Fatturazione elettronica, ecco cosa cambierà a partire dal primo gennaio 2019.

Fatturazione elettronica, ecco cosa cambierà

Ormai manca proprio poco, dal 1° gennaio 2019, infatti, sarà obbligatoria la fatturazione elettronica ossia la produzione, trasmissione e conservazione delle fatture attraverso un sistema digitale. Le fatture saranno originate per via elettronica per poi essere firmate digitalmente, conservate a fini fiscali secondo precise regole e trasmesse attraverso il Sistema di Interscambio predisposto dall’Agenzia delle Entrate (SdI).

Per meglio comprendere cosa cambierà a partire dal prossimo mese il commercialista pavese Massimiliano Allievi ha risposto ad alcune domande dei colleghi di Novara Oggi.

Perchè la fattura elettronica

Quali sono le motivazioni che hanno indotto l’Italia ad introdurre la Fatturazione Elettronica per aziende e privati?

La Fattura Elettronica, innanzitutto, non è una novità, dal momento che già dal 2014 chi fattura alla Pubblica Amministrazione come Regioni e Comuni, lo deve fare in formato elettronico. Dal primo gennaio 2019 verrà introdotta e sarà obbligatoria per tutte le fatture emesse verso aziende e privati. Fondamentalmente è stata pensata come soluzione a due problemi: l’evasione fiscale e la complessità del sistema contabile nazionale.

Il fatto che tutte le fatture transiteranno dal Sistema di Interscambio, un cervellone informatico, in un unico formato denominato “XML” permetterà allo Stato Italiano, perciò all’Agenzia delle Entrate, di controllare costantemente tutto il sistema di fatturazione delle Aziende Italiane e non di averne un riscontro a posteriori attraverso le liquidazioni IVA, le comunicazioni IVA e gli Spesometri, come avviene ora.

Un ulteriore motivo per cui verrà introdotta la Fattura Elettronica è per ottenere una semplificazione contabile, cioè permettere che la registrazione della fattura avvenga più rapidamente rispetto a prima, proprio perché sarà in formato XML.

Per tutte le altre risposte  su come attrezzarsi, sanzioni e esenzioni cliccare QUI