Con l’azzeramento dell’autonomia gestionale il gruppo guidato dal presidente Renato Benedetto ha deciso di terminare la sua corsa

Per alcuni decenni è stato punto di riferimento di chi, appassionati di bocce e tesserato per la Fib, animava il movimento e le gare del nostro territorio. Da pochi giorni, invece, il Comitato Canavesano ha deciso di chiudere i battenti. Lo ha spiegato in maniera pacata il presidente (ormai uscente) Renato Benedetto a nome suo e dei suoi collaboratori: “La decisione di azzerare l’autonomia gestionale del Comitato fa sì che la nostra presenza non abbia più senso. Adesso, per quanto riguarda tesseramenti e calendario gare gli atleti e le società dovranno rivolgersi al Comitato Provinciale di Torino”. Una notizia che è un vero “terremoto”, anche se va sottolineato la grande correttezza e precisione di tutto lo staff del Canavesano, che prima di “chiudere i battenti” ha comunque redatto il calendario delle prove del periodo invernale.