Bambini “respinti” dalla materna perchè non vaccinati, in centocinquanta ieri sera alla fiaccolata a Ivrea. Nel video Chiara Tinuzzo intona i cori a sostegno della libertà di cura.

Bambini “respinti” dalla materna perchè non vaccinati

Si sono ritrovati ieri sera alle 21 davanti ai cancelli della scuola dell’infanzia Villa Girelli di Ivrea per la fiaccolata in sostegno di Chiara Tinuzzo, delle sue figlie e degli altri bambini respinti dalla stessa scuola perchè non vaccinati.

Il corteo

In totale hanno partecipato al corteo circa 150 persone, presenti No Vax arrivati un po’ da tutte le zone, non solo Ivrea e Eporediese.

La protesta

In molti sui social continuano a manifestare la propria solidarietà alla donna, alcuni anche definendola “mamma coraggio” per aver scelto di portare avanti le sue decisioni con tanta fermezza. Ma è una questione che divide: in molti infatti sostengono la causa Sì Vax e si schierano con la scuola.

Le parole del Vice Presidente del Consiglio regionale Salizzoni

“Esprimo solidarietà e vicinanza agli operatori della scuola Villa Girelli di Ivrea per il loro doveroso rispetto della legge – scrive in una nota il vicepresidente del Consiglio regionale del Piemonte Mauro Salizzoni – Mettere in discussione le normative in materia di vaccini vuol dire adottare un atteggiamento antiscientifico, pericoloso innanzitutto per i bambini. Come medico, prima ancora che come un rappresentante dell’istituzione regionale, mi sconcerta il disconoscimento delle conquiste e dei risultati raggiunti dalla ricerca medico-scientifica. Mi auguro che la scuola Villa Girelli non venga lasciata sola a gestire l’applicazione della normativa vigente, e auspico un tempestivo intervento di mediazione finalizzato a risolvere la questione da parte delle autorità sanitarie competenti”.