Il centro storico sta morendo: 200mila euro per riqualificarlo. BALANGERO.

Il centro storico sta morendo: 200mila euro per riqualificarlo

Centro storico sempre più povero. Il dato emerge da una analisi commissionata dall’Amministrazione del sindaco Franco Romeo. E finalizzata ad ottenere un finanziamento nell’ambito del bando denominato “Valorizzare i lughi del commercio”. Proposto dalla Regione Piemonte è stato colto al volo dal Comune balangerese. Che ha predisposto, tramite ufficio tecnico, il progetto e adeguato il Piano Regolatore redatto dal professionista Piero Perucca. E’ stato proprio lui ad illustrare le modifiche allo strumento urbanistico.

Nel 2008 la Variante al Piano Regolatore

“Nel 2008 è stata redatta la variante parziale al Piano Regolatore e nel 2012 la Regione ha introdotto nuovi criteri e abbiamo così modificato lo strumento urbanistico. – ha illustrato Perucca – E’ stato fatto il censimento dei punti vendita del territorio mettendo in luce una situazione non molto rosea per quanto concerne il commercio balangerese. In dieci anni, infatti, i negozi sono passati da 43 a 34. E’ aumentata però la superficie di vendita passando da 1869 a 2338. La normativa regionale prevede che devono essere individuate aree di addensamento commerciale. L’attuale, esistente sul Piano Regolatore, poteva essere esteso in base alle direttive regionali. E così abbiamo pensato di ampliare la zona e di inserire Viale Copperi dove ci sono esercizi commerciali.

Leggi anche:  Balangero, Pigotte ai bimbi nati nel 2017, ecco chi sono

Centro storico più povero rispetto al 2007

Il centro storico si è impoverito rispetto al 2007, sono ancora presenti una decina di attività commerciali”. Ha concluso Perucca nella sua dettagliata relazione. “Dopo questa analisi che ha messo in risalto l’impoverimento del centro storico abbiamo deciso di mettere in atto delle modifiche per riqualificare il centro storico. Predisporremo una serie di attività già individuate. Una di queste è proprio il bando denomiato “Percorsi urbani del commercio”. Al geometra Gianfranco Bellino, responsabile dell’ufficio tecnico del Comune il compito di relazionare il progetto presentato al bando. “Il nostro Comune è classificato come intermedio. – ha detto – Gli interventi finanziati con il bando sono inerenti alla viabilità, pedonalizzazioni, illuminazione, fognature e arredi urbani. Il bando scadrà il 30 marzo e noi abbiamo pensato di focalizzare gli interventi nella zona dove sono concentrati la maggior parte dei negozi, ovvero dal ponte del Banna risalendo nel centro storico”.