Dopo campagne elettorali e lunghi scrutini per le elezioni amministrative 2019, i molti Comuni del Canavese ora hanno i nuovi primi cittadini alla guida.

Le riconferme nel Canavese per le comunali

A Rivarolo Canavese grande riconferma per il sindaco uscente Alberto Rostagno, che con 2447 voti totali ha sorpassato gli altri candidati in carica. Stessa sorte di continuità è toccata al primo cittadino di Colleretto Castelnuovo, l’imprenditore Aldo Querio Gianetto. Anche a Prascorsano ha vinto il sindaco uscente Piero Rolando Perino, ottenendo 443 preferenze rispetto ai 44 voti dello sfidante. In collina, a Canischio, è stato riconfermato il sindaco uscente Riccardo Giuseppe Rosa, mentre in montagna, a Valprato Soana è ancora la volta di Francesco Bozzato. La riconferma è del tutto netta a Ingria, dove Igor De Santis ha vinto su Federico Bianco Levrin con 30 voti. Paola Forneris è ancora la prima cittadina di Bosconero con uno scarto di soli 40 voti. Nel segno della continuità hanno vinto anche Barone con il sindaco Alessio Bertinato e Ciconio con il sindaco uscente Fabrizio Ferrarese.

Le vittorie di nuovi sindaci

Non del tutto nuovo è il volto del sindaco di Rivara, Roberto Andriollo, che aveva guidato la città dal 1993 al 1995 e che a queste elezioni ha sbaragliato i suoi due sfidanti. A Sparone, a sorpresa, è diventata prima cittadina Laura Nugai, “spodestando” la sindaca uscente Anna Bonino. Vittoria per l’opposizione all’ex sindaco di Chiesanuova: alla guida del paese ci sarà Piervanni Trucano. In Valle Orco, a Locana, ha ottenuto il maggior numero di voti Mauro Peruzzo Cornetto, vice del sindaco uscente Mattiet, che è stato in carica per 15 anni. Monica Vacha è diventata la prima cittadina di Oglianico battendo il sindaco uscente, mentre a San Colombano Belmonte la vittoria schiacciante va a Diego Galletto. Nel Canavese non mancano poi i giovani sindaci che hanno ottenuto la fiducia dei votanti: a Pratiglione ha vinto il trentenne Giovanni Trucano e il “collega” di Ceresole Reale, di un solo anno più giovane, è Alex Gioannino.

Leggi anche:  Boom di download per Where Are U, la app del 112 che può salvarti la vita. Ma in Piemonte non funziona

Quorum raggiunto per i Comuni monolista

Alcuni aspiranti primi cittadini canavesani avevano da affrontare la sfida contro il quorum. Il suo raggiungimento non era del tutto scontato, ma tutti sono riusciti a convincere il 50% degli elettori a votarli. Così Andrea Zanusso è stato eletto a San Giorgio, Giorgio Culasso a San Benigno e Riccardo Giganti a San Ponso. Anche i Comuni che non prendono i natali da un santo hanno superato il tanto temuto quorum. Alla guida di Agliè c’è Marco Succio, ad Alpette è primo cittadino Silvio Varetto, a Cintano è diventata sindaca Daniela Contini, a Borgiallo è stata confermata Francesca Cargnello, stessa sorte a Busano per Giambattistino Chiono, a Forno Canavese è stato eletto Alessandro Gaudio e alla guida di Salassa c’è la giovane sindaca 27enne Roberta Bianchetta.