Code al passaggio a livello di Bosconero: la polemica non si placa. Si cerca una soluzione.

Code al passaggio a livello di Bosconero: la polemica non si placa

Stazione e passaggio a livello di Bosconero, croce e delizia per tanti cittadini. Ma anche per l’Amministrazione comunale che, puntualmente, deve fare i conti con una serie di problematiche non di poco conto. Ad iniziare dalle lunghe code che, giornalmente, si formano all’altezza delle sbarre site proprio a ridosso della stazione ferroviaria bosconerese. Situazione che, per altro, è acuita pure dai continui disagi e problemi legati al servizio di trasporto su binario, con Bosconero (insieme a Feletto, oltre che San Benigno e Volpiano) che risulta essere uno dei comuni più bistrattati sotto tale punto di vista.

Il sindaco Forneris si è rivolto alla GTT

«Con continuità sto chiedendo confronti con la GTT per cercare di risolvere, anche solo in maniera parziale, queste situazioni – chiosa Paola Forneris, primo cittadino di Bosconero – Senza dubbio la notizia che purtroppo il piano proposto dall’azienda gestore del servizio non è stato approvato, con la conferma della velocità ridotta per garantire la sicurezza, ci lascia con parecchio amaro in bocca. E pure con la consapevolezza che i problemi proseguiranno».

Leggi anche:  Elezioni amministrative ad Agliè: Marco Succio presenta la sua squadra

Sarà realizzato perà un movicentro davanti alla stazione

In attesa di qualche risposta concreta, intanto il Municipio ha avviato il progetto per la realizzazione di un parcheggio di fronte alla stazione. Investimento previsto: 70 mila euro. «Data la presenza di un terreno inutilizzato, abbiamo presentato questo progetto, che ci permetterà di realizzare un “movicentro” dove non solo parcheggiare le vetture dei pendolari, ma pure permettere le manovre e la sosta dei bus».