Etica e Sport, ieri pomeriggio a Torino le premiazioni

Etica e Sport: premio Rinaldo Bontempi e Maurizio Laudi

E’ ormai giunto all’ottava edizione il premio Rinaldo Bontempi e Maurizio Laudi, lanciato dall’associazione “Etica e Sport”. Sono infatti stati consegnati ieri pomeriggio a Torino i premi ai vincitori dell cinque categorie in gara: Enti pubblici e privati, Associazioni e società sportive, atleti o tecnici o dirigenti, scuole, comunicatori dello sport.

Carta Etica dello Sport

Un’evento non solo di festa ma anche un’occasione di riflessione. Si è infatti potuto fare il punto della situazione sulla “Carta Etica dello Sport”, tramite la quale viene chiesto ai comuni piemontesi di diffondere il valore delle regole, tutelare i minori, educare e promuovere la salute attraverso lo sport, sostenere il volontariato e le iniziative a basso impatto ambientale.

Premiato il Comune di Nichelino

E’ stato il Comune di Nichelino a vincere il premio nella prima categoria. A consegnare il riconoscimento, l’assessore regionale allo Sport Giovanni Maria Ferraris, che ha commentato: “ciascuno dei premiati oggi ha saputo veicolare gli importanti valori che lo sport reca in sé. Rappresenta quindi un modello per tutti coloro che operano nel suo settore. Come Bontempi e Laudi, furono con la loro vita esempio di etica in ambito sportivo, così il mondo di oggi è invitato ad esserlo. Questo anche perché questa occasione non sia solo un momento per celebrare e celebrarsi, ma per dare valore allo sport in sé e a ciò che siamo chiamati a svolgere”.

Leggi anche:  Calcio dilettantistico sconfitte per Borgaro Nobis 1965 e San Maurizio

Tutti i premiati

Questi i premiati nelle altre 4 categorie:

  • Sezione 2: USD Vanchiglia Torino.
  • Sezione 3: Carlotta Visconti.
  • Sezione 4 – Finaliste:
    Istituto Comprensivo Fratelli Casetti di Crevoladossola (VCO).
    Istituto Comprensivo Musso di Trecate (NO).
    Istituto Comprensivo Serra di Crescentino (VC).
  • Sezione 5: Alberto Ramella, fotografo.
  • La terza edizione del Premio Europeo è andata  all’Associazione Balon Mundial.

Maurizio Laudi

“Maurizio Laudi è stato un testimone importante nei suoi lunghi anni di impegno a servizio della comunità sportiva, – ha concluso Ferraris -per questo ho sottoposto alla Commissione Toponomastica del Comune di Torino la richiesta di intitolargli una via della città”.

Fotogallery