Grande lavoro per garantire l’arrivo del Giro d’Italia al Serrù. Tecnici costantemente al lavoro.

Grande lavoro per garantire l’arrivo del Giro d’Italia al Serrù

Mentre il Giro d’Italia incombe, con la partenza ormai imminente e il prossimo passaggio nei territorio canavesani, sono a buon punto le operazioni di sgombero della neve sul tratto di alta quota della Provinciale 50, che rimarrà comunque chiusa al traffico privato sino al 25 maggio nel tratto dalla località Perabacù al Colle del Nivolet. Al lavoro i tecnici del Servizio Viabilità 1 della Città Metropolitana, che entro la se fine della settimana prossima  sono dovrebbero completare gli interventi sui piazzali per l’apertura della strada fino ai piani del Serrù.

Diversi gli interventi di bitumatura delle strade

Sono in corso o sono imminenti interventi di bitumatura sulla Strada Provinciale 197 del Colle del Lys, sulla 32 della Valle di Viù, sulla 723, sulla 42 di Belmonte a Cuorgnè, sulle Provinciali 34 di Barbania e 243 di Vauda Canavese, sulla 36 di Pertusio, sulla 13 di Front, sulla 45 diramazione 3 di Santa Elisabetta, sulla 45 della Valle Sacra, la 46 di Frassinetto e sulla 460 del Gran Paradiso. Lungo la Provinciale 460 sono previste bitumature a tratti saltuari, con l’ultimazione dei lavori entro il 16-17 maggio.

Leggi anche:  Il candidato della Lega sbaglia la cartina e “ingrandisce” i confini di Alessandria

Si lavora anche per la messa in sicurezza di alcune zone

I lavori di rappezzatura saranno possibili fino a pochi giorni prima della tappa. La strada di servizio a lato della Galleria al Km 63 della 460 è interessata da lavori fino a mercoledì 15. Sulla Provinciale 45 della Valle Sacra sono in corso interventi di messa in sicurezza, a seguito dei movimenti franosi del novembre 2018 a Colleretto Castelnuovo e a Borgiallo. In vista della tappa Ivrea-Como di domenica 26 maggio si interverrà invece sulla Provinciale 56 di Strambino.

Chiusura strade a partire da due ore prima del passaggio della corsa

L’Ordinanza della Prefettura di sospensione della circolazione in occasione delle tappe del Giro d’Italia verrà emanata nei prossimi giorni e prevederà la sospensione della circolazione di veicoli, persone e animali e il divieto di sosta sulle strade interessate dalla manifestazione, a partire da due ore prima del passaggio della corsa alla media più veloce e fino al passaggio dell’automezzo che reca il cartello “Fine Gara Ciclistica”.