuori di ogni possibilità di monitoraggio e controllo della quantità effettivamente assunta e quindi degli effetti psicotropi che questa possa produrre, sia a breve che a lungo termine».

Pertanto, il Css mette però in guardia rispetto ad un possibile uso di tali prodotti, avvertendo che «non può essere esclusa la pericolosità» della cosiddetta cannabis o marijuana light. Per questo «raccomanda che siano attivate nell’interesse della salute individuale e pubblica misure atte a non consentire la libera vendita».

Al momento non sono stati presi provvedimenti ufficiali. Qualora si arrivasse a un divieto di commercializzazione sarebbe un disastro economico per una filiera in piena espansione e che ha avuto exploit considerevoli negli ultimi anni.

Continua la lettura di Canapa light: punti vendita a rischio su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/attualita/canapa-light-punti-vendita-a-rischio/feed/ 0
App affitta ombrelloni nelle spiagge della Liguria http://ilcanavese.it/attualita/app-affitta-ombrelloni/ Thu, 21 Jun 2018 15:27:27 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32379 App affitta ombrelloni nelle spiagge della Liguria. I due inventori sono due ragazzi piemontesi. Lui è di Ciriè, lei invece di Borgaro. App affitta ombrelloni L’App dell’estate è quella che ti consente di affittare, anche last minute, un ombrellone scontatissimo per stendersi comodamente al sole in uno stabilimento attrezzato, per una giornata o solamente per […]

Continua la lettura di App affitta ombrelloni nelle spiagge della Liguria su il Canavese.

]]>
App affitta ombrelloni nelle spiagge della Liguria. I due inventori sono due ragazzi piemontesi. Lui è di Ciriè, lei invece di Borgaro.

App affitta ombrelloni

L’App dell’estate è quella che ti consente di affittare, anche last minute, un ombrellone scontatissimo per stendersi comodamente al sole in uno stabilimento attrezzato, per una giornata o solamente per qualche ora, con un semplice click.

I creatori

Stefano Gremo è di Ciriè (26 anni), Giulia Schillaci di Borgaro (23 anni). Sono loro i giovanissimi soci di Playaya. Dopo un anno di lavoro, lanciano in questi giorni la loro App – Playaya – per mettere in contatto chi possiede un abbonamento in uno stabilimento balneare e sa di non utilizzarlo a pieno con chi lo sta cercando (magari solo per qualche ora), ovviamente previo accordo tra Playaya e il proprietario dello stabilimento.

Come funziona

Playaya non è una piattaforma di booking ma di condivisione, in perfetto stile sharing economy. Il sistema è semplicissimo. Gli stabilimenti che lo desiderano aderiscono gratuitamente al programma Playaya, mantenendo il completo controllo sulla spiaggia ma consentendo ai propri ospiti di mettere in sharing gli ombrelloni. Chi affitta l’ombrellone in una spiaggia Playaya può iscriversi gratuitamente alla piattaforma e mettere in rete le giornate, o le ore, che vuole condividere. Il software Playaya calcola e suggerisce il prezzo di vendita del servizio (con uno sconto che va dal 30% al 50% sul prezzo di listino della spiaggia) e a quel punto chi è alla ricerca di un ombrellone non deve far altro che collegarsi ed effettuare il match.

PayPal o carta di credito

Trasparente. Comodo. Sicuro. Tutte le transazioni sono effettuate tramite PayPal o carta di credito e ogni martedì Playaya rimborsa chi ha messo in sharing il proprio ombrellone nella settimana precedente. Con un vantaggio economico anche per i gestori dello stabilimento.

Si parte dalla Liguria

“Abbiamo iniziato – dichiara Stefano – dalla Liguria, dove moltissimi stabilimenti hanno aderito con entusiasmo alla nostra idea. Loano, Spotorno, Ceriale, Diano Marina, Bordighera, Alassio… Ogni giorno acquisiamo nuove spiagge da tutta Italia!”

Continua la lettura di App affitta ombrelloni nelle spiagge della Liguria su il Canavese.

]]>
Ciriè, tutti in bici domenica 24 http://ilcanavese.it/attualita/cirie-tutti-in-bici-domenica-24/ http://ilcanavese.it/attualita/cirie-tutti-in-bici-domenica-24/#respond Thu, 21 Jun 2018 15:09:56 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32367 Ciriè, tutti in bici domenica 24. Ciriè, tutti in bici domenica 24 Tutti sulle due ruote domenica 24 giugno: c’è «Ciriè in bici». Una simpatica iniziativa promossa ed organizzata dall’Assessorato all’Ambiente in collaborazione con l’associazione Bike Pride FIAB Torino. Il programma è pronto e le adesioni sono aperte. Per chi volesse partecipare, il ritrovo sarà […]

Continua la lettura di Ciriè, tutti in bici domenica 24 su il Canavese.

]]>
Ciriè, tutti in bici domenica 24.

Ciriè, tutti in bici domenica 24

Tutti sulle due ruote domenica 24 giugno: c’è «Ciriè in bici». Una simpatica iniziativa promossa ed organizzata dall’Assessorato all’Ambiente in collaborazione con l’associazione Bike Pride FIAB Torino. Il programma è pronto e le adesioni sono aperte. Per chi volesse partecipare, il ritrovo sarà alle 9,30 in corso Martiri della Libertà (altezza Palazzo D’Oria). Lì si effettueranno le iscrizioni.

Partenza alle 10 da corso Martiri della Libertà

Partenza alle 10 e alle 13,30 ritorno. Il percorso da compiere sarà di circa 15 chilometri. Il giro si articolerà lungo la pista ciclo pedonale «Corona Verde». Per informazioni e prenotazioni rivolgersi allo 011/9218153, oppure inviare una mail all’indirizzo informagiovani@comune.ciri.to.it. La partecipazione è ovviamente aperta a tutti per trascorrere insieme una piacevole e salutare matinata.

Continua la lettura di Ciriè, tutti in bici domenica 24 su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/attualita/cirie-tutti-in-bici-domenica-24/feed/ 0
Incidente sul lavoro a Busano operaio ferito elitrasportato al Cto http://ilcanavese.it/cronaca/incidente-sul-lavoro-a-busano/ http://ilcanavese.it/cronaca/incidente-sul-lavoro-a-busano/#respond Thu, 21 Jun 2018 15:00:47 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32366 Incidente sul lavoro in una ditta situata nella zona industriale di Busano. E’ accaduto questo pomeriggio poco prima delle 16 in via Stefano Bruda. L’operaio ferito è stato elitrasportato al Cto di Torino. Incidente sul lavoro Si sono vissuti atttimi di paura questo pomeriggio in una ditta di stampaggio a Busano. Poco prima delle 16 […]

Continua la lettura di Incidente sul lavoro a Busano operaio ferito elitrasportato al Cto su il Canavese.

]]>
Incidente sul lavoro in una ditta situata nella zona industriale di Busano. E’ accaduto questo pomeriggio poco prima delle 16 in via Stefano Bruda. L’operaio ferito è stato elitrasportato al Cto di Torino.

Incidente sul lavoro

Si sono vissuti atttimi di paura questo pomeriggio in una ditta di stampaggio a Busano. Poco prima delle 16 infatti un operaio di 38 anni è rimasto ferito ad una mano mentre era al lavoro su un macchinario dell’azienda. A dare l’allarme sono stati i colleghi dello sfortunato dipendente, che hanno quindi immediatamente chiamato i soccorsi.

L’arrivo dei soccorsi

In via Stefano Bruda, sul luogo dell’incidente sul lavoro, sono tempestivamente intervenuti i militari dell’Arma della compagnia di Venaria, gli agenti di polizia municipale del paese e l’equipe medica del 118. L’operaio ferito è stato dunque soccorso dai sanitari della Croce rossa italiana di Rivarolo Canavese. Quindi è stato elitrasportato al Centro traumatologico di Torino per tutte le cure del caso.

Indagini in corso

La dinamica dell’incidente sul lavoro è in fase di accertamento da parte dei tecnici dello Spresal dell’Asl To4, intervenuti sul posto insieme ai carabinieri. In via Bruda è arrivato anche il sindaco di busano, Giambattistino Chiono. Lo sfortunato operaio, N.B. di 38 anni, non è in pricolo di vita. Seguiranno aggiornamenti.

 

Continua la lettura di Incidente sul lavoro a Busano operaio ferito elitrasportato al Cto su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/cronaca/incidente-sul-lavoro-a-busano/feed/ 0
Ciriè, addio Elmo il commerciante di vini http://ilcanavese.it/cronaca/cirie-addio-elmo-il-commerciante-di-vini/ http://ilcanavese.it/cronaca/cirie-addio-elmo-il-commerciante-di-vini/#respond Thu, 21 Jun 2018 14:30:59 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32362 Ciriè, addio Elmo il commerciante di vini. Ciriè, addio Elmo il commerciante di vini Cordoglio in città per la scomparsa di Elmo Nicola. L’ex commerciante è mancato nel pomeriggio di domenica 17 giugno, alla residenza “Nuovo Baulino” di Caselle, all’età di 87 anni, accompagnato dalla moglie Giacinta e dai propri cari. Raccontano le figlie Stefania e […]

Continua la lettura di Ciriè, addio Elmo il commerciante di vini su il Canavese.

]]>
Ciriè, addio Elmo il commerciante di vini.

Ciriè, addio Elmo il commerciante di vini

Cordoglio in città per la scomparsa di Elmo Nicola. L’ex commerciante è mancato nel pomeriggio di domenica 17 giugno, alla residenza “Nuovo Baulino” di Caselle, all’età di 87 anni, accompagnato dalla moglie Giacinta e dai propri cari. Raccontano le figlie Stefania e Silvana: “Nostro padre era un uomo forte e che amava il proprio lavoro. L’ha sempre svolto con grande passione”.

Si trasferì a Ciriè nel 1963

Elmo nasce ad Aramengo d’Asti in una famiglia dedita alla vendita del vino. Dopo il matrimonio, nel 1963 si trasferisce a Ciriè, nella zona residenziale del Parco, dove rileva l’attività del vecchio proprietario, il signor Terrone. Zona che all’epoca, come si può valutare dalle numerose serrande chiuse ancora oggi visibili, pullulava di numerose piccole attività commerciali. Svolge il proprio lavoro per oltre trent’anni, affiancato dalla moglie. Ricordano le figlie: “Il punto vendita si trovava nel cortile, adiacente all’abitazione. Ci ricordiamo ancora della gente che veniva ad acquistare vini e bevande dalla nostra famiglia”.

I suoi prodotti anche in Lombardia

Elmo commercia sia al minuto, per il singolo privato, sia all’ingrosso come forniture per i ristoranti di Ciriè, valli di Lanzo, Torino e anche del nord milanese. La sua occupazione lo portava a essere apprezzato e conosciuto in zona. Negli ultimi anni, cessata l’attività, amava spostarsi in bicicletta per la città, così da raggiungere i luoghi d’aggregazione locali. Spesso si recava al Punto Incontro Anziani di via Rosmini, alle serre di villa Remmert. Aggiungono le figlie: “Ci teneva molto a incontrare i suoi amici e finchè ha potuto l’ha fatto volentieri”. I funerali si sono svolti ieri, martedì 19 giugno, nel duomo di San Giovanni a Ciriè. I familiari ringraziano tutti coloro che con scritti, parole di conforto e presenza sono stati vicini in questo triste momento. Si ringrazia in particolare tutto il personale della residenza “Nuovo Baulino di Caselle” per aver seguito con cura e professionalità il proprio caro.

