Centralina elettrica inaugurata in frazione Rocci, a Locana in Valle Orco.

Centralina elettrica inaugurata in frazione Rocci

Ennesima novità in Valle Orco. In frazione Rocci di Locana, infatti, è stata inaugurata, nelle settimane scorse, la nuova centralina idroelettrica, reaelizzata sull’acquedotto di San Lorenzo. L’intera opera è costata, per l’esattezza, circa 200 mila euro. «Il 70% è stato speso per lavori che hanno riguardato imprese locali» ha precisato il sindaco di Locana, Giovanni Bruno Mattiet.

Un bel guardagno orario anche per il Comune

Proseguono, quindi, le iniziative legate alla crescita del territorio valligiano. I lavori, che sono iniziati nel maggio 2016, sono stati terminati in tempi record. Infatti, la messa in opera è avvenuta già a dicembre 2017. Questo in maniera da poter usufruire degli incentivi del GSE. Ciò consentirà un guadagno, per cessione dell’energia prodotta, vista potenza nominale dell’impianto, di 7 euro l’ora al Comune per i prossimi venti anni.

Tanti gli ospiti importanti al taglio del nastro

Il taglio del nastro è spettato al primo cittadino di Locana insieme alla senatrice Virginia Tiraboschi, all’onorevole Alessandro Giglio Vigna, al consiglio regionale Elio Rostagno.Presente pure il presidente Uncem Marco Bussone. «Vorrei ringraziare Carlo Perrero, della Città Metropolitana, Smat ed Enel per la collaborazione dimostrata – ha aggiunto Bruno Mattiet – e i miei consiglieri per la fiducia accordata a questo progetto. Oltre ai proprietari dei terreni, sia Iren che privati, per aver messo a disposizione l’accesso in forma gratuita».