Si attende la dichiarazione dello stato di emergenza per il tratto dell’autostrada A5 nel territorio di Quincinetto interessato dalla frana.

Autostrada Quincinetto

Si attende a giorni il via libera del Prefetto di Torino per far partire i lavori di messa in sicurezza del tratto autostradale della A5 interessato dalla frana, che dal 2012 provoca chiusure a singhiozzo e conseguenti disagi di traffico. Gabusi: «L’accelerazione è stata possibile grazie al contributo di tutti gli enti; la dichiarazione dello stato di emergenza è il primo importante elemento dell’attuazione dell’accordo di programma sottoscritto nei giorni scorsi tra le Regioni Piemonte e Valle d’Aosta». Bertschy: «Le Regioni sono ora impegnate a porre miglioramenti alla procedura operativa sperimentale all’origine del protocollo firmato il 4 luglio scorso».

Le parole dell’assessore regionale ai trasporti

«Stiamo completando l’iter per la dichiarazione dello stato di emergenza a Quincinetto (To), che consentirà di sbloccare l’avvio dei lavori per la messa in sicurezza del tratto autostradale della A5 interessato dalla frana che dal 2012 minaccia la strada e il territorio circostante». Così l’assessore ai Trasporti della Regione Piemonte Marco Gabusi all’indomani della chiusura della A5 Torino-Aosta nel tratto tra Pont-Saint-Martin e Ivrea a causa di un nuovo spostamento della frana. La Regione Piemonte, in accordo con la Regione autonoma Valle d’Aosta e il Comune di Quincinetto, ha attivato tutte le procedure necessarie per avviare il piano di emergenza.

Il sopralluogo dei tecnici

La settimana scorsa i tecnici del dipartimento nazionale della Protezione Civile hanno effettuato il primo sopralluogo e hanno completato il dossier della Regione Piemonte per illustrare la situazione. Il dossier è ora nelle mani del ministero dei Trasporti, in attesa del riscontro del Prefetto, grazie al quale si potranno gestire le fasi del piano di emergenza.

Leggi anche:  Engie Italia al Festival dell’Innovazione e della Scienza di Settimo Torinese: l’impegno per cittadini, aziende e città

Protocollo d’intesa fra le due Regioni

Il 4/7/2019 è stato firmato tale Protocollo d’Intesa tra Regione Piemonte, Regione Autonoma Valle d’Aosta, S.A.V. Società Autostrade Valdostane S.p.A, Centro di Competenza Protezione Civile Università di Firenze, Comune di Quincinetto (TO) per la migliore integrazione dei progetti e delle iniziative volte alla riduzione dei rischi derivanti dal fenomeno franoso a monte della frazione Chiappetti nel Comune di Quincinetto (TO).
Il fine del protocollo è sostanzialmente quello di coordinare l’azione dei soggetti a vario titolo coinvolti per garantire, in generale, la migliore integrazione dei progetti e delle iniziative volte alla riduzione dei rischi derivanti dal fenomeno franoso a monte della frazione Chiappetti nel Comune di Quincinetto.

Gli interventi

Nelle prime sedute del Comitato Tecnico previsto dal Protocollo si sono definite le linee generali degli interventi previsti. In linea di massima il primo intervento da realizzarsi sarà la demolizione di alcune migliaia di metri cubi di porzioni rocciose in condizioni di stabilità precaria; seguiranno la realizzazione del paramassi e la demolizione di alcuni grandi blocchi al piede del versante. Gli interventi si protrarranno per una durata prevista di circa due anni.