Continua la lettura di Ciriè, addio Elmo il commerciante di vini su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/cronaca/cirie-addio-elmo-il-commerciante-di-vini/feed/ 0
Villanova, vince la bambola al banco di beneficenza, la butta nell’immondizia http://ilcanavese.it/attualita/villanova-vince-la-bambola-al-banco-di-beneficenza-la-butta-nellimmondizia/ http://ilcanavese.it/attualita/villanova-vince-la-bambola-al-banco-di-beneficenza-la-butta-nellimmondizia/#respond Thu, 21 Jun 2018 13:52:07 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32355 Villanova, vince la bambola al banco di beneficenza, la butta tra l’immondizia. Villanova, vince la bambola al banco di beneficenza, la butta tra l’immondizia Gia il gesto, da solo, è deplorevole, da c0ndannare. Se ci mettiamo che è stato anche fotografato e postato su Facebook da chi lo ha compiuto, lo sdegno si fa ancora […]

Continua la lettura di Villanova, vince la bambola al banco di beneficenza, la butta nell’immondizia su il Canavese.

]]>
Villanova, vince la bambola al banco di beneficenza, la butta tra l’immondizia.

Villanova, vince la bambola al banco di beneficenza, la butta tra l’immondizia

Gia il gesto, da solo, è deplorevole, da c0ndannare. Se ci mettiamo che è stato anche fotografato e postato su Facebook da chi lo ha compiuto, lo sdegno si fa ancora più grande. In una delle prime serate di Villexpo, la mostra mercato che si sta svolgendo al parco urbano Due Laghetti, un maleducato è andato al banco di beneficenza per tentare la fortuna. Tra i premi vinti una bambola, nuova di zecca. Premio preso e gettato nel primo bidone dell’immondizia trovato nell’area circostante. Fotografia alla bambola nel sacchetto della spazzatura e il commento postato sul social network: “Questo è il premio del banco di defficenza e non di beneficenza”.

Lo sdegno dell’associazione Donna Famiglia

Il post su Facebook  non è sfuggito ad una delle componenti dell’associazione Donna Famiglia che si è occupata di recuperare i premi messi in palio, di catalogarli e metterli esposti sul banco di beneficenza. Sempre frutto del lavoro delle volontarie. “Se il regalo non era gradito al posto di buttarlo si poteva non ritirarlo – commentano dall’associazione – Non possiamo accontentare tutti con i premi. Avrebbe potuto regalare quella bambola che era nuova di zecca e che avrebbe potuto far felice qualche bambina. Buttarla così e scriverlo pure su Facebook è stato un bruttissimo gesto compiuto da una persona ignorante che non ha rispetto”.

Il ricavato del banco di beneficenza va in solidarietà

Anche perchè il denaro ricavato dal banco di beneficenza viene destinato alle attività di solidarietà dell’associazione Donna Famiglia. Quindi, il rispetto, era dovuto a queste donne che lavorano per il bene del paese e non solo. Purtroppo, la maleducazione dilaga. E il non rispetto per le persone e il loro lavoro, anche.

Continua la lettura di Villanova, vince la bambola al banco di beneficenza, la butta nell’immondizia su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/attualita/villanova-vince-la-bambola-al-banco-di-beneficenza-la-butta-nellimmondizia/feed/ 0
Manicomi torinesi. Dal ’700 alla legge Basaglia, oggi la presentazione del libro di Ivaldi http://ilcanavese.it/cultura-e-turismo/manicomi-torinesi-ivaldi/ http://ilcanavese.it/cultura-e-turismo/manicomi-torinesi-ivaldi/#respond Thu, 21 Jun 2018 12:21:31 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32351 Manicomi torinesi, la presentazione oggi pomeriggio a Torino. Manicomi torinesi Sarà presentato questo pomeriggio a Torino, alle 17, all’ex manicomio femminile di via Giulio 22, ora sede dell’Anagrafe Centrale, «Manicomi torinesi. Dal ’700 alla legge Basaglia» (Edizioni Il Punto) del giornalista Nico Ivaldi. Il saggio Si tratta di un saggio, che racconta la storia dei […]

Continua la lettura di Manicomi torinesi. Dal ’700 alla legge Basaglia, oggi la presentazione del libro di Ivaldi su il Canavese.

]]>
Manicomi torinesi, la presentazione oggi pomeriggio a Torino.

Manicomi torinesi

Sarà presentato questo pomeriggio a Torino, alle 17, all’ex manicomio femminile di via Giulio 22, ora sede dell’Anagrafe Centrale,
«Manicomi torinesi. Dal ’700 alla legge Basaglia» (Edizioni Il Punto) del giornalista Nico Ivaldi.

Il saggio

Si tratta di un saggio, che racconta la storia dei manicomi torinesi, a quarantanni dalla legge Basaglia che li abolì definitivamente.

In via Giulio erano ospitate unicamente le pazienti donne, fino al 1973, anno della chiusura, e fra queste ci fu anche Ida Peruzzi Salgari, moglie del geniale scrittore, di cui il libro ricostruisce la vicenda del suo internamento.

La rivolta

Cinquanta anni fa la protesta per la chiusura dei manicomi partì proprio da Torino e fu fondamentale proprio l’intervento di giornalisti e fotografi che denunciarono con la loro testimonianza i soprusi e le angherie subiti dai pazienti ricoverati nelle strutture. Tutto questo ovviamente grazie anche alla mobilitazione di giovani e progressisti psichiatri che si posero in prima linea per 10 anni, fino, appunto, alla legge Basaglia che ne stabilì la chiusura, decretando anche la fine dei maltrattamenti.

Legge Basaglia al cinema

Particolarmente toccante e significativa una scena del capolavoro de La Meglio Gioventù di Marco Tullio Giordana. Nicola, uno dei protagonisti, è psichiatra e si batte per la liberazione dei malati seguendo il modello Basaglia. Lo psichiatra, accompagnato dai carabinieri, durante un controllo sulla qualità di una casa di cura torinese apparentemente normale, egli scopre che nei sotterranei di quest’ultima vengono tenuti rinchiusi alcuni malati in condizioni disumane.

La legge Basaglia spiegata da Bruno Orsini

Storia del manicomio di Collegno


Continua la lettura di Manicomi torinesi. Dal ’700 alla legge Basaglia, oggi la presentazione del libro di Ivaldi su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/cultura-e-turismo/manicomi-torinesi-ivaldi/feed/ 0
Polemiche circo a Leini sbarcano sui social http://ilcanavese.it/attualita/polemiche-circo-a-leini-sbarcano-sui-social/ http://ilcanavese.it/attualita/polemiche-circo-a-leini-sbarcano-sui-social/#comments Thu, 21 Jun 2018 11:47:56 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32347 Polemiche circo a Leini sbarcano sui social. La nota dell’Amministrazione comunale. Polemiche circo a Leini sbarcano sui social Arriva il circo con animali e si sollevano le polemiche. Soprattutto da parte di chi, sui social, difendere gli animali e chede di boicottare questo genere di spettacoli. Le tensostrutture, sistemate nel piazzale-parcheggio di via Caselle hanno […]

Continua la lettura di Polemiche circo a Leini sbarcano sui social su il Canavese.

]]>
Polemiche circo a Leini sbarcano sui social. La nota dell’Amministrazione comunale.

Polemiche circo a Leini sbarcano sui social

Arriva il circo con animali e si sollevano le polemiche. Soprattutto da parte di chi, sui social, difendere gli animali e chede di boicottare questo genere di spettacoli. Le tensostrutture, sistemate nel piazzale-parcheggio di via Caselle hanno con loro gabbie che contengono animali di varie specie tra cui alcuni felini. L’arrivo dello spettacolo itinerante ha però sollevato una levata di scudi da parte di alcuni leinicesi che sui gruppi Facebook hanno diffuso l’idea di boicottare le esibizioni.

E’ arrivata la nota da parte del Municipio

Non si è quindi fatta attendere una nota del sindaco Gabriella Leone e dell’assessore Raffaella Arzenton. “L’Amministrazione comunale condivide la contrarietà alle iniziative che sfruttano gli animali. Non a caso tempo addietro aveva approvato una delibera di Consiglio incentrata sul benessere degli animali. Esiste, però, una legge nazionale, cui gli enti inferiori (come appunto i Comuni) si devono attenere, e che tutela i circhi (compresi quelli con animali) e le loro attività. I Comuni che vanno contro questa norma incorrono nei ricorsi da parte dei circhi, e nelle opportune sedi risultano soccombenti.

Il Comune ha fatto svolgere opportuni controlli

Il Comune di Leinì, attraverso i suoi uffici, ha fatto quanto era in suo potere, vale a dire ha richiesto tutte le certificazioni europee. Inoltre, ha fatto svolgere tutti i controlli del caso dall’ufficio veterinario dell’Asl To 4. Le metrature necessarie al benessere animale sono state rispettate. L’Amministrazione auspica che quanto prima possa essere emanata una legge nazionale che disciplini la materia, e che permetta ai Comuni di poter procedere, anche negando l’autorizzazione ai circhi con animali, senza rischiare di dover subire dei ricorsi che li vedrebbero sconfitti”.

Continua la lettura di Polemiche circo a Leini sbarcano sui social su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/attualita/polemiche-circo-a-leini-sbarcano-sui-social/feed/ 2
Addio fuochi artificiali per San Giovanni arrivano droni luminosi http://ilcanavese.it/cultura-e-turismo/addio-fuochi-artificiali-per-san-giovanni-arrivano-droni-luminosi/ http://ilcanavese.it/cultura-e-turismo/addio-fuochi-artificiali-per-san-giovanni-arrivano-droni-luminosi/#respond Thu, 21 Jun 2018 11:37:50 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32342 Addio fuochi artificiali, a Torino San Giovanni sarà festeggiata in un modo alternativo. Addio fuochi artificiali Non sarà il tradizionale spettacolo  con i fuochi d’artificio a chiudere quest’anno la festa di San Giovanni a Torino. La Giunta guidata dalla sindaco Chiara Appendino, infatti, lo scorso marzo ha approvato una delibera che prevede l’organizzazione, al loro […]

Continua la lettura di Addio fuochi artificiali per San Giovanni arrivano droni luminosi su il Canavese.

]]>
Addio fuochi artificiali, a Torino San Giovanni sarà festeggiata in un modo alternativo.

Addio fuochi artificiali

Non sarà il tradizionale spettacolo  con i fuochi d’artificio a chiudere quest’anno la festa di San Giovanni a Torino. La Giunta guidata dalla sindaco Chiara Appendino, infatti, lo scorso marzo ha approvato una delibera che prevede l’organizzazione, al loro posto, di uno spettacolo con droni luminosi. Un evento, dunque, a basso impatto acustico ed ambientale.

L’intenzione

Lo spettacolo che sarà allestito, dunque,  si baserà effettivamente su delle evoluzioni aeree  luminose. Per permettere questo saranno utilizzati un centinaio di droni. L’effetto, quindi, sarà assolutamente suggestivo, ma con un impatto acustico che risulterà essere praticamente irrilevante.

