Già nel 1999, con la ML 55, Mercedes-AMG aveva posto una pietra miliare della sua storia: la combinazione di motore ad alte prestazioni e carrozzeria SUV ha inaugurato un segmento di mercato completamente nuovo. Ora, con i suoi SUV mid-size ad alte prestazioni Mercedes-AMG GLC 63 4MATIC+ SUV e Coupé (consumo di carburante combinato: 10,7-10,3 l/100 km; emissioni di CO2 combinate: 244-234 g/km) e Mercedes‑AMG GLC 63 S 4MATIC+ SUV e Coupé (consumo di carburante combinato: 10,7 l/100 km; emissioni di CO2 combinate: 244 g/km), lo sportscar e performance brand sottolinea la propria eccezionalità nel panorama della concorrenza.

GLC 63 4MATIC

Per la prima volta un SUV mid-size è abbinato al potente 8 cilindri biturbo in due livelli di potenza. Il motore di base è il V8 AMG da 4,0 litri di cilindrata, che eroga una potenza di 350 kW (476 CV) nel GLC 63 S e di 375 kW (510 CV) nel GLC 63 S Coupé. Anche l’accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 3,8 secondi conferma in maniera evidente che i SUV rivestono un ruolo particolare nel loro segmento di mercato. Questi SUV ad alte prestazioni dispongono anche di assetto pneumatico con regolazione adattiva dell’ammortizzazione, trazione integrale 4MATIC+ Performance AMG con ripartizione completamente variabile della coppia, differenziale autobloccante posteriore e impianto frenante ad alte prestazioni.

Leggi anche:  Team Fast Drivers protagonista a Busano

Mascherina Panamericana AMG

Come segno distintivo della loro affinità con le vetture sportive firmate Mercedes-AMG, i nuovi modelli sono equipaggiati con la la mascherina Panamericana AMG, precedentemente appannaggio della famiglia AMG GT. Inoltre, i nuovi modelli offrono tutti i vantaggi di un SUV firmato Mercedes: molto spazio per passeggeri e bagagli, una dotazione di sicurezza molto ricca e trazione eccellente anche su fondo bagnato, innevato o ghiacciato.