CasaPound riqualifica monumenti. Questa mattina i militanti di CasaPound, in collaborazione con il progetto ‘15-18 italiani in trincea’, hanno riqualificato due monumenti dedicati ai nostri Caduti nella Prima Guerra Mondiale, uno a Torino Nord e l’altro a Torino Sud.

CasaPound riqualifica monumenti

Ieri mattina, sabato 7 luglio, i militanti di CasaPound Torino hanno ripulito due monumenti torinesi simbolo della Prima Guerra Mondiale. “Erbacce, incuria e scritte deturpavano il ricordo tributato agli eroi delle trincee e non potevamo tollerarlo. – spiega Matteo Rossino, responsabile provinciale di CasaPound – Capiamo bene che un’Amministrazione comunale che non sa gestire i problemi del presente non abbia le capacità di tutelare il patrimonio storico e culturale che è memoria collettiva, ma non possiamo comunque tollerarlo: i nostri bisnonni, che hanno versato il proprio sangue per difendere i confini della Nazione, non meritano di vedere il proprio ricordo infangato dall’incompetenza di questa giunta anti-italiana”.

Il commento del  coordinatore regionale CasaPound

Anche Marco Racca, coordinatore regionale del movimento della tartaruga frecciata, ha commentato l’azione: “Da Nord a Sud di Torino non tollereremo che il sacrificio degli eroi venga deturpato dall’incuria dei politici di oggi, specchio di questi tempi in cui ogni genere di ricordo glorioso viene sotterrato in nome di un politicamente corretto che è cappio intorno al collo di questa Nazione. Governanti che non hanno volontà di tutelare i ricordi delle vittorie italiane non possono garantire un futuro dignitoso. Per questo motivo CasaPound non si arrende e, cogliendo l’occasione del centenario dalla Grande Guerra, in questi anni ha riqualificato decine di monumenti in ricordo di un conflitto che, è bene ricordarlo, abbiamo vinto, completando il nostro Risorgimento. E oggi l’Italia deve nuovamente risorgere, ripartendo da chi l’ha costruita versando il proprio sangue sulle trincee del Carso o sulla linea del Piave”.