Il programma della festa

GIOVEDI’ 21 GIUGNO

Piazza Castello
Ore 19.00 – 20.30 – Giornata Mondiale dello Yoga
a cura dell’Associazione Culturale Indiana Krishna Lila
Ore 20.30 – 21.15 – Concerto in occasione della Festa Europea della Musica 2018 Aipfm
Mibact
A cura della Pro Loco Torino e dell’Arbaga (Associazione Regionale Piemontese Bande
Musicali)
Ore 21.30 – 21.50 – Concerto Fanfara della Brigata Alpina Taurinense
Ore 22.00 – 23.00 – Piazza Castello Dj Set Balfolk – Animazione balli con Dj Max
A cura dell’Associazione Culturale Artefolk
Ore 23.00 – 24.00 – Vogue Madonna Live Band – Tributo alla Regina del Pop
A cura dell’Associazione Culturale Iceberg Eventi

Piazza Carignano
Ore 21.00 – 23.00 – Concerto Bandistico del Corpo Musicale di Villar Perosa nell’ambito di
“Eurobanda – Festa Europea della Musica” Aipfm Mibact e Flash Mob Bandistico in
contemporanea con le altre località
A cura dell’Arbaga (Associazione Regionale Piemontese Bande Musicali) e Pro Loco Torino

VENERDI’ 22 GIUGNO

Viale Carlo Ceppi – Parco del Valentino
Ore 10.30/12.30 – 15.00 /19.00 – Giro gratuito su trenino turistico all’interno del Parco
A cura di Anesv Servizi

Piazza Carignano
Ore 17.00 – 20.30 – “Doi ore ‘d Baleuria a San Gioan”
A cura del Gruppo Storico “La Bela Rosin e la soa gent”, Circolo Beni Demaniali

Piazza Castello
Ore 20.45 – 24.00 – “Notte della Courenda 2018”
A cura dell’Associazione Francoprovenzale Li Barmenk – Pro Loco Usseglio –
Associazione Armonia

SABATO 23 GIUGNO

Murazzi del Po
Ore 14.00 – 18.00 – “Cittadini e turisti: tutti in canoa”
Uscite sul fiume. Lezioni di canoa e canottaggio
A cura del Circolo Amici del Fiume

Via Montebello – zona pedonale
Ore 17.00 – Inaugurazione Mostra Internazionale di Illustrazione That’s a Mole –
V Edizione
A cura dell’Associazione That’s a Mole

Piazza Statuto – Via Garibaldi – Piazza Castello
Ore 17.00 – “Aspettando San Giovanni”. Sfilata inaugurale con la partecipazione di un
Team della Rappresentativa Nazionale Majorettes F.I.G.M. accompagnato dal Corpo
Musicale Torinese in occasione del “Bands and Majorettes Meeting” di Eurobanda – Festa
Europea della Musica 2018 Aipfm Mibact
A cura della Pro Loco Torino, della Federazione Italiana Gruppi Majorettes e dell’Arbaga
(Associazione Regionale Piemontese Bande Musicali)

Piazza Carlo Alberto
Ore 10.00 – 21.00 – “Mostra mercato – Extravaganza di San Giovanni (Vintage e
Artigianato di eccellenza)”
A cura dell’Associazione Effetto Vintage

Corteo storico: lungo le vie del centro
Ore 18.30 – 22.00 – Sfilata in costumi d’epoca

Piazza Carignano
Ore 17.30 – 19.00 – Concerto di canti popolari del vecchio Piemonte
A cura del Coro la Gerla di Torino
Ore 19.30 – 20.30 – Spettacolo teatrale “Soffro di realtà aumentata”
A cura dell’Associazione Maigret & Magritte

Continua la lettura di Addio fuochi artificiali per San Giovanni arrivano droni luminosi su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/cultura-e-turismo/addio-fuochi-artificiali-per-san-giovanni-arrivano-droni-luminosi/feed/ 0
Comital di Volpiano lavoratori in presidio davanti al Tribunale di Ivrea http://ilcanavese.it/cronaca/comital-di-volpiano-presidio-tribunale/ http://ilcanavese.it/cronaca/comital-di-volpiano-presidio-tribunale/#respond Thu, 21 Jun 2018 11:23:33 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32343 Comital di Volpiano dichiarata fallita. Questa mattina, 21 giugno, i lavoratori si sono riuniti in presidio davanti al Tribunale di Ivrea protestando contro la decisione di rigettare “l’ipotesi della continuità produttiva”. Comital di Volpiano lavoratori in presidio a Ivrea Questa mattina dalle ore 10 i lavoratori della Comital di Volpiano si sono riuniti in presidio davanti […]

Continua la lettura di Comital di Volpiano lavoratori in presidio davanti al Tribunale di Ivrea su il Canavese.

]]>
Comital di Volpiano dichiarata fallita. Questa mattina, 21 giugno, i lavoratori si sono riuniti in presidio davanti al Tribunale di Ivrea protestando contro la decisione di rigettare “l’ipotesi della continuità produttiva”.

Comital di Volpiano lavoratori in presidio a Ivrea

Questa mattina dalle ore 10 i lavoratori della Comital di Volpiano si sono riuniti in presidio davanti al Tribunale di Ivrea. “Il 19 giugno scorso – scrivono Fiom Cgil e Rsu Comital – il Tribunale di Ivrea ha decretato il fallimento dell’azienda di Volpiano. Ma non la continuità produttiva. E’ una decisione inaccettabile. Presa sulla pelle di 110 lavoratori. Rigettare l’ipotesi della continuità produttiva non permette di mantenere in attività l’azienda (anche solo parzialmente)”.

La richiesta dei sindacati

Secondo i dipendenti della Comital di Volpiano la decisione “non consente il proseguimento della ricerca di prospettive industriali con altri imprenditori interessati. Inoltre, priva quindi i 110 lavoratori della cassa integrazione già concessa fino a novembre dal Ministero”. Per questo Fiom Cgil e Rsu Comital chiedono al Tribunale fallimentare di Ivrea di “riconsiderare la decisione. E dunque alle istituzioni locali di mettere in campo la giusta attenzione che questa vertenza deve avere. Soprattutto, dopo una anno di lotte per salvaguardare la capacità industriale e l’occupazione del territorio”.

Le parole della Regione Piemonte

L’assessora regionale al Lavoro, Gianna Pentenero, a proposito del fallimento Comital di Volpiano, aveva specificato: “La Regione Piemonte ha sempre seguito con la massima attenzione la vicenda. Facendosi da mediatore tra le parti, fino al raggiungimento, nel novembre dello scorso anno al termine di una lunga e complicata trattativa, dell’accordo sulla sospensione dei licenziamenti. E il ricorso alla cassa integrazione per crisi aziendale per 12 mesi. La notizia di del fallimento apre scenari imprevisti e preoccupanti, su cui è necessario avviare subito un confronto”.

Continua la lettura di Comital di Volpiano lavoratori in presidio davanti al Tribunale di Ivrea su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/cronaca/comital-di-volpiano-presidio-tribunale/feed/ 0
Reddito di inclusione 8500 domande presentate http://ilcanavese.it/economia/reddito-di-inclusione-8500-domande-presentate/ http://ilcanavese.it/economia/reddito-di-inclusione-8500-domande-presentate/#respond Thu, 21 Jun 2018 10:53:27 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32330 Reddito di inclusione 8.500 domande presentate. Reddito di inclusione Sono 8480 le domande presentate a Torino per il Rei, il reddito di inclusione. I dati sono stati resi noti durante la riunione della Quarta Commissione, in Comune a Torino, presieduta da Antonino Iaria. Si tratta di un trend in rapida crescita . Di queste domande, 3.312 […]

Continua la lettura di Reddito di inclusione 8500 domande presentate su il Canavese.

]]>
Reddito di inclusione 8.500 domande presentate.

Reddito di inclusione

Sono 8480 le domande presentate a Torino per il Rei, il reddito di inclusione. I dati sono stati resi noti durante la riunione della Quarta Commissione, in Comune a Torino, presieduta da Antonino Iaria. Si tratta di un trend in rapida crescita . Di queste domande, 3.312 hanno avuto esito positivo, 3.508 esito negativo, 1.234 sono in fase di approvazione. Inoltre,  313 sono state bloccate per vario motivo. Altri casi  registrati sono stati 113.

I dati piemontesi parlano invece di 20.707 domande nei primi 4 mesi del 2018.

Assistenza economica

Per quanto riguarda invece le misure di assistenza economica, nel 2017 il Comune di Torino ha investito € 7.042.859,50. Cifra, di cui hanno beneficiato 3.171 nuclei familiari, così suddivisa: € 1.583.891,94 per redditi di mantenimento (per persone non abili al lavoro; massimo € 467,43 al mese a persona); € 3.395.592,75 per redditi di inserimento (per persone abili al lavoro; massimo € 181,63 al mese a persona); € 1.936.970,92 per spese per abitazione, alberghi e housing sociale; € 126.403,89 per altri contributi.

Il commento

Spiega il presidente Antonino Iaria: ” L’attivazione del REI – ha dichiarato Antonino Iaria, presidente della Commissione Welfare – richiede uno sforzo enorme ai Comuni per adeguare le proprie strutture in modo da rispondere alle esigenze dei beneficiari della misura nazionale. La Città di Torino sta quindi lavorando per ri-organizzare i propri servizi sociali e predisporre una nuova deliberazione sull’assistenza economica in grado di soddisfare il maggior numero possibile di cittadine e cittadini”.

Continua la lettura di Reddito di inclusione 8500 domande presentate su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/economia/reddito-di-inclusione-8500-domande-presentate/feed/ 0
Palazzetto dello sport approvato progetto per rifacimento degli spogliatoi http://ilcanavese.it/sport/palazzetto-dello-sport-progetto-spogliatoi/ http://ilcanavese.it/sport/palazzetto-dello-sport-progetto-spogliatoi/#respond Thu, 21 Jun 2018 10:51:24 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32337 Palazzetto dello sport di Volpiano si rifà il look. E’ stato infatti approvato in questi giorni il progetto per il rifacimento degli spogliatoi dell’impianto sportivo. Palazzetto dello sport nuovo look La Giunta comunale ha approvato il progetto definitivo per il rifacimento dei bagni e degli spogliatoi nel Palazzetto dello sport «Unità d’Italia» di Volpiano. Il progetto è infatti finalizzato […]

Continua la lettura di Palazzetto dello sport approvato progetto per rifacimento degli spogliatoi su il Canavese.

]]>
Palazzetto dello sport di Volpiano si rifà il look. E’ stato infatti approvato in questi giorni il progetto per il rifacimento degli spogliatoi dell’impianto sportivo.

Palazzetto dello sport nuovo look

La Giunta comunale ha approvato il progetto definitivo per il rifacimento dei bagni e degli spogliatoi nel Palazzetto dello sport «Unità d’Italia» di Volpiano. Il progetto è infatti finalizzato alla richiesta di contributo alla Regione Piemonte per interventi di edilizia scolastica. Prevede il «rifacimento completo dei servizi igienici e la sostituzione di pavimenti, rivestimenti e degli impianti idrico sanitari», nonché l’ottimizzazione degli spazi «tramite lo studio di una nuova ridistribuzione interna che comporterà lo spostamento di alcuni tramezzi tra locali adiacenti aventi simile destinazione d’uso».

Progetto di restyling

In particolare, nello spazio attualmente destinato al custode verrà realizzato «in parte un bagno per persone diversamente abili, accessibile al pubblico. E in parte un locale infermeria, ad oggi mancante». Tra i lavori in programma, la fornitura e la posa di nuovi sanitari, rubinetterie e porte interne. Oltre quindi ai rivestimenti ceramici nei servizi igienici e negli spogliatoi fino a 2,20 metri d’altezza. Prevista la realizzazione della pavimentazione in resina epossidica. L’importo delle opere al palazzetto dello sport è stimato in 250mila euro.

Contributo regionale nel mirino

Il via libera è subordinato all’ottenimento del contributo regionale. Commenta Andrea Cisotto, vicensindaco con delega ai Lavori Pubblici: «Con i nuovi spogliatoi completiamo il restyling del Palazzetto dello sport. Dopo aver effettuato altre opere come la pavimentazione e l’illuminazione a led. Intendiamo organizzare meglio gli spazi e ricavare nuovi bagni per i disabili».

Continua la lettura di Palazzetto dello sport approvato progetto per rifacimento degli spogliatoi su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/sport/palazzetto-dello-sport-progetto-spogliatoi/feed/ 0
Esame di maturità più frutta meno caffè http://ilcanavese.it/economia/esame-di-maturita-piu-frutta-meno-caffe/ http://ilcanavese.it/economia/esame-di-maturita-piu-frutta-meno-caffe/#respond Thu, 21 Jun 2018 10:50:23 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32335 Esame di maturità, più frutta meno caffè. E’ questo il consiglio della Coldiretti di Torino a tutti gli studenti che da ieri sono alle prese gli esami di maturità. Esame di maturità, i consigli Al via gli esami di maturità e l’abuso di caffè è l’errore alimentare più frequente degli studenti. Un buon modo per […]

Continua la lettura di Esame di maturità più frutta meno caffè su il Canavese.

]]>
Esame di maturità, più frutta meno caffè. E’ questo il consiglio della Coldiretti di Torino a tutti gli studenti che da ieri sono alle prese gli esami di maturità.

