Karate Rivara Busano atleti sul podio.

Karate Rivara Busano atleti sul podio

Pinerolo si rivela terra di conquista per la formazione dello Shin Gi Tai Karate, che ha fatto man bassa di medaglie. Quale occasione migliore della terza edizione del Trofeo Okinawa, che si è svolto nelle prime settimane di novembre. Nella quale il club guidato dal maestro Attilio Panetta per ha portato sul podio tutti i suoi atleti. Una dimostrazione di forza e preparazione, come sottolineato dalle sette medaglie d’oro conquistate nel kata. Hanno vinto, infatti, Camilla Cicala (categoria Junior cintura nera), Alberto Moro (Cadetti cintura nera), Tommaso Crivellin (Esordienti cintura nera). E ancora Greta Comacchio  (Esordienti cintura marrone), Giulia Fasana (Ragazzi cintura marrone), Cristina Vaudagnotto (Ragazze cintura gialla) e Kevin Chiabrando   (Ragazzi cintura bianca).

Camilla Cicala, pluri premiata

L’ottavo successo di giornata lo ha conquistato Camilla Cicala. Ha vinto, infatti, nella disciplina del kumite, salendo sul gradino più alto del podio in occasione della prova Junior cinture nere sotto i 55 chilogrammi di peso. Proseguendo nella disamina dei riscontri per il club  a livello individuale tre gli argenti nelle «figure». Sono Marco Oberto  (categoria Junior cintura nera), Enrico Zucco (Esordienti cintura marrone) e Anita Comacchio (Ragazzi cintura marrone). Due, invece, i secondi posti nelle prove singole di combattimento. Meritano un plauso a Christian Benetti (Esordienti cintura nera inferiori ai 55 chili) ed Alberto Santagiuliana (Cadetti cintura marrone  sotto i 50 chili). Tornando al kata, tris di bronzi sempre per lo Shin Gi Tai. Dunque bravi a Aurora Lacopo (Ragazzi cintura marrone), Simone Benevenuta (Bambini verde) e Samuel Garagliano (Bambini cintura bianca).

Leggi anche:  Karate Shin Gi Tai di nuovo in evidenza

E poi i posti più alti del podio

A completare un medagliere a dir poco invidiabile per la compagine altocanavesana il secondo posto centrato dalla squadra di kata a livello Esordienti. A meritarsi ancora una volta i plausi dei compagni e degli avversari sono state infatti, la Lacopo, la Fasana e la Comacchio. Un bottino straordinario, che permette ai rivaresi di vivere una prima parte di stagione da record.