Canavese unito è l’appello della Lega Nord dopo l’incontro Un caffè con l’esperto a Ivrea.

Canavese unito per fare network

Solo un Canavese unito potrà in senso amministrativo fare la differenza per uscire dalla crisi e tornare ad avere anche peso politico in realtà maggiori. E’ quanto ha commentato Alessandro Giglio Vigna esponente  del Carroccio, dopo l’incontro Un caffè con l’esperto  a Torre Balfredo di Ivrea. Alla serata organizzata dal Movimento Giovani Padani è intervenuto il consigliere metropolitano Mauro Fava, già assessore di Cuorgnè.

L’appello di Giglio Vigna

“Al Canavese, e all’Eporediese in particolare, manca infatti una azione politica amministrativa di territorio – ha detto Giglio Vigna – Finchè i vari Comuni  non troveranno il coraggio di fare network il territorio dunque è destinato a non crescere”. Secondo lui, quindi, servono progetti più ampi, oltre a una maggiore collaborazione tra le varie Amministrazioni locali.

Il commento del consigliere metropolitano Fava

“La politica, come l’amministrazione, ottiene risultati solo tramite il contatto e la collaborazione con il territorio – il concetto è stato ribadito anche da Fava –  Ogni problema risolto, nel concreto, si traduce in un aumento della sicurezza sulla nostra rete stradale.” Fava ha posto come esempio i progetti per l’eliminazione della strettoia di Pont verso la Val Soana e  la realizzazione della  rotonda in borgata Vittoria sulla Sp460.