Esame di maturità, i consigli

Al via gli esami di maturità e l’abuso di caffè è l’errore alimentare più frequente degli studenti. Un buon modo per affrontare lo stress di questi giorni di studio è consumare la frutta fresca. Questa aiuta a rilassarsi e a combattere il grande caldo. È quanto afferma Coldiretti che ha stilato la lista degli alimenti “promossi e bocciati” nella dieta per gli esami di maturità che interessano 509mila studenti.

Vincere le preoccupazioni

Un aiuto per vincere la preoccupazione viene dagli alimenti ricchi di sostanze rilassanti. Ad esempio  pane, pasta o riso, lattuga, radicchio, cipolla, formaggi freschi, yogurt, uova bollite. E poi ancora latte caldo, frutta dolce e infusi al miele che favoriscono il sonno e aiutano l’organismo a rilassarsi. Tutto questo per affrontare con la necessaria energia e concentrazione la sfida scolastica.  Per affrontare il rush finale da evitare, perché possono provocare insonnia e agitazione, sono, oltre al caffè, patatine in sacchetto, salatini e cioccolata. Queste sono invece spesso presenti tra le scorte di emergenza delle ansiose vigilie.

I numeri di Coldiretti

“In Piemonte il comparto frutticolo è importante. Per quanto riguarda le pesche registra 3.474 aziende, una produzione di quasi 2 milioni di quintali e una superficie di 4.416 ettari. Per i kiwi quasi 2.500 aziende, una produzione di 1,2 milioni di quintali e una superficie di oltre 4.500 ettari. Mele quasi 4 mila aziende, una produzione di 2,4 milioni di quintali ed una superficie di 6 mila ettari – evidenziano da Coldiretti –. A disposizione una vasta scelta sia di frutta sia di trasformati: sono numerose, infatti, nella nostra regione le imprese che producono marmellate e succhi che, consumati freschi, danno sollievo in questi giorni di caldo. Per i trasformati della frutta continuiamo la battaglia verso la tracciabilità affinché al più presto arrivi l’etichettatura obbligatoria d’origine a tutela delle produzioni Made in Piemonte. Nei mercati di Campagna Amica diffusi in tutta la regione in maniera capillare è possibile acquistare la frutta di stagione e i trasformati al fine di avere la garanzia di consumare prodotti genuini e del territorio”.

Continua la lettura di Esame di maturità più frutta meno caffè su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/economia/esame-di-maturita-piu-frutta-meno-caffe/feed/ 0
Anna Torretta protagonista della Festa della Montagna http://ilcanavese.it/cultura-e-turismo/anna-torretta-protagonista-della-festa-della-montagna/ http://ilcanavese.it/cultura-e-turismo/anna-torretta-protagonista-della-festa-della-montagna/#respond Thu, 21 Jun 2018 09:54:47 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32328 Anna Torretta protagonista della Festa della Montagna, ospite a Locana. Anna Torretta protagonista della Festa della Montagna Ha preso il via sabato 16 giugno la «Festa della Montagna» a Locana con un’ospite davvero eccezionale. Si tratta della a pluricampionessa di arrampicata su ghiaccio Anna Torretta, che  ha presentato il suo libro «La Montagna che non […]

Continua la lettura di Anna Torretta protagonista della Festa della Montagna su il Canavese.

]]>
Anna Torretta protagonista della Festa della Montagna, ospite a Locana.

Anna Torretta protagonista della Festa della Montagna

Ha preso il via sabato 16 giugno la «Festa della Montagna» a Locana con un’ospite davvero eccezionale. Si tratta della a pluricampionessa di arrampicata su ghiaccio Anna Torretta, che  ha presentato il suo libro «La Montagna che non c’è». Un’opera nella quale racconta le emozioni e lo splendore delle montagne che ha conosciuto nella sua vita.

Spazio anche al Soccorso Alpino

Sempre sabato ha avuto luogo la dimostrazione pratica di nordic walking e in serata è stato presentato il film «Senza possibilità di errore», a cura del Soccorso Alpino. Domenica, invece, la giornata è stata dedicata alla «Fiera del Gran Paradiso».

I prossimi appuntamenti dell’evento

I festeggiamenti nel prossimo fine settimana con il convegno Rigenerare la Montagna a cura di Ucem e Inarch, sabato 23 giugno alle ore 9 nella sala consiliare del Comune di Locana. In serata, invece, sarà la volta della presentazione del libro «Omini di Pietra» di Marco Rolando, alle 21 presso la tensostruttura di piazza Gran Paradiso. Domenica 24 dalle 10 avvio della Cronoscalata Locana, seconda prova di campionato provinciale della montagna, con premiazioni alle ore 12 circa e pranzo presso il Ristorante La Cialma e in serata concerto Armonie del Parco, sempre presso la tensostruttura. Per tutta la durata della manifestazione, nel pomeriggio, saranno presenti lungo la passeggiata dell’Orco Katia e i suoi Pony per la gioia dei più piccini.

Continua la lettura di Anna Torretta protagonista della Festa della Montagna su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/cultura-e-turismo/anna-torretta-protagonista-della-festa-della-montagna/feed/ 0
Lavori nel letto dello Stura, finanzieri denunciano sei persone http://ilcanavese.it/cronaca/lavori-nel-letto-dello-stura-denunciano-sei-persone/ http://ilcanavese.it/cronaca/lavori-nel-letto-dello-stura-denunciano-sei-persone/#respond Thu, 21 Jun 2018 09:09:20 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32320 Lavori nel letto dello Stura, irregolarità rilevate dai militari della finanza Lavori nel letto dello Stura La Guardia di Finanza di Torino ha intrapreso indagini per accertare la regolarità delle modalità di svolgimento di lavori realizzati dalla Città Metropolitana di Torino nel Comune di Villanova Canavese. Il sopralluogo Nei giorni scorsi una pattuglia di militari […]

Continua la lettura di Lavori nel letto dello Stura, finanzieri denunciano sei persone su il Canavese.

]]>
Lavori nel letto dello Stura, irregolarità rilevate dai militari della finanza

Lavori nel letto dello Stura

La Guardia di Finanza di Torino ha intrapreso indagini per accertare la regolarità delle modalità di svolgimento di lavori realizzati dalla Città Metropolitana di Torino nel Comune di Villanova Canavese.

Il sopralluogo

Nei giorni scorsi una pattuglia di militari della Tenenza della Guardia di Finanza di Lanzo Torinese di passaggio nella zona ha notato nell’alveo del torrente Stura di Lanzo, degli uomini al lavoro per effettuare l’estrazione di materiale ghiaioso e sabbioso con l’utilizzo di un escavatore e di un autocarro.

Gli accertamenti

Insospettiti i militari hanno effettuato un sopralluogo, realizzato dei rilievi fotografici e identificato gli operai al lavoro. I successivi accertamenti hanno accertato che le attività estrattive erano connesse al cantiere realizzato per eseguire interventi finalizzati al ripristino della struttura necessaria a scongiurare fenomeni di erosione nelle vicinanze del ponte sulla Stura di Lanzo.
Ulteriori indagini, effettuate in collaborazione con i competenti Uffici della Regione Piemonte e dell’Agenzia Interregionale per il Fiume Po, hanno accertato che l’attività estrattiva avveniva all’esterno dell’area del cantiere in questione, con conseguente violazione delle normative in materia fluviale, ambientale ed edilizia.

Sei denunce

Le sei persone ritenute responsabili dei lavori abusivi eseguiti a margine del cantiere (il Direttore dei Lavori, funzionario della Città Metropolitana di Torino, i legali rappresentanti delle ditte coinvolte, il capo cantiere e l’esecutore degli scavi), sono state, quindi, deferite
alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ivrea.
Trattandosi di beni demaniali è stata investita anche la Procura Regionale della Corte dei Conti presso la Sezione Giurisdizionale del Piemonte per le valutazioni di competenza.

Continua la lettura di Lavori nel letto dello Stura, finanzieri denunciano sei persone su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/cronaca/lavori-nel-letto-dello-stura-denunciano-sei-persone/feed/ 0
Incanto Summer Festival al via da questa sera in piazza Ottinetti http://ilcanavese.it/cultura-e-turismo/incanto-summer-festival-al-via-da-questa-sera-in-piazza-ottinetti/ http://ilcanavese.it/cultura-e-turismo/incanto-summer-festival-al-via-da-questa-sera-in-piazza-ottinetti/#respond Thu, 21 Jun 2018 07:17:49 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32305 Incanto Summer Festival al via da questa sera in piazza Ottinetti a Ivrea serate in musica dal 21 al 24 giugno. Incanto Summer Festival Prende il via questa sera, 21 giugno, a Ivrea Incanto Summer Festival.  A cantare saranno solo più 18 giovani talenti scelti da accurate selezioni nazionali. E sarà itinerante in 4 città  italiane. Questa sera  alle  […]

Continua la lettura di Incanto Summer Festival al via da questa sera in piazza Ottinetti su il Canavese.

]]>
Incanto Summer Festival al via da questa sera in piazza Ottinetti a Ivrea serate in musica dal 21 al 24 giugno.

Incanto Summer Festival

Prende il via questa sera, 21 giugno, a Ivrea Incanto Summer Festival.  A cantare saranno solo più 18 giovani talenti scelti da accurate selezioni nazionali. E sarà itinerante in 4 città  italiane. Questa sera  alle  22  c’è il concerto dedicato a Fabrizio De Andrè. Spalla iniziale della serata il gruppo torinese dei Not.

La serata con i Big

Venerdì 22 dalle ore 21.30 si entra nel vivo  con l’esibizione dei primi 9 giovani italiani. Ospiti della serata saranno la sensazionale ed inconfondibile voce di Giusy Ferreri e il comico di Zelig Giovanni Cacioppo. Ci sarà anche la cantante romana Lighea reduce dall’ultimo festival di Sanremo.

Sabato il clou

Sabato 23 dalle  21.30 si replica con gli altri 9 talenti. Ospiti della serata saranno l’idolo dei teenagers Stash dei The Kolors, il comico di  Colorado Gianluca Fubelli e da Amici a The Voice  Angela Semerano.

Domenica 24

Dunque alle   21.30 concerto epocale  per i New Trolls dedicato a Louis Bacalov con Vittorio De Scalzi e  l’orchestra sinfonica di Sanremo diretta da Roberto Izzo. Ivrea sarà quindi per una settimana la capitale della musica italiana.

Continua la lettura di Incanto Summer Festival al via da questa sera in piazza Ottinetti su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/cultura-e-turismo/incanto-summer-festival-al-via-da-questa-sera-in-piazza-ottinetti/feed/ 0
Filarmonica Valle Sacra in concerto per Papa Francesco http://ilcanavese.it/cultura-e-turismo/filarmonica-valle-sacra-papa-francesco/ http://ilcanavese.it/cultura-e-turismo/filarmonica-valle-sacra-papa-francesco/#respond Thu, 21 Jun 2018 07:12:03 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32315 Filarmonica Valle Sacra da standing ovation. Il sodalizio canavesano ha suonato in piazza San Pietro per Papa Francesco, durante la tradizionale udienza generale. Filarmonica Valle Sacra dal Sommo Pontefice L’associazione Filarmonica Valle Sacra ha suonato per Papa Francesco. Pioggia di applausi e complimenti per il sodalizio canavesano, che nei giorni scorsi ha vissuto un’esperienza indimenticabile. La banda valligiana […]

Continua la lettura di Filarmonica Valle Sacra in concerto per Papa Francesco su il Canavese.

]]>
Filarmonica Valle Sacra da standing ovation. Il sodalizio canavesano ha suonato in piazza San Pietro per Papa Francesco, durante la tradizionale udienza generale.

Filarmonica Valle Sacra dal Sommo Pontefice

L’associazione Filarmonica Valle Sacra ha suonato per Papa Francesco. Pioggia di applausi e complimenti per il sodalizio canavesano, che nei giorni scorsi ha vissuto un’esperienza indimenticabile. La banda valligiana ha infatti avuto l’onore di esibirsi in Vaticano durante l’udienza generale del mercoledì in piazza San Pietro. E’ stato un momento emozionante per i 27 musici del nostro territorio. Sono stati magistralmente guidati dal maestro Francesco Fontan. Il modo migliore per festeggiare il 35esimo di fondazione.

