Come prevenire le malattie da raffreddamento? Presto sarà autunno e bisognerà cominciare a pensare di rinforzare l’organismo perché possa resistere meglio all’assalto di virus e batteri portatori di malattie da raffreddamento. Come fare? Annotate bene quanto segue, perché tra qualche settimana, diciamo da metà settembre o poco dopo, sarà il momento di entrare in azione. Per centrare l’obiettivo della prevenzione bisognerà innanzitutto incrementare ulteriormente i quantitativi di frutta e verdura di stagione sulla nostra tavola. I prodotti della terra sono ricchi di elementi preziosi, come vitamine, antiossidanti e nutrienti, che ci rendono meno vulnerabili ai malanni. Per evitare di passare l’intero autunno tra starnuti, tosse e fazzoletti di carta, ecco alcuni alimenti che proteggeranno e rafforzeranno le difese dell’organismo.

Colazione

Per cominciare bene la giornata, alla mattina non fatevi mai mancare una spremuta di arancia e/o mandarino, frutti anti-raffreddore per eccellenza, accompagnati da una scodella di cereali integrali, che forniscono un apporto ottimale di vitamina B6, indispensabile per il processo di riconoscimento di virus o batteri penetrati nell’organismo da parte di specifiche cellule immunitarie.

Spuntino di metà mattina

A metà mattina e a merenda concedetevi una pausa con un buon frutto, come una mela o una pera; il proverbio dice “una mela al giorno toglie il medico di torno” e non a caso.
La mela, infatti, fonte di sali minerali e vitamine, è ricca di pectina, sostanza in grado di abbassare il colesterolo cattivo (LDL) e di aumentare la produzione di quello buono (HDL).

Leggi anche:  Come prevenire le malattie al seno

Pranzo e cena, come prevenire le malattie

A pranzo e cena mangiate sempre un’ampia porzione di verdura (almeno 200-250 gr a pasto), scegliendo tra quella di stagione: insalata verde o rossa, quando ci saranno, ottimi i cavoli, toccasana per il sistema digestivo, oppure i broccoli, ricchi di calcio, ferro, fosforo, potassio e vitamina C, B1 e B2. Non fate mancare sulla vostra tavola le carote, ottima fonte di betacarotene e vitamina A, che favoriscono l’aumento delle difese dell’organismo; consumate i funghi, ricchi di betaglucano, che attiva i globuli bianchi utili nella difesa contro le infezioni e nel processo di rigenerazione dei tessuti danneggiati; ottimi anche gli spinaci, fonte di betacarotene e ferro. Infine le zucche che sono ricche in betacarotene e vitamina A, proteggono il sistema circolatorio e sono un ottimo antiinfiammatorio naturale! Per concludere, a fine pasto concedetevi qualche chicco d’uva, ideale per disintossicare l’organismo!