Annullato soggiorno marino. A Caselle Torinese.

Annullato soggiorno marino

A Caselle annullato il soggiorno marino a Pietra Ligure. La vacanza era programmata per le prime due settimane di settembre. L’offerta economica del comune di Caselle non è risultata appetibile per le agenzie di viaggio. Lo scorso mese di giugno gli uffici hanno cercato di affidare il servizio a un operatore tramite bando elettronico. Ma non si sono ricevute risposte dalle ditte abilitate. Quindi si è cancellata la vacanza prevista nella prima quindicina di settembre. La base d’asta partiva da 14.600 euro per una ventina di persone.

Costi “off limits”

Successivamente si sono esaminati i motivi di questa curioso episodio. Dichiara l’assessore Angela Grimaldi (in foto): “ I prezzi sulla costiera ligure sono diventati “off-limits”. Siamo andati alla ricerca di una spiegazione. L’abbiamo ravvisata nel fatto che sono aumentate le richieste dall’estero. Per tale motivo i prezzi sono lievitati”. Per la riviera romagnola non si sono riscontrati problemi. Infatti l’iniziativa si è svolta regolarmente a giugno.

Leggi anche:  Fiocco azzurro nella borgata senza acqua e telefoni della Val Chisone

Alla ricerca d’alternative

L’assessorato alla terza età è già alla ricerca di alternative per l’estate 2020. L’obiettivo del Comune è consentire a tutti di partecipare. Infatti il soggiorno viene pagato in base alla dichiarazione Isee presentata a palazzo civico dai residenti.