Canali in sicurezza: i fondi. A Fiano.

Canali in sicurezza: i fondi

A Fiano sono in arrivo 13 mila euro per i canali comunali. Il Comune (nella foto un consiglio comunale) ha vinto un bando della Crt per la manutenzione. Nel 2018 l’ente ha partecipato a un bando per enti locali al di sotto dei 3 mila abitanti. L’iniziativa era relativa alla salvaguardia del territorio. Le risorse ottenute saranno utilizzate per lo svolgimento della manutenzione ordinaria sui canali. Commenta il sindaco Luca Casale: “Scorrendo l’elenco degli aderenti ho notato come sono stati pochissimi i Comuni del Ciriacese a parteciparvi. Nella nostra zona siamo solo in tre, insieme a Vallo e Pessinetto”.

Manutenzione onerosa

Mantenere in efficienza i corsi d’acqua è complicato e costoso. La presenza di bealere sul territorio è molto ampia. Bene lo dimostra la mappa esposta in sala consiliare. L’Amministrazione deve intervenire periodicamente a rimuovere foglie, piante e melma. Non bisogna attendere più di due anni tra un intervento e l’altro. Altrimenti i costi lievitano.

Leggi anche:  La canavesana Francesca Bonomo alla direzione nazionale del Partito Democratico

Unione Montana in campo

Per sopperire alle criticità l’Unione Montana Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone mette a disposizione dei fondi. Si tratta dei Piani di Manutenzione Ordinaria. I contributi sono consistenti. Ma la procedura per poterli ottenere risulta complicata. Così da tre anni non vengono più intercettati… Dichiara Casale: “Sarebbe opportuno che le somme fossero gestite direttamente dagli enti locali. Si dovrebbe ragionare per bacini. Per esempio i comuni di Fiano e Cafasse potrebbero programmare degli interventi in modo congiunto. Purtroppo questo non avviene”