35 anni di grande musica

“E’ stato molto emozionante l’incontro con Papa Francesco – hanno spiegato la speaker della Filarmonica, Daniela Colombatto, nell’intervista a Radio Vaticano – Preparavamo questo appuntamento da settembre, quando, in occasione dei festeggiamenti per il nostro 35esimo anno di fondazione, abbiamo deciso di fare richiesta per partecipare all’udienza generale del Sommo Pontefice. Il passaggio di Papa Francesco a fianco a noi, suonare nella magnifica piazza San Pietro, sono stati veramente dei momenti indimenticabili”. La Filarmonica Valle Sacra ha anche preparato per il Santo Padre un piccolo dono delle nostre terre, consegnando infatti al “Vescovo di Roma” una tradizionale pignatta in terra rossa. E una suggestiva pergamena con dedica scritta dalla presidente onoraria della banda, Ludovica Romana.

Emozioni e note

La riuscita e magnifica esperienza “romana” è quindi il punto esclamativo su una storia lunga 35anni e ricca di emozioni senza note stonate. “Desideriamo ringraziare il sommo Pontefice per l’alto onore che ci ha concesso ascoltando la nostra esecuzione –  chiosa la presidente della Filarmonica Valle Sacra, Paola Roletto – I due giorni trascorsi a Roma sono stati  indimenticabili. Grazie a tutti i musici presenti, ai loro familiari e a tutti gli accompagnatori che si sono uniti a noi per questa bellissima esperienza. Momenti unici…ed ora pronti per nuove avventure”.

Continua la lettura di Filarmonica Valle Sacra in concerto per Papa Francesco su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/cultura-e-turismo/filarmonica-valle-sacra-papa-francesco/feed/ 0
Leini dice addio oggi a Lorenzo Benedetto http://ilcanavese.it/cronaca/leini-dice-addio-oggi-a-lorenzo-benedetto/ http://ilcanavese.it/cronaca/leini-dice-addio-oggi-a-lorenzo-benedetto/#respond Thu, 21 Jun 2018 06:28:57 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32309 Leini dice addio oggi a Lorenzo Benedetto, agricoltore morto lunedì scorso. Leini dice addio oggi a Lorenzo Benedetto Sono fissati per questa mattina, giovedì 21 giugno alle 9.30, i funerali di Lorenzo Benedetto, 67 anni. L’agricoltore è deceduto all’improvviso, lunedì 18 giugno, mentre era alla guida della propria auto. La tragedia che si è consumata […]

Continua la lettura di Leini dice addio oggi a Lorenzo Benedetto su il Canavese.

]]>
Leini dice addio oggi a Lorenzo Benedetto, agricoltore morto lunedì scorso.

Leini dice addio oggi a Lorenzo Benedetto

Sono fissati per questa mattina, giovedì 21 giugno alle 9.30, i funerali di Lorenzo Benedetto, 67 anni. L’agricoltore è deceduto all’improvviso, lunedì 18 giugno, mentre era alla guida della propria auto. La tragedia che si è consumata in pochi minuti, in regione Lonna, più precisamente in via Volpiano 144, in aperta campagna.

A stroncarlo un malore mentre guidava

L’uomo, a bordo della sua Fiat Punto, stava raggiungendo i terreni di proprietà in compagnia del nipote, seduto accanto a lui. All’improvviso, però, è stato colpito da un malore fulminante che gli ha fatto perdere il controllo dell’auto. La vettura è uscita fuori strada e senza più controllo ha terminato la propria corsa nella bealera che costeggia la carreggiata.

Personaggio molto noto ed apprezzato

Grande lavoratore e persona molto conosciuta in città e tra i colleghi, Lorenzo era apprezzato per intelligenza, generosità e simpatia. Era componente di una famiglia da sempre impegnata in città anche nell’associazionismo e nello sport locale. Pochi sanno, tra l’altro, che dietro alle varie fagiolate leinicesi c’era la sua sapiente e paziente mano nel cuocere fagioli e cotiche.

Continua la lettura di Leini dice addio oggi a Lorenzo Benedetto su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/cronaca/leini-dice-addio-oggi-a-lorenzo-benedetto/feed/ 0
Perinetti risponde alla lettera di Sertoli http://ilcanavese.it/politica/perinetti-risponde-alla-lettera-di-sertoli/ http://ilcanavese.it/politica/perinetti-risponde-alla-lettera-di-sertoli/#respond Thu, 21 Jun 2018 06:12:07 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32302 Perinetti risponde alla lettera di Sertoli a Ivrea. Perinetti risponde Maurizio Perinetti dunque risponde così alla lettera aperta di Sertoli dopo le polemiche politiche. “Caro Stefano, apprezzo particolarmente il fatto che tu ti sia messo in gioco per la nostra città. Portando quindi le tue competenze e le tue esperienze. Sul resto siamo in disaccordo. Mi hanno insegnato […]

Continua la lettura di Perinetti risponde alla lettera di Sertoli su il Canavese.

]]>
Perinetti risponde alla lettera di Sertoli a Ivrea.

Perinetti risponde

Maurizio Perinetti dunque risponde così alla lettera aperta di Sertoli dopo le polemiche politiche. “Caro Stefano, apprezzo particolarmente il fatto che tu ti sia messo in gioco per la nostra città. Portando quindi le tue competenze e le tue esperienze. Sul resto siamo in disaccordo. Mi hanno insegnato che in politica si ha il dovere di dare delle risposte. Tu fai solo delle domande. Lo fai come un osservatore esterno, come se tu potessi giudicare e non rispondere delle tue scelte. Come se tu potessi criticare il comportamento altrui senza sentire il dovere di spiegare cosa avresti fatto con gli stessi vincoli e le stesse situazioni.

Sertoli e l’accordo saltato con il centrosinistra

“Tu hai fatto una scelta di campo. Potevi scegliere di stare con chi sostiene la solidarietà, l’accoglienza, la tolleranza. Hai scelto chi per ragioni di piccolo cabotaggio affida alla sorte più di 600 vite umane. Hai scelto chi si arroga il diritto di decidere sulla base della sua identità familiare, sociale, religiosa chi può condividere il nostro destino civile e chi no. Chi alimenta un sentimento anti-europeo. Ma non sa offrire nessuna prospettiva al nostro Paese nella competizione globale. Costoro non sono da un’altra parte, sono dalla tua e tu ne devi rispondere. Io ho fatta un’altra scelta. Esattamente l’opposta. Non è solo una scelta di centro-sinistra. Molti cittadini moderati sceglieranno me. Perché desiderano un
cambiamento di prospettiva, di programmi, di visione del futuro della città.

L’elettorato

Si uniranno al campo dei cittadini progressisti perché sanno che le barriere ideologiche del passato sono state distrutte dalla storia. Oggi dunque ciò che resta è la storia delle donne e degli uomini che vogliono un nuovo benessere. Ma sanno che la strada per ottenerlo è l’incremento demografico, l’intensificazione del commercio. E l’avvio di nuove manifatture, la riqualificazione del tessuto urbano. Sono cittadini che non hanno capito il tuo campo com’è fatto.

Il caso Ballurio e il Pd

Critichi dunque le passate amministrazioni, ma ospiti una protagonista della vita amministrativa degli ultimi 10 anni. Prima Assessore e poi Presidente del Consiglio comunale. Ha partecipato ad elezioni primarie nel Partito Democratico da me vinte. Infatti ha abbandonando il partito che le ha assicurato consensi e visibilità. Ti faccio una domanda: dove saresti oggi se avesse vinto lei le primarie del PD?

I punti del programma

Sono cittadini che non hanno capito sulle questioni essenziali della città cosa farete. Sulla biblioteca, sul mercato, sul castello. Sono disorientati dal modo in cui trattate temi delicatissimi come il lascito Guelpa. Non hanno sentito una parola sul tema della gestione dei rifiuti, sul futuro prossimo dell’Area ex-Montefibre. Su come incrementare la qualità dei servizi sanitari. Non avete detto se farete una politica tributaria migliore rispetto alle ultime amministrazioni. Non avete detto se cambierete o no il piano regolatore. Che costituisce la modalità fondamentale di organizzare i patrimoni dei cittadini. Di voi non sanno nulla.

La città di oggi e di domani

Di noi dunque sanno che non abbiamo abbandonato a se stessa la città che ha attraversato un profondo declino industriale. Che ha visto diminuire la capacità di investire, il numero di persone che vi abitano, quindi il valore delle proprie case, la restrizione delle risorse pubbliche disponibili. Sanno che nelle difficoltà, nel ridursi delle prospettive, nella nostalgia, è stata garantita la qualità dei servizi. E il ruolo di leadership nel territorio, la dignità culturale, l’orgoglio di una storia importante. Molti cittadini vogliono un cambiamento che parta da lì. Un cambiamento che nasce dal nulla è solo un’illusione ottica, un inganno.

Continua la lettura di Perinetti risponde alla lettera di Sertoli su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/politica/perinetti-risponde-alla-lettera-di-sertoli/feed/ 0
Lettera aperta di Sertoli al suo antagonista politico http://ilcanavese.it/politica/lettera-aperta-di-sertoli-al-suo-antagonista-politico/ http://ilcanavese.it/politica/lettera-aperta-di-sertoli-al-suo-antagonista-politico/#respond Thu, 21 Jun 2018 05:56:04 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32299 Lettera aperta di Sertoli al suo antagonista politico a pochi giorni dal ballottaggio a Ivrea. Lettera aperta “Caro Maurizio, ti scrivo con immutato rispetto verso il tuo pensiero. Ma con profondo stupore per il cambio di stile che sembra tu abbia dato a quest’ultima parte della campagna elettorale. Uno stile che non mi appartiene e […]

Continua la lettura di Lettera aperta di Sertoli al suo antagonista politico su il Canavese.

]]>
Lettera aperta di Sertoli al suo antagonista politico a pochi giorni dal ballottaggio a Ivrea.

Lettera aperta

Caro Maurizio, ti scrivo con immutato rispetto verso il tuo pensiero. Ma con profondo stupore per il cambio di stile che sembra tu abbia dato a quest’ultima parte della campagna elettorale. Uno stile che non mi appartiene e verso il quale non mi indirizzerò”. Inizia così lo scritto indirizzato a Maurizio Perinetti (centrosinistra e liste civiche) e a firma di Stefano Sertoli (centro destra e liste civiche). 

Cosa è successo?

Ho letto il tuo volantino in cui sventoli lo spauracchio che Ivrea “vada al centrodestra”. È quindi questa la tua sola risposta alle domande che, come coalizione, ti abbiamo posto su fatti specifici. A fronte di spese di 36 milioni di euro all’anno, non si è mai messo mano alla biblioteca, alla piscina, agli impianti sportivi, alla riqualificazione del centro storico e dei quartieri. Tutte iniziative che sarebbero potute esser fatte per il bene pubblico, bene che sicuramente è caro anche alla tua parte politica, ma che non sono state fatte. Noi ti chiedevamo conto di quanto è stato, o non è stato fatto. Francamente sembra che con il tuo volantino tu abbia intrapreso un’azione di distrazione.

La campagna elettorale

“Abbiamo fatto una campagna elettorale per il primo turno basata sul rispetto reciproco tra tutti noi candidati. Ci siamo confrontati su idee e su progetti e mai siamo scaduti sul personale e sulla denigrazione. Perché ora hai voluto cambiare stile? Francamente, spero vivamente che questo volantino sia stato solo uno “scivolone”. Non l’inaugurazione di un modo di fare campagna elettorale basato su insinuazioni e insulti. Sei conscio che quando sostieni che valori quali innovazione, solidarietà e qualità dei servizi non appartengano alla coalizione che mi sostiene. Stai implicitamente insultando me, i candidati e i 3304 elettori che ci hanno dato la loro preferenza? Dimmi, in maniera circostanziata e con citazioni puntuali, dove avremmo sostenuto valori contrari!

