Nuova lista a Ivrea, Sertoli candidato sindaco.

Nuova lista a Ivrea

Nasce un’unica lista che si presenterà alle prossime amministrative del 10 giugno e che prosegue l’esperienza della lista Coscienza Civica Eporediese e di Forza Italia. Si tratta dell’unione delle due liste che, nella passata tornata elettorale, sostennero a candidato Sindaco Tommaso Gilardini. Ora, dopo 5 anni di lavoro in comune, hanno deciso di unirsi per offrire ai cittadini di Ivrea una proposta forte e basata sulla duplice esperienza civica e politica.

Forza Ivrea

Forza ivreaLa nuova lista si chiamerà Forza Ivrea.

Il suo simbolo racchiude, in un cerchio, i simboli di Forza Italia e di Coscienza Civica Eporediese, che sovrastano una elaborazione grafica del Ponte Vecchio sotto il quale scorre una Dora Tricolore.

 

 

 

 

 

Candidato sindaco Stefano Sertoli

La lista è parte dell’alleanza civica e politica che per le elezioni di giugno ha deciso di proporre, quale Sindaco di Ivrea, una figura nuova non espressione diretta di partiti: Stefano Sertoli.

Con lui Forza Ivrea vuole presentare al proprio elettorato una nuova proposta di amministrazione, anche rinunciando a propri candidati: un segnale di continuità e coerenza con le scelte politiche di Forza Italia che, alle scorse elezioni nazionali, ha candidato sul territorio Virginia Tiraboschi, quale espressione della società civile.

I nomi in lista

Saranno i due capolista del 2013 a guidare la nuova proposta politica: Diego Borla, consigliere Comunale uscente, per Forza Italia e Elisabetta Piccoli di Coscienza Civica. Una lista composta sia da persone che già si sono impegnate per la città, sia da “nuove leve” che hanno deciso di dedicarsi al bene della comunità.

Leggi anche:  Francesco Comotto appello al voto del candidato sostenuto da liste 3 civiche

«Abbiamo dietro le spalle cinque anni di attività politica fatta dai banchi dell’opposizione – evidenzia Gilardini -. Oggi, aggregandoci, vogliamo dare a tutti i cittadini quel segno di unità tra esperienza civica e politica, che è la filosofia che guida anche la coalizione di cui facciamo parte, a sostegno di Sertoli».

In fin dei conti, evidenziano i due capolista Borla e Piccoli, «Il termine “civica” deriva dal latino “cives”, città. Il termine “politica” deriva dal greco “polis”, che altro non vuol dire che città».

Soddisfazione per la Tiraboschi

A fare da “madrina” alla nuova proposta politica eporediese è il senatore forzista Virginia Tiraboschi. «Con la nascita di questa lista proseguiamo con la riorganizzazione del nostro partito che, radicandosi sempre più sui territori, ha deciso di rafforzare sia l’esperienza “civica” sia quella più “politica”. Un partito consapevole dell’importanza dei valori e delle culture locali e delle relazioni nazionali. Più volte ho sostenuto, in campagna elettorale, che il cuore deve restare sui territori e la testa a Roma e a Bruxelles. Con questa esperienza vorrei dare un segnale forte al mio partito a livello centrale: facciamo rinascere Forza Italia sul modello di Forza Ivrea, costruendo tante Forze territoriali che riavvicinino la politica alla gente per ridare fiducia, speranza e risposte».