Cesare Pianasso: «Ricordiamo le vittime della pulizia etnica perpetrata dai comunisti slavi. Una tragedia troppo a lungo dimenticata»

Cesare Pianasso sul Giorno del Ricordo

In occasione della Giornata del Ricordo, in memoria delle vittime delle Foibe e della tragedia dell’Esodo delle popolazioni istriana, fiumana e dalmata, il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha voluto presenziare alla cerimonia solenne presso la Foiba di Basovizza, dove furono uccisi centinaia di italiani alla fine della Seconda guerra mondiale.

Tragedia dimenticata

«La Lega onora il ricordo dei tanti istriani, fiumani e dalmati che hanno pagato con la vita la sola colpa di essere italiani – commenta il senatore in quota Lega, Cesare Pianasso – Il dramma delle migliaia di vittime dell’odio dei partigiani comunisti jugoslavi è stato troppo a lungo accantonato e dimenticato».

Capitolo buio

«Spiace constatare come ancora oggi, a distanza di così tanti anni da quei tragici eventi, ci sia qualcuno che tenta di sminuire o negare quei fatti, contro ogni logica ed evidenza – aggiunge Cesare Pianasso – Come ha ricordato anche il presidente della Repubblica, le Foibe rappresentano un capitolo buio della nostra Storia, fatto di violenze, soprusi e spargimento di sangue innocente. E il tentativo di sminuirne la portata o di giustificarne i responsabili è semplicemente inaccettabile».