Le altre riflessioni

“Mi concentro sul tema “Solidarietà”. Mi hai forse mai sentito dire che lasceremo qualcuno indietro? Che non faremo di tutto per aiutare tutti? Si certo, ho capito, tu vuoi far passare il messaggio che la Lega, che mi sostiene, sia un partito di razzisti. Ma, appunto, lasciando perdere il “tutti lo dicono”, indicami una sola dichiarazione di un candidato della Lega al Comune di Ivrea che possa farlo pensare.

Le critiche alla Lega

Tu dici, identificando la mia coalizione, «Un centro destra egemonizzato dalla Lega». La mia è una coalizione al cui interno ci sono persone di diverse posizioni politiche. Ma che hanno l’obbiettivo comune di cambiare il modo in cui questa città viene amministrata. E ti faccio notare che una simile compagine politica non è innovativa sul territorio, visto che a Cuorgnè governa un modello simile. A Rivarolo la Lega è nella giunta con un sindaco Pd. Che vi sono giunte “multicolor”, o comunque con maggioranze non “standard”, anche in altri paesi canavesani come Castellamonte e Favria. 

Cosa vuol dire riformista?

E poi scrivi: «Garantire una guida riformista e democratica alla nostra città». Se con “democratica” intendi del “Partito Democratico”, va bene, la ritengo una imprecisione linguistica, ma te la passo. Se invece vuoi intendere che la parte a te contrapposta sia “antidemocratica” e quindi dittatoriale, la cosa mi urta un goccio. Di nuovo staresti insultando 3.304 cittadini che hanno espresso la loro preferenza, democraticamente, depositando il loro voto nell’urna. Inoltre quando ti definisci “riformista” vuol forse dire che ritieni che l’attuale sistema eporediese vada riformato? Da chi è da 30 anni dalla parte di chi governa la città da mezzo secolo mi sarei aspettato una esaltazione del lavoro fatto precedentemente. Non l’ammissione che questo non vada bene e sia da riformare. Ma non preoccuparti. Se sei convinto che Ivrea abbia necessità di essere riformata la soluzione c’è: domenica 24 anche tu vota per Sertoli Sindaco! 

Continua la lettura di Lettera aperta di Sertoli al suo antagonista politico su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/politica/lettera-aperta-di-sertoli-al-suo-antagonista-politico/feed/ 0
Polizia municipale nuovo ufficio mobile http://ilcanavese.it/attualita/polizia-municipale-nuovo-ufficio-mobile/ http://ilcanavese.it/attualita/polizia-municipale-nuovo-ufficio-mobile/#respond Wed, 20 Jun 2018 13:28:20 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32293 Polizia municipale nuovo ufficio mobile. Accade a Borgaro. Polizia municipale nuovo ufficio mobile A Borgaro  inaugurato  il nuovo furgone a metano della Polizia Locale.  Il “Qubo” è stato presentato oggi, mercoledì 20  giugno, sul piazzale del municipio.  Infatti è a metà strada  tra l’auto di servizio e un ufficio mobile. Il mezzo è stato attrezzato […]

Continua la lettura di Polizia municipale nuovo ufficio mobile su il Canavese.

]]>
Polizia municipale nuovo ufficio mobile. Accade a Borgaro.

Polizia municipale nuovo ufficio mobile

A Borgaro  inaugurato  il nuovo furgone a metano della Polizia Locale.  Il “Qubo” è stato presentato oggi, mercoledì 20  giugno, sul piazzale del municipio.  Infatti è a metà strada  tra l’auto di servizio e un ufficio mobile. Il mezzo è stato attrezzato con vari  accessori. Il costo  è di circa 20 mila euro.

Scrittoio estraibile

Si trova nella parte anteriore del mezzo. Per redigere con calma i verbali. Con i cassettini porta-documenti. Ci sono anche i segnali stradali anti-vento.  Con estintori e materiali  per il rilievo di incidenti. Il mezzo è dotato anche di fari per segnalare incidenti. Anche un autoparlante per le emergenze di Protezione civile.

Dash e body cam

Completa la dotazione una dash cam  per rilevare episodi di polizia giudiziaria. Inoltre ci sono due nuovi giubbotti antiproiettile  con tanto di body cam. Acquistate a parte rispetto all’automobile. Il comando di Borgaro  guidato da Massimo Linarello ha a disposizione 10 vigili. Due i mezzi per attività di pattuglia. Il sindaco Claudio Gambino: “Soddisfatti del lavoro dinamico  della nostra Polizia Locale. Nei prossimi giorni illustreremo  il progetto di video sorveglianza”.

 

Continua la lettura di Polizia municipale nuovo ufficio mobile su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/attualita/polizia-municipale-nuovo-ufficio-mobile/feed/ 0
Canavese Tende regina ai Laghi Butiotti http://ilcanavese.it/sport/canavese-tende-regina-ai-laghi-butiotti/ http://ilcanavese.it/sport/canavese-tende-regina-ai-laghi-butiotti/#respond Wed, 20 Jun 2018 13:00:07 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32253 Canavese Tende regina ai Laghi Butiotti nel torneo “12 ore” del 16 giugno 2018. Canavese Tende regina ai Laghi Butiotti E’ stata una bella edizione quella 2018 del torneo dei Laghi Butiotti. Merito dell’organizzazione, curata dall’Old Pratiglione, ma anche dalla qualità delle squadre al via. In venti, per la precisione, sono stati i team che […]

Continua la lettura di Canavese Tende regina ai Laghi Butiotti su il Canavese.

]]>
Canavese Tende regina ai Laghi Butiotti nel torneo “12 ore” del 16 giugno 2018.

Canavese Tende regina ai Laghi Butiotti

E’ stata una bella edizione quella 2018 del torneo dei Laghi Butiotti. Merito dell’organizzazione, curata dall’Old Pratiglione, ma anche dalla qualità delle squadre al via. In venti, per la precisione, sono stati i team che lo scorso 16 giugno si sono dati sportivamente battaglia sui campi di Rivara. A vincere, la Canavese Tende.

Seconda posizione per il Real Team

Merito anche ai second classificati. Sono i ragazzi del Real Team, che hanno perso la finalissima. Terza posizione, invece, pari merito per Canavesana Pellet e per Patatinaikos. Entrambe si sono arrese in finale, ma con onore. Infatti, per sconfiggerle le due rivarli sono state costrette a ricorrere ai calci di rigore.

 

Continua la lettura di Canavese Tende regina ai Laghi Butiotti su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/sport/canavese-tende-regina-ai-laghi-butiotti/feed/ 0
Incivili a Belmonte: si sono scusati gli autori del gesto http://ilcanavese.it/cronaca/incivili-a-belmonte-si-sono-scusati-gli-autori-del-gesto/ http://ilcanavese.it/cronaca/incivili-a-belmonte-si-sono-scusati-gli-autori-del-gesto/#respond Wed, 20 Jun 2018 12:30:38 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32290 Incivili a Belmonte, complimenti a chi a chiesto scusa. Incivili a Belmonte Si sono scusati gli autori del gesto che ha reso il sagrato di Belmonte un porcile. Non appena la storia è diventata virale i ragazzi responsabili si sono immediatamente fatti vivi con il sindaco Pezzetto per scusarsi di quanto accaduto, promettendo che porranno […]

Continua la lettura di Incivili a Belmonte: si sono scusati gli autori del gesto su il Canavese.

]]>
Incivili a Belmonte, complimenti a chi a chiesto scusa.

Incivili a Belmonte

Si sono scusati gli autori del gesto che ha reso il sagrato di Belmonte un porcile. Non appena la storia è diventata virale i ragazzi responsabili si sono immediatamente fatti vivi con il sindaco Pezzetto per scusarsi di quanto accaduto, promettendo che porranno rimedio.

Le scuse

Le scuse ovviamente sono state accettate di buon grado dal sindaco che riconosce l’onore di chi è uscito allo scoperto autoaccusandosi. Questo il commento di Pezzetto: “Qualche volta da degli errori si possono trarre degli insegnamenti. In qualche modo sono stato contattato e gli autori del gesto “goliardico” di Belmonte. Si sono resi conto di quanto fatto, si sono scusati e rimedieranno. Credo che questo sia importante, stupidaggini ne facciamo o ne abbiamo fatte un po’ tutti, fa onore riconoscerle e porvi rimedio. Diciamo che insieme abbiamo riacceso un po’ di senso civico. I social servono anche a questo”.

Insomma, tutto è bene quel che finisce bene.

Continua la lettura di Incivili a Belmonte: si sono scusati gli autori del gesto su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/cronaca/incivili-a-belmonte-si-sono-scusati-gli-autori-del-gesto/feed/ 0
Incivili a Belmonte: il sagrato del Santuario un porcile http://ilcanavese.it/cronaca/incivili-a-belmonte-il-sagrato-del-santuario-un-porcile/ http://ilcanavese.it/cronaca/incivili-a-belmonte-il-sagrato-del-santuario-un-porcile/#respond Wed, 20 Jun 2018 11:06:18 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32282 Incivili a Belmonte, i maiali colpiscono ancora. Incivili a Belmonte Qualcuno ha pensato bene di trascorrere la serata a Belmonte, mangiandosi una buona pizza sul sagrato del Santuario. Al termine di tutto però questi incivili hanno pensato bene di andarsene lasciando i cartoni delle pizze e le bottiglie delle bibite proprio lì, in mezzo al […]

Continua la lettura di Incivili a Belmonte: il sagrato del Santuario un porcile su il Canavese.

]]>
Incivili a Belmonte, i maiali colpiscono ancora.

Incivili a Belmonte

Qualcuno ha pensato bene di trascorrere la serata a Belmonte, mangiandosi una buona pizza sul sagrato del Santuario. Al termine di tutto però questi incivili hanno pensato bene di andarsene lasciando i cartoni delle pizze e le bottiglie delle bibite proprio lì, in mezzo al sagrato.

Il commento del sindaco Pezzetto

Ancora una volta un segno di maleducazione e inciviltà che si manifesta con triste naturalezza. A dare notizia di quanto accaduto a Belmonte il sindaco di Cuorgnè Beppe Pezzetto che sulla sua pagina Facebook ha postato la foto del sagrato deturpato dall’immondizia scrivendo:

Una cittadina ha postato questa immagine di come qualche maiale ha lasciato il sagrato del Santuario di Belmonte. Posso solo basarmi su questa fotografia, e su questo elemento non posso che definire vergognose le persone che hanno fatto questo. Senso civico zero, rispetto per questo nostro patrimonio zero! Quantomeno lasciare il luogo pulito dopo aver gozzovigliato sarebbe il minimo! Chi avesse info me le mandi via messenger.
#taggailmaiale

Incivili a Belmonte: il sagrato del Santuario un porcile

Continua la lettura di Incivili a Belmonte: il sagrato del Santuario un porcile su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/cronaca/incivili-a-belmonte-il-sagrato-del-santuario-un-porcile/feed/ 0
Duplice delitto in Colombia: indaga Procura http://ilcanavese.it/cronaca/duplice-delitto-in-colombia-indaga-procura/ http://ilcanavese.it/cronaca/duplice-delitto-in-colombia-indaga-procura/#respond Wed, 20 Jun 2018 11:05:22 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32279 Duplice delitto in Colombia: indaga Procura. Uccisi marito e moglie. Duplice delitto in Colombia: indaga Procura A distanza di quattro giorni dal duplice omicidio in cui hanno perso la vita Roberto Gaiottino, 44 anni, e la moglie  colombiana Claudia Zabala Dominguez, di 38, la Procura di Ivrea ha aperto un fascicolo. Infatti  il procuratore capo […]

Continua la lettura di Duplice delitto in Colombia: indaga Procura su il Canavese.

]]>
Duplice delitto in Colombia: indaga Procura. Uccisi marito e moglie.

