Ivrea M5S si ferma al 13,5%.

Ivrea M5S

Anche a Ivrea si conferma quanto avvenuto nella maggioranza dei comuni italiani, dove il candidato del M5S non ha ottenuto l’incarico di sindaco. Nella roccaforte PD il sogno di Davide Casaleggio, che fu anche del padre Gianroberto, di governare la città a loro molto cara si infrange contro il 13,5% di preferenze ottenute dal candidato Massimo Fresc.

Al ballottaggio

Al ballottaggio andranno, come già raccontato, Maurizio Perinetti (sostenuto da PD, Libera Sinistra per Ivrea, Ivrea + Bella, Moderati per Perinetti) che ha ottenuto il 35,8% dei voti, e Stefano Sertoli (sostenuto da Cambiamo Insieme – Sertoli sindaco, Insieme per Ivrea – Ballurio, Forza Ivrea, Lega) che ha ottenuto il 30,7% dei voti.

Quarto posto per Fresc

Quarto posto dunque per il candidato pentastellato, l’albergatore Massimo Fresc. Proprio da Ivrea il vicepremier Di Maio aveva deciso di iniziare il tour sui punti del contratto di governo con la Lega (#IoSononelContratto), e nell’occasione era stato accompagnato per le vie cittadine dal candidato sindaco Fresc. Senza contare la convention annuale pentastellata SUM organizzata alle officine H. Insomma, i cinquestelle nella città dei Casaleggio, almeno per ora, non governeranno.