Ad Ivrea il successo nella prova in linea arride ancora alla straordinaria Elisa Longo Borghini, che si era già aggiudicata, venerdì 23 giugno, la combattutissima cronometro. 

Ciclismo, campionati italiani 2017. Ad Ivrea il successo nella prova in linea arride ancora alla straordinaria Elisa Longo Borghini, che si era già aggiudicata, venerdì 23 giugno, la combattutissima cronometro. Al secondo posto si è piazzata Giorgia Bronzini, arrivata al traguardo staccata di 1’ 50’’ dalla vincitrice.  Le atlete in gara erano partite da Leinì, affondando un percorso di 111 chilometri diviso in 3 parti: una prima parte di avvicinamento da Leinì lungo le strade del Canavese fino a Castellamonte dove si attraversa la pianura attorno a Rivarolo Canavese. Dopo la città della ceramica le campionesse hanno affrontato la salita di Castelnuovo Nigra che presenta pendenze pedalabili e brevi tratti mediamente ripidi, seguita da una discesa impegnativa e veloce fino a Baldissero Canavese che precede un ulteriore tratto ondulato caratterizzato da alcuni brevi strappi prima del primo passaggio sulla linea di arrivo. Elisa Longo Borghini e le altre cicliste in gara hanno poi affrontato un circuito di 21.3 km da ripetere una volta. Il circuito presentava la prima parte in salita su strada di media larghezza, ben pavimentata e piuttosto tortuosa. Gli ultimi 2 km di salita (La Serra) hanno infiammato la corsa con pendenza sempre oltre il 10% con punte del 15%.