Duplice delitto in Colombia: indaga Procura

A distanza di quattro giorni dal duplice omicidio in cui hanno perso la vita Roberto Gaiottino, 44 anni, e la moglie  colombiana Claudia Zabala Dominguez, di 38, la Procura di Ivrea ha aperto un fascicolo. Infatti  il procuratore capo di Ivrea Giuseppe Ferrando  ha delegato per le indagini la stazione di Barbania, paese dove risiedevano i coniugi. E’ quindi ipotizzabile, dopo apertura del fascicolo, che la salma di Roberto Gaiottino venga sottoposta, al suo rientro in Italia, ad autopsia.

Acquisire informazioni

Un delitto  ancora avvolto dal mistero.  Con tante  supposizioni. Infatti mentre la Policia Nacional  colombiana ricostruisce il soggiorno di Roberto e Claudia anche la Procura italiana  tenta di capire se in delitto possa avere “basi” italiane.  Oppure tutto sia legato agli affari della Mivilla in Colombia o ai legami della moglie Claudia, con un passato da modella e hostess, con la sua città d’origine.

Rientro salma in Italia

Una situazione  ancora tutta da decifrare dunque. Infatti, almeno per ora, non è dato sapere quando la salma di Roberto Gaiottino, potrà fare ritorno in Italia. Mentre quella della moglie, presumibilmente, resterà  nella sua città natale. A tal proposito si è attivata ufficialmente l’onorevole  barbaniese Francesca Bonomo: “La sua famiglia ha il diritto di sapere la verità su quanto accaduto in Sudamerica. Per questo ho chiesto alla Farnesina, insieme all’Ambasciata d’Italia a Bogotà, di attivarsi al più presto con le autorità colombiane per poter risalire all’autore  del delitto e ai suoi complici”. Quindi sono ore di attesa per parenti e amici.

Continua la lettura di Duplice delitto in Colombia: indaga Procura su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/cronaca/duplice-delitto-in-colombia-indaga-procura/feed/ 0
Maturità 2018, ecco le tracce della prima prova, quella di italiano http://ilcanavese.it/economia/maturita-2018-ecco-le-tracce/ http://ilcanavese.it/economia/maturita-2018-ecco-le-tracce/#respond Wed, 20 Jun 2018 10:41:59 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32275 Maturità 2018 al via oggi. Queste le tracce. Maturità 2018 Sono 509.307 gli studenti (cifra record degli ultimi cinque anni) impegnati nell’esame. Il via questa mattina. Tutti in classe alle 8.30 con l’apertura della busta contenente le tracce della prima prova dell’esame, quella di italiano. Gli studenti hanno a loro disposizione sei ore per terminare […]

Continua la lettura di Maturità 2018, ecco le tracce della prima prova, quella di italiano su il Canavese.

]]>
Maturità 2018 al via oggi. Queste le tracce.

Maturità 2018

Sono 509.307 gli studenti (cifra record degli ultimi cinque anni) impegnati nell’esame. Il via questa mattina. Tutti in classe alle 8.30 con l’apertura della busta contenente le tracce della prima prova dell’esame, quella di italiano. Gli studenti hanno a loro disposizione sei ore per terminare il compito.

Gli auguri dai Ministeri

Ai giovani impegnati negli esami è già arrivato il messaggio di auguri del Ministro dell’Istruzione Marco Bussetti, che ha invitato i ragazzi a vivere questa esperienza “nel migliore dei modi possibili”. Grande certamente la tensione tra i giovani che, dopo un anno intenso passato a studiare si avviano dunque a completare un ciclo davvero importante dei loro studi.

«Ragazze e ragazzi, in bocca al lupo per la maturità! Un po’ vi invidio e se potessi tornerei agli anni del Manzoni a Milano, con i miei italiano e latino allo scritto, greco e storia all’orale, e un 48 finale”. #maturità2018. Così il neo Ministro degli Interni Matteo Salvini affidando il suo augurio ai ragazzi a Facebook.

Le tracce

Le tracce proposte riguardano Giorgio Bassani, con un brano tratto dal suo libro più famoso, Il Giardino dei Finzi-Contini dove il protagonista racconta di quando da ragazzo fu cacciato dalla biblioteca pubblica perché ebreo. Per il tema storico la cooperazione internazionale con Alcide De Gasperi e Aldo Moro mentre nel 70esimo anno della Costituzione il principio dell’uguaglianza formale e sostanziale della Carta è stato scelto per il tema di ordine generale. Per il saggio o articolo di giornale sono indicati invece i volti della solitudine nell’arte e nella letteratura che tra i testi include una poesia di Alda Merini. Per il componimento storico-politico  si chiede di parlare di masse e propaganda (con brani di Giulio Chiodi e Andrea Baravelli).

Il dibattito bioetico sulla clonazione è il tema per il tecnico-scientifico (con un articolo di Elisabetta Intini tratto da Focus.it) così come la creatività e la dote d’immaginare, come risultato di talento e caso, sono i contenuti della traccia di quello socio-economico.

Le altre prove

A partire da domani, giovedì 21 giugno, invece, ci sarà la seconda prova, che varierà a seconda delle diverse specializzazioni delle scuole. Proprio per questo potrà avere anche una durata diversa, dalle 4 alle 6 ore. La terza prova d’esame, invece, ci sarà nella giornata di lunedì 25. Terminata la parte degli scritti, dunque, gli studenti avranno poi il tempo di continuare la loro preparazione in vista degli orali.

Continua la lettura di Maturità 2018, ecco le tracce della prima prova, quella di italiano su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/economia/maturita-2018-ecco-le-tracce/feed/ 0
Flat tax significato e come funziona la tassa delle polemiche http://ilcanavese.it/economia/flat-tax-significato-e-come-funziona-la-tassa-delle-polemiche/ http://ilcanavese.it/economia/flat-tax-significato-e-come-funziona-la-tassa-delle-polemiche/#respond Wed, 20 Jun 2018 09:43:50 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32247 Flat tax, come funziona? Cosa significa? Perché introdurre questo nuovo sistema di tassazione? E’ anticostituzionale? Ecco tutte le risposte. Flat tax, che cos’è in soldoni? Fortemente voluta da Matteo Salvini, ideata dal deputato leghista Armando Siri, è un nuovo metodo di tassazione studiato nelle intenzioni per far pagare meno tasse ai “ricchi” e quindi “sgravarli” […]

Continua la lettura di Flat tax significato e come funziona la tassa delle polemiche su il Canavese.

]]>
Flat tax, come funziona? Cosa significa? Perché introdurre questo nuovo sistema di tassazione? E’ anticostituzionale? Ecco tutte le risposte.

Flat tax, che cos’è in soldoni?

Fortemente voluta da Matteo Salvini, ideata dal deputato leghista Armando Siri, è un nuovo metodo di tassazione studiato nelle intenzioni per far pagare meno tasse ai “ricchi” e quindi “sgravarli” in modo da innescare un virtuoso volano per l’economia. Al momento il sistema tributario italiano prevede che ogni contribuente paghi in relazione al suo reddito: se guadagni tanto paghi di più, se guadagni poco paghi meno.

E’ incostituzionale?

La costituzione nell’articolo 53 recita: “Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva. Il sistema tributario è informato a criteri di progressività.” Siri è riuscito a schivare il rischio di incostituzionalità introducendo 2 aliquote invece di una per garantire maggiore equità a seconda dei redditi diversi.

Come ha funzionato negli altri paesi?

Vediamo come ha funzionato in alcuni paesi in cui è stata introdotta. Esiti positivi si sono registrati in Estonia, Lettonia e Lituania in cui si è registrata una sorprendente crescita economica, lo stesso non si può dire di altri Paesi come Russia, Ungheria, Romania e Bosnia.

Chi ne beneficia?

I maggiori beneficiari di questo sistema saranno coloro che dichiarano più di 30 mila euro lordi all’anno con un guadagno crescente su redditi superiori.

I critici la definiscono un regalo ai ricchi

Secondo i calcoli l’introduzione genererà un ammanco nelle casse dello stato di circa 40 miliardi di euro. Se da una parte per coloro che guadagnano meno di 15 mila euro all’anno non sono previsti cambiamenti significativi potrebbe invece aumentare sensibilmente la forbice fra le cosiddette classi medio-alte e i meno abbienti.

Le ragioni di Salvini

Come giustifica, dunque, Salvini l’introduzione di un sistema fiscale mirato a favorire esclusivamente le classi più agiate? “E’ chiaro che se uno fattura di più e paga di più, risparmia di più, reinveste di più, assume un operaio in più, acquista una macchina in più, e crea lavoro in più” questo il focus secondo il neo Ministro degli Interni.

I possibili vantaggi

E’ ragionevole ipotizzare che tutto l’esercito di coloro che evade il fisco potrebbe rinunciare all’illegalità a fronte di una tassazione non più così penalizzante, inoltre sarà indubbiamente molto più semplice compilare in autonomia la dichiarazione dei redditi. Potremmo inoltre assistere ad un’inversione di marcia rispetto al trend attuale in cui si registra una migrazione all’estero di molte aziende italiane. Favorite dal nuovo sistema fiscale, aziende estere potrebbero investire in Italia. L’abbassamento, anche se solo per la parte più ricca della popolazione troverebbe l’assenso di Churchill che decenni fa sosteneva “una nazione che si tassa nella speranza di diventare prospera è come un uomo in piedi in un secchio che cerca di sollevarsi tirando il manico”.

Continua la lettura di Flat tax significato e come funziona la tassa delle polemiche su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/economia/flat-tax-significato-e-come-funziona-la-tassa-delle-polemiche/feed/ 0
Glutine nelle patatine gluten free Auchan e Simply ritirano dagli scaffali http://ilcanavese.it/attualita/glutine-nelle-patatine-gluten-free/ http://ilcanavese.it/attualita/glutine-nelle-patatine-gluten-free/#respond Wed, 20 Jun 2018 09:02:04 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32243 Glutine nelle patatine. Gluten free? Non sempre: Auchan e Simply ritirano dagli scaffali un lotto di patatine Cipster Saiwa perché hanno riscontrato la presenza indesiderata di glutine. Glutine nelle patatine gluten free Dovrebbe essere una garanzia, ma non sempre lo è, la scritta “SENZA GLUTINE” sulla confezione di un cibo. Lo dimostra il recente avviso […]

Continua la lettura di Glutine nelle patatine gluten free Auchan e Simply ritirano dagli scaffali su il Canavese.

]]>
Glutine nelle patatine. Gluten free? Non sempre: Auchan e Simply ritirano dagli scaffali un lotto di patatine Cipster Saiwa perché hanno riscontrato la presenza indesiderata di glutine.

Glutine nelle patatine gluten free

Dovrebbe essere una garanzia, ma non sempre lo è, la scritta “SENZA GLUTINE” sulla confezione di un cibo.

Lo dimostra il recente avviso di ritiro dal mercato delle confezioni in scatola di cartone dei CIPSTER ASTUCCIO SAIWA 85g. La scadenza minima di conservazione del 31/10/2018, 30/11/2018, 31/12/2018 e 31/01/2019 prodotti da Mondelez Italia Biscuits Production Spa con sede dello stabilimento a Capriata D’Orba (AL) in Località Pedaggera n 22.

Auchan e Simply hanno oggi pubblicato sui loro siti un avviso con cui comunicano il ritiro dai suoi scaffali delle confezioni del prodotto sopra indicato perché hanno riscontrato la presenza indesiderata di glutine.

Bisogna prestare attenzione

L’ingestione di glutine per una persona affetta dal morbo celiaco non è cosa da prendere alla leggera. Potrebbe infatti causare irritazione e infiammazione della mucosa intestinale, con conseguenti dolori addominali e diarrea. Ma anche in assenza di questi sintomi immediati e evidenti, assumere accidentalmente e comunque involontariamente particelle di glutine può, alla lunga, provocare tossicità e danni seri alla salute del paziente celiaco. E’ facile capire quanto la “sicurezza” di un alimento sia fondamentale per un soggetto allergico al glutine … sicurezza che dovrebbe derivare dal scegliere prodotti indicati nel Prontuario degli alimenti dell’Associazione Italiana Celiachia e dalla lettura attenta delle etichette.

