Vacanze e salute vanno di pari passo. Siete pronti a godervi le vacanze all’insegna di relax, sole e riposo? Il mare è una della mete favorite per trascorrere le vacanze ed è anche il luogo ideale per far divertire i bambini, con acqua, sabbia e spiagge super attrezzate con tanti giochi divertenti.
Attenzione, però, perché anche una spiaggia apparentemente innocua può nascondere insidie a volte molto pericolose.

Meduse

Bruciore, dolore, arrossamento e talvolta bolle: nel caso di un incontro ravvicinato con una medusa occorre lavarsi subito con acqua calda e salata, evitare di grattarsi per non far circolare le tossine. Se c’è dolore, mettere una pomata a base di corticosteroidi oppure prendere un antistaminico (dietro parere del medico). Per alcuni giorni non esporre al sole la parte lesa.

Coralli e ricci

Disinfettare subito la parte ed estrarre le spine dei ricci per evitare suppurazioni. Mettere una pomata cicatrizzante.

Crampi in mare

Caldo, sudorazione eccessiva e scarso allenamento possono provocare l’insorgenza di crampi durante una nuotata. Il consiglio è quello di mettersi sul dorso, contrarre il muscolo ma dell’altro arto, in quanto, per riflesso, il muscolo colpito tende a rilassarsi. Integrare sali minerali.

Congestione

Può capitare quando subiamo un brusco cambiamento di temperature 2-3 ore dopo il pasto. I sintomi sono: dolori addominali, vomito, talvolta perdita di coscienza e nei casi gravi arresto cardiaco. Per evitarla, mangiate cibi leggeri e rispettate i tempi della digestione prima di entrare in acqua. In caso di vomito, sdraiarsi sul fianco e coprirsi per mantenere la temperatura. Se non passa consultate un medico.

Leggi anche:  Come combattere la vita sedentaria, rischi e rimedi

Eritema solare

L’eccessiva esposizione al sole può causare arrossamento, prurito, bolle e febbre. Consigliati: impacchi a base di acqua borica, paste all’ossido di zinco, spray doposole a base di benzocaina.

Farmaci da vacanza

Oltre a quelli utilizzati ogni giorno per le terapie standard è bene portarsi dietro un antipiretico (contro la febbre) e un antiinfiammatorio; crema istaminica per punture d’insetti ed eritemi solari; lassativi, se il cambio di abitudini provoca stipsi; antidiarroici e fermenti lattici; disinfettanti e cerotti per piccole ferite.

Vacanze e salute

I medicinali devo essere trasportati nel bagaglio a mano e vanno evitati bruschi cambiamenti di temperatura. Chi viaggia all’estero dovrebbe portare una lista con i nomi scientifici dei farmaci utilizzati ed i relativi dosaggi in modo da poterli reperire facilmente.