Fridays for Future a Belmonte, a due passi da quel Santuario tanto caro ai canavesani. Grande successo per la manifestazione per la difesa dell’ambiente e del territorio che ha visto la partecipazione degli studenti dell”IC Valperga.

Fridays for Future a Belmonte

In occasione del Terzo sciopero globale per il futuro, i Fridays for future hanno fatto tappa anche a Belmonte. Al Campass, a due passi dal Santuario luogo del cuore di moltissimi canavesani, il neonato Istituto comprensivo di Valperga, guidato dal dirigente scolastico, Federico Morgando, ha riunito oltre 600 alunni e i docenti dei vari ordini di scuola per trascorrere un importante momento di condivisione, riflessione e confronto sull’importanza dell’ecosostenibilità e del rispetto ambientale.

Difesa dell’ambiente e del territorio

All’iniziativa Fridays for future a Belmonte hanno partecipato il dirigente scolastico, Federico Morgandom l’onorevole, Francesca Bonomo, i sindaci dell’Unione Montana Val Gallenca, guidata dal primo cittadino di Prascorsano, Piero Rolando Perino, e i rappresentanti di tante associazioni del territorio, tra cui Con altri occhi e Gli Amici di Belmonte Onlus. L’iniziativa è stata un’opportunità di crescita per ragazzi ed adulti, oltre che l’occasione per tornare su quei terreni che sono stati pesantemente danneggiati la scorsa primavera dagli incendi.

Leggi anche:  Il semaforo di Oglianico sarà prossimamente smantellato

Opportunità di crescita

Per la manifestazione Fridays fo future a Belmonte, gli alunni dell’Istituto comprensivo di Valperga hanno realizzato tanti cartelloni colorati. Insieme agli organizzatori dell’evento, i bambini hanno inoltre simbolicamente messo a dimora nel terreno del Campass 7 piante: due ciliegi selvatici e 5 roveri, uno per ogni plesso scolastico dell’IC Valperga. “E’ molto bello vedere in un luogo come Belmonte, che ha un posto speciale nel cuore dei canavesani, tanti bambini – ha detto l’onorevole Bonomo – E’ importante che i giovani facciamo come Greta Thunberg, dando il buon esempio e segnalando le problematiche ambientali e non solo del mondo ai grandi”.