Festa della Liberazione: a Favria protagonisti i ragazzi. La manifestazione è stata rivolta a tutti gli alunni e le alunne della scuola primaria e secondaria di primo grado.

Festa della Liberazione

Si è svolta lunedì 29 aprile presso la palestra delle scuole di Favria la Cerimonia commemorativa della «Festa Nazionale della Liberazione». Promossa dal Consiglio Comunale dei ragazzi, la manifestazione è stata rivolta a tutti gli alunni e le alunne della scuola primaria e secondaria di primo grado, nonché ai bambini della scuola dell’infanzia.

Il discorso di Sofia Caruozzo

Il sindaco del Consiglio Comunale dei ragazzi, Sofia Caruozzo, accompagnata dai Consiglieri ha aperto la celebrazione ricordando l’importanza della libertà e dei diritti civili e morali conquistati dalla Resistenza. Di seguito sono intervenuti la Dirigente Scolastica, dottoressa Valeria Miotti, e le autorità presenti, tra le quali una rappresentanza del Gruppo Alpini e dell’ANPI. Bravi gli studenti che si sono alternati in canti, letture e riflessioni sul tema della pace, della libertà e della giustizia. Sono stati letti anche brani di Piero Calamandrei («La libertà è come l’aria: ci si accorge di quanto vale quando comincia a mancare») e lettere dei condannati a morte della Resistenza.

Leggi anche:  Busano Motor Show, una terza edizione di grande successo | FOTO

Le parole della dirigente scolastica

La Miotti ha chiuso la manifestazione con un suo intervento: «Abbiamo voluto dare risalto alla festa, perché è importante non dimenticare i valori che ci hanno reso cittadini italiani liberi e sottolineo come una consapevole educazione alla cittadinanza sia fondamentale per le nuove generazioni».