Giovani leinicesi in piazza per la Giornata della memoria e dell’impegno. Tanti gli studenti coinvolti.

Giovani leinicesi in piazza per la Giornata della memoria e dell’impegno

Uno ad uno scanditi, in una sequenza che sembra infinita, dalle voci innocenti degli allievi delle scuole medie dell’Istituto comprensivo “Carlo Casalegno” ed elementari dell’”Anna Frank” di Leini. Sono i nomi delle vittime innocenti delle mafie ricordati nelle settimane scorse in piazza Vittorio Emanuele, in occasione della XXIV “Giornata della memoria e dell’impegno” promossa in città dal presidio Pio La Torre di Libera e patrocinata dal comune di Leini.

Cerimonia semplice, ma che ha raggiunto il suo scopo

Una cerimonia semplice che riporta l’attenzione sul fenomeno mafioso che ha mietuto in Italia caduti tra semplici cittadini, magistrati, poliziotti, carabinieri, politici, amministratori comunali. Un momento di sensibilizzazione e di sