Mezzo milione di lavori alle scuole di Castellamonte. E’ il tesoretto che l’Amministrazione comunale ha investito in manutenzioni ordinarie e lavori straordinari.

Mezzo milione di lavori

Quasi mezzo milione di euro in due anni e mezzo. Calcolatrice alla mano, è il tesoretto che l’Amministrazione comunale di Castellamonte ha investito in manutenzioni ordinarie e lavori straordinari per le scuole del paese. Una cifra che certifica l’impegno della giunta Mazza per edifici scolastici più belli e sicuri. In ordine cronologico, l’ultimo restyling, seguito personalmente dal vice sindaco, Teodoro Medaglia, è stato realizzato alle elementari di piazzale Di Vittorio. «L’intervento principale di sistemazione ha riguardato i bagni della scuola (130mila euro di spesa da base d’asta), che risalivano addirittura al 1956-57. Lo stesso Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione della scuola ci aveva comunicato un elenco di priorità nelle manutenzioni ai plessi della città. Al primo punto c’era proprio il maquillage dei servizi igienici – ha spiegato il sindaco, Pasquale Mazza – La riqualificazione dei bagni è stata eseguita a regola d’arte anche se non sono mancate le problematiche. Consci del fatto che alcuni scarichi erano in amianto, abbiamo segnalato questa criticità all’Asl. Quest’ultima ha sospeso i lavori chiedendoci di appurare che non ci fosse eternit nei mastici delle finestre. Oltre a questa analisi specifica abbiamo anche verificato l’assenza di tracce di amianto nell’aria. A questa mappatura tecnica è seguita la definizione dell’indice di vulnerabilità sismica della scuola».

Leggi anche:  Castellamonte: Alla biblioteca Trabucco parte il progetto di BookCrossing

Non solo alle primarie

Non si sono arrestate alle elementari le migliorie ai plessi scolastici. Il Comune ha chiesto un finanziamento agli enti superiori la sistemazione di problematiche antisismiche e antincendio. «Nell’ambito delle opere volte all’efficientamento energetico – ha aggiunto il consigliere di maggioranza Alberto Pautasso – abbiamo anche sostituito i corpi illuminanti, ora tutti a led, delle elementari di Spineto e sistemato il controsoffitto della palestra Cresto, dove si è uniformato ulteriormente l’impianto di illuminazione con la collocazione di altre 7 luci a led. Verrà anche realizzata nell’area verde vicino all’impianto una fossa con sabbia per praticare l’attività di salto in lungo».

Anagrafe scolastica in aggiornamento

Sempre alla Media Cresto, come sottolineato dagli assessori, Chiara Faletto e Patrizia Addis, sono state sostituite tutte le valvole termostatiche, completata la sostituzione degli infissi e posizionati i nuovi ventilatori nell’atrio dell’edificio (costo circa 5500 euro). Alla materna Giraudo, invece, è stata cambiata la centralina antincendio (2200 euro) che ogni tanto dava problemi. Sostituiti anche 50 tavoli e 100 sedie in mensa E’ in via di completamento, infine, l’aggiornamento dell’anagrafe scolastica, terminato per ora solo in merito alle scuole elementari.