Controlli rigorosi

I prodotti sono generalmente sottoposti a un rigido controllo a tutti i livelli della produzione e per tale ragione durante un’ispezione tra gli ingredienti di questo prodotto, sono state trovate sostanze contenenti glutine, eppure sulla confezione appare la dicitura “senza glutine”. Considerato l’elevato rischio per un consumatore allergico o intollerante al glutine rappresentato da questo alimento non conforme, la notizia del richiamo del prodotto dal commercio è giustamente evidenziata da Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”.

Si può restituire il prodotto

I clienti celiaci devono restituire il prodotto in qualunque punto di vendita Auchan e Simply, che provvederà alla sostituzione o al rimborso. Il prodotto può essere consumato in tutta tranquillità dai clienti non intolleranti al glutine. Auchan e Simply si scusano del disagio arrecato.

Continua la lettura di Glutine nelle patatine gluten free Auchan e Simply ritirano dagli scaffali su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/attualita/glutine-nelle-patatine-gluten-free/feed/ 0
Socialisti castellamontesi sul piede di guerra contro l’Amministrazione http://ilcanavese.it/cronaca/socialisti-castellamontesi-lamministrazione/ http://ilcanavese.it/cronaca/socialisti-castellamontesi-lamministrazione/#respond Wed, 20 Jun 2018 08:35:53 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32244 Socialisti castellamontesi sul piede di guerra. Il senatore, Eugenio Bozzello, ha ribadito che i Socialisti non sono più rappresentati da nessuno nel “comitato dei garanti” della lista Diversamente Castellamonte. Socialisti castellamontesi riunita la segreteria del partito Si è riunita la Segreteria del Partito Socialista di Castellamonte e  Canavese. Il Presidente dei socialisti castellamontesi, Senatore Eugenio Bozzello, […]

Continua la lettura di Socialisti castellamontesi sul piede di guerra contro l’Amministrazione su il Canavese.

]]>
Socialisti castellamontesi sul piede di guerra. Il senatore, Eugenio Bozzello, ha ribadito che i Socialisti non sono più rappresentati da nessuno nel “comitato dei garanti” della lista Diversamente Castellamonte.

Socialisti castellamontesi riunita la segreteria del partito

Si è riunita la Segreteria del Partito Socialista di Castellamonte e  Canavese. Il Presidente dei socialisti castellamontesi, Senatore Eugenio Bozzello, ha illustrato il nuovo progetto politico,  che sta prendendo sempre più forma a livello Nazionale. Si tratta quindi di un progetto molto interessante, proposto al fine di avere un’ alternativa alla Destra populista di questo Nuovo Governo: riunire tutte le forze socialiste, liberali, democratiche e riformiste in un unico grande soggetto politico. Bozzello aveva lanciato  anni fa questa proposta ed è con  grande piacere che  ha comunicato al Segretario Nazionale, Senatore Riccardo Nencini,  non solo la sua personale adesione. Ma anche l’adesione della Sezione di Castellamonte e Canavese.

Discarica Vespia

La riunione dei socialisti castellamontesi è  proseguita soffermandosi sui problemi di carattere  locale. Il Presidente Bozzello ha parlato della  delicata vicenda della Discarica di Vespia e  dei suoi possibili nuovi risvolti negativi. Quindi anche alla luce  di ciò che alcuni giornali canavesani hanno scritto. Dando  conferma alle “voci”   giunte c/o la Sezione del Psi Castellamontese. “La cessione, da parte di Agrigarden, a una nuova società, con tutte le problematiche che ne conseguono,  crea non poche preoccupazioni a noi Socialisti, che da sempre siamo stati contrari alla discarica,  agli abitanti delle Frazioni di Campo e Muriaglio. E agli abitanti della  Città”.

No ampliamento

Dai socialisti castellamontesi puntualizzano: “Vogliamo  credere che “non” ci sarà veramente l’ idea di un ulteriore ampliamento, oltre a quello già concesso, della Discarica” commenta Bozzello, “Abbiamo bisogno di certezze ed ecco perchè era stata formulata una richiesta di incontro urgente con il Sindaco della Città e con l’Assessore competente, al fine di discuterne insieme; riunione che non si è ancora  calendarizzata, che ha portato alle dimissioni  del nostro Segretario e che forse mai si calendarizzarà; questo di certo non per volontà socialista!”.

Silenzio assordante

“Devo constatare che  alla lettera recapitata a Palazzo Antonelli  è seguito il solito silenzio assordante del  Sindaco – continua Bozzello. – Sento, vedo e leggo con molto dispiacere che le cose negative nella Città continuano ad andare Sempre Avanti. Da Vespia alla situazione imbarazzante di Piazza della Repubblica.  Alcuni cittadini  segnalano sul nostro sito le problematiche. Una fra tutte le strade piene di buchi. Pur avendo sostenuto la Maggioranza, pur avendo dato ogni forza e disponibilità per una “Diversamente Castellamonte”,  non abbiamo nessun interlocutore. Se non i mezzi stampa e la rete internet, la nostra unica linfa vitale per darci voce! Non erano di certo  queste le basi di “collaborazione attiva” che,   in caso di vittoria,  noi Socialsiti insieme al Pd locale avevamo pensato quando è nata l’idea della lista “Diversamente Castellamonte” . Ricordo che l’idea di coalizione è nata nella mia casa di Campo Canavese. Ma inutile ormai  ripeterlo.”

Non più rappresentati

In chiusura, il Senatore Bozzello ha informato la Segreteria della Situazione Elettorale di Ivrea, dove vede impegnati i  Socialisti a sostegno di Perinetti,  anche nel Ballottaggio. I socialisti sperano in una fattiva collaborazione con la Direzione del Pd Eporediese e Canavesano. Al fine di superare questa triste pagina “Castellamontese”. “La riunione termina con la richiesta, approvata all’unanimità, di un Assemblea degli Iscritti, che sarà convocata prima della pausa estiva, atta ad eleggere la nuova Segreteria e il nuovo Direttivo. In quanto il Segretario è stato costretto alle dimissioni, umiliato per il trattamento riservato da Palazzo Antonelli ai Socialisti Castellamontesi . Bozzello, infine, ha ribadito che  i Socialisti non sono più rappresentati da nessuno nel “comitato dei garanti” della lista Diversamente Castellamonte (ammesso che esista ancora…anche questo non è dato a sapersi)”.

Continua la lettura di Socialisti castellamontesi sul piede di guerra contro l’Amministrazione su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/cronaca/socialisti-castellamontesi-lamministrazione/feed/ 0
Uffici comunali e scolastici effettuati degli spostamenti a Castellamonte http://ilcanavese.it/attualita/uffici-comunali-e-scolastici-spostamenti/ http://ilcanavese.it/attualita/uffici-comunali-e-scolastici-spostamenti/#respond Wed, 20 Jun 2018 07:55:46 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32238 Uffici comunali e scolastici cambiano sede a Castellamonte, dove nei prossimi giorni partiranno tutta una serie di spostamenti a cominciare del Comando dei vigili urbani della città. Uffici comunali e scolastici spostamenti L’Amministrazione comunale di Castellamonte, guidata dal sindaco Pasquale Mazza, ha comunicato questa mattina ai cittadini che nelle prossime settimane verranno effettuati degli spostamenti […]

Continua la lettura di Uffici comunali e scolastici effettuati degli spostamenti a Castellamonte su il Canavese.

]]>
Uffici comunali e scolastici cambiano sede a Castellamonte, dove nei prossimi giorni partiranno tutta una serie di spostamenti a cominciare del Comando dei vigili urbani della città.

Uffici comunali e scolastici spostamenti

L’Amministrazione comunale di Castellamonte, guidata dal sindaco Pasquale Mazza, ha comunicato questa mattina ai cittadini che nelle prossime settimane verranno effettuati degli spostamenti di alcuni uffici comunali e scolastici. “Tali spostamenti – spiegano da Palazzo Antonelli – si sono resi necessari a seguito delle recenti disposizioni impartite dalla Regione. Queste stabiliscono l’accorpamento della scuola secondaria di 1° grado “G. Cresto” all’attuale Direzione Didattica “Amedeo Cognengo” di Castellamonte”. Questo accorpamento ha comportato l’individuazione di una nuova sede idonea alla Direzione Didattica in crescita. In modo che fosse in grado di ospitare tutto il personale risultante da tale unione.

Comando dei vigili urbani torna in centro al paese

Queste saranno le nuove disposizioni in merito agli uffici comunali e scolastici della città. Il Comando dei Vigili Urbani verrà trasferito. Andrà ad occupare una parte dei locali al piano terra del Palazzo Comunale. Adiacenti al cortile interno. Gli attuali locali del Comando dei Vigili Urbani siti presso la Scuola Media “G. Cresto” accoglieranno dunque la nuova Segreteria della Direzione Didattica “Amedeo Cognengo”. L’ Ufficio Cultura e Istruzione del Comune verrà collocato al 2° piano del Palazzo Comunale.

Obiettivo ottimizzazione dei locali

“Così facendo siamo quindi riusciti a restituire i locali scolastici alla nuova Direzione Didattica. Per le famiglie e i non addetti alle scuole ci sarà dunque un ingresso separato da quello utilizzato dagli studenti. Infatti in entrambe le sedi scolastiche saranno disponibili dei locali dedicati a sala riunioni per gli insegnanti. – spiegano dal Comune – Contestualmente, per quel che riguarda gli uffici comunali, è stata studiata un’ottimizzazione dei locali. E pertanto il riutilizzo degli arredi esistenti. Cercando di rendere uniformi ed omogenei i settori. Sottolineiamo come il ritorno dei Vigili Urbani in Comune sia una soluzione molto positiva. In termini di rappresentanza. E per sicurezza e maggior fruibilità da parte di tutti i cittadini”.

Continua la lettura di Uffici comunali e scolastici effettuati degli spostamenti a Castellamonte su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/attualita/uffici-comunali-e-scolastici-spostamenti/feed/ 0
Traffico di droga, arrestata 23enne al terminal autobus http://ilcanavese.it/cronaca/traffico-di-droga-arrestata-23enne-al-terminal-autobus/ http://ilcanavese.it/cronaca/traffico-di-droga-arrestata-23enne-al-terminal-autobus/#respond Wed, 20 Jun 2018 07:54:11 +0000 http://ilcanavese.it/?p=32228 Traffico di droga, la ragazza viaggiava con 18 chili di marijuana. Traffico di droga Viaggiava a bordo di un autobus, partito da Barcellona, una ragazza di origini rumene di ventitré anni arrestata dalla Guardia di Finanza di Torino perché trovata in possesso di circa 18 kilogrammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana. E’ quanto accaduto presso […]

Continua la lettura di Traffico di droga, arrestata 23enne al terminal autobus su il Canavese.

]]>
Traffico di droga, la ragazza viaggiava con 18 chili di marijuana.

Traffico di droga

Viaggiava a bordo di un autobus, partito da Barcellona, una ragazza di origini rumene di ventitré anni arrestata dalla Guardia di Finanza di Torino perché trovata in possesso di circa 18 kilogrammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana. E’ quanto accaduto presso il terminal degli autobus di Corso Vittorio Emanuele II del capoluogo piemontese dove le squadre cinofile del Gruppo Torino, hanno controllato i passeggeri provenienti da diversi paesi europei.

Controlli al terminal autobus

Tanti i passeggeri controllati ma durante la discesa dall’autobus una ventitreenne rumena, ha attirato le attenzioni di Easy, uno dei cani antidroga delle Fiamme Gialle. Nel corso della perquisizione, infatti, sono stati rinvenuti, all’interno dei bagagli, tra gli indumenti della ragazza, 21 involucri di cellophane sottovuoto contenente la sostanza stupefacente.
S.E.C., le sue iniziali, è stata arrestata per traffico di sostanze stupefacenti e condotta presso il carcere Lorusso Cutugno di Torino a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Continua la lettura di Traffico di droga, arrestata 23enne al terminal autobus su il Canavese.

]]>
http://ilcanavese.it/cronaca/traffico-di-droga-arrestata-23enne-al-terminal-autobus/feed/ 0