Aria inquinata nelle città, ecco dove scatterà il blocco del traffico: Leini, Ivrea e Volpiano.

Aria inquinata

La Regione Piemonte approva lo schema di ordinanza sindacale per i blocchi del traffico e la limitazione nella stagione invernale 2019-2020 a causa dell’aria inquinata. Dal 1 ottobre 2019 tornano i blocchi al traffico a Torino, nell’agglomerato torinese e nei comuni con popolazione superiore ai 20 mila abitanti, dove i valori limite di PM10 e del biossido di azoto NO2 siano stati superati per almeno tre anni, anche non consecutivi, nell’arco degli ultimi cinque anni. Si tratta di 34 comuni.

L’elenco dei Comuni

Tra i paesi interessati ci sono anche Leini,  Volpiano, Caselle Torinese,  Borgaro Torinese, Mappano  e Ivrea. Inoltre San Mauro e Settimo Torinese (nella tabella i dettagli). La novità riguarda l’agglomerato di Torino: 10 comuni con una popolazione complessiva di circa novantamila abitanti, da quest’anno, sono esclusi dall’area soggetta alle limitazioni. Saranno esentati dalle misure restrittive i comuni di Alpignano, Trofarello, Santena, Carignano, La Loggia, Druento, Pino torinese, Cambiano, Candiolo e Pecetto, per i quali le rilevazioni dell’Arpa hanno registrato un miglioramento della qualità dell’aria.

Le novità

Fra le novità, figurano le deroghe per i veicoli condotti da persone con Isee del relativo nucleo familiare inferiore ai 14.000 euro. E ancora, le deroghe ai mezzi che sono funzionali al servizio di autoveicoli definiti secondo il codice della strada (art. 54) “per trasporti specifici” e “per uso speciale”. Confermato nello schema di ordinanza l’esonero per i veicoli condotti da persone con oltre 70 anni di età: solo 1 veicolo per nucleo familiare e solo a condizione che non abbiano veicoli che potrebbero circolare liberamente. Prorogata per la stagione 2019-20 la deroga per i veicoli degli operatori economici che accedono o escono dai mercati e dalle fiere autorizzate dai Comuni e dei veicoli al servizio delle manifestazioni autorizzate.

Leggi anche:  Vendemmia 2019 in Piemonte: produzione in calo ma ottima qualità