Più voce alle frazioni. Sono stati nominati a Castellamonte tutti i componenti dei nuovi consigli delle frazioni della città della ceramica.

Consigli delle frazioni

Sono stati nominati tutti i componenti dei nuovi Consigli delle frazioni di Castellamonte. Per Filia sono stati eletti Angela Cerutti, Ada Chiantaretto (delegata della Società agricola operaia di mutuo soccorso del paese) e Giuseppe Ferraro. A Sant’Anna Boschi fanno parte del sodalizio locale Rodolfo Pietro Mattioda (come rappresentante della Società di mutuo soccorso boscherese), Lorenzo Nicotra e Marco Querio dell’Associazione Boschinfesta Asd. A Sant’Antonio il consiglio di frazione è composto da Patrizia Quaglia, Alessandra Ricca e Marco Rua dell’Ersa. A Preparetto sono stati invece scelti Neil Joseph Wynne, Matteo Oberto e Ivo Monteu-Richiardi (delegati delle associazioni preparettesi). Per Spineto: Franco Bacchiega (Associazione Pescatori sportivi cannisti castellamontesi), Marco Candusso (Gruppo ricreativo spinetese), Diego Vironda della banda musicale di Spineto e Luca Giampietro.

Più voce alle borgate

I consiglieri di San Giovanni sono invece Roberto Giglio, Minù Fontanella, Astrid Sento delegato dall’associazione Agricola operaia di Mutuo soccorso di San Giovanni. Mentre a Campo ci saranno Michela Bracco, Marino Goglio del Moto club Valle Sacra, Daniele Goglio della locale Soms, Giovanni Truchetto della «Sportiva». A Muriaglio infine l’assemblea Rosanna Commisso, Marcello Mori delegato di Turincity, Paola Giacomino della Società di Mutuo Soccorso Agricola Operaia di Muriaglio, Claudio Gianluca Brassea Rat dell’Ente ricreativo locale e Franco Brassea della Filarmonica della frazione.

Leggi anche:  San Carlo: ecco la nuova Primaria, sarà tutta «green»

Incontro a palazzo Antonelli

«Questa sera, venerdì 25 gennaio, alle 21 in Comune – spiegano il sindaco, Pasquale Mazza, e l’assessore, Marco Bernardi Ghisla – tutti i rappresentanti dei consigli delle frazioni verranno invitati ad un incontro conoscitivo e informativo finalizzato ad impostare il metodo di collaborazione e comunicazione con l’Amministrazione e gli uffici comunali. Siamo certi che le assemblee delle frazioni, in quanto organismi partecipativi e rappresentativi delle realtà locali, saranno per il nostro esecutivo un importante punto di riferimento nell’aiutarci ad andare incontro alle esigenze di tutti i cittadini».