Giornata mondiale dell’autismo, più di 300 monumenti illuminati di blu in Canavese.

Giornata mondiale dell’autismo

Più di trecento adesioni tra i commercianti e molti monumenti illuminati di blu nel Canavese per la «Giornata Mondiale dell’Autismo». Tante le manifestazioni pure nelle scuole o in paese, come a Leinì e Feletto. A San Benigno  si è svolta la terza edizione di «Nuotiamo insieme» dedicata all’inclusione attraverso lo sport. L’Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici (Angsa) Piemonte sezione di Torino opera sul territorio canavesano con il suo Gruppo Ivrea e Canavese dal 2015 a salvaguardia dei diritti delle persone con autismo e delle loro famiglie.

Lo scorso 2 aprile

Il 2 aprile è universalmente riconosciuto come la Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo: l’obiettivo che il Gruppo Ivrea e Canavese dell’Angsa si è posto è quello di promuovere e consolidare un lavoro di rete con i Consorzi Sociali InReTe, CISSAC, CISS 38, CISS Ciriè, i servizi di Psichiatria e Neuropsichiatria infantile dell’ASL TO4 e cooperative del sociale privato per trattare il problema da vari punti di vista, obiettivo che orgogliosamente oggi porta i suoi frutti.

Il commento

«In occasione del 2 aprile 2017 avevamo chiesto ai Sindaci di tutti i Comuni del Canavese di lasciare un segno persistente della massiccia azione di sensibilizzazione che da anni svolgiamo sul territorio, per arrivare a quei tanti che ancora non sanno nulla dell’autismo – racconta Gabriella, una mamma felettese di Angsa – La richiesta era di dipingere una panchina di blu, colore scelto dall’ONU nel 2007 nell’istituire la giornata mondiale e che da quella data tinge monumenti ed edifici in tutto il mondo nell’ambito della consolidata iniziativa “Autism speaks light blue”.

Leggi anche:  In arrivo a Fiano una stazione meteo nel cortile delle scuole

I Comuni

Grazie alla collaborazione dei quattro Comuni del Canavese Ivrea, Rivarolo, Castellamonte e Cuorgné, in occasione del 2 aprile un monumento o un luogo rappresentativo si è tinto di blu. Quest’anno queste iniziative sono state riprese, ma con una nuova iniziativa di sensibilizzazione che ha chiesto l’aiuto di tutti i commercianti del territorio, “Una vetrina in blu per l’autismo”. Circa trecento le adesioni su tutto il territorio canavesano e i frutti si iniziano finalmente a vedere».