L’ex mattatoio di Caselle sarà abbattuto per realizzare quattordici parcheggi nel centro storico.

Ex mattatoio di Caselle, accordo tra Comune e privato

L’ex mattatoio nel centro storico. Di fronte alla sala “Fratelli Cervi”. Attualmente è in disuso e vengono svolte attività a supporto della residenza. Il Comune ha la necessità di realizzare un parcheggio. Il proprietario è disponibile a portare su un altro terreno di sua proprietà la capacità edificatoria dell’ex mattatoio. Inoltre chiede di trasformare l’area verde di via Suor Vincenza in zona a destinazione residenziale. Il proponente demolirà il mattatoio a sue spese e lo cederà all’Amministrazione.

I dubbi della minoranza

Il passaggio di proprietà di quella struttura risale all’inizio degli anni 2000. Un’epoca di grande espansione urbanistica per Caselle. Sostiene il consigliere d’opposizione Andrea Fontana: “Purtroppo la città non si è ampliata perché abbiamo perso la frazione Mappano diventata comune. Quindi si è arrivati alla conclusione di questo iter. E’ da vedere quanto sia appetibile la costruzione di negozi in via Suor Vicenza”.

Leggi anche:  Il leader della Lega Matteo Salvini scrive ai sindaci canavesani

Risolto il “nodo mattatoio”

La maggioranza è soddisfatta dell’operazione. Così si è concluso gratuitamente il “nodo mattatoio”. L’ente ne avrà un beneficio immediato e certo. Mentre l’operatore privato si prenderà il rischio di impresa. Aggiunge il sindaco Luca Baracco: “Non si modificano gli standard urbanistici dell’ente. Si perdono 109 mila metri quadrati, che nell’economia del piano regolatore, sono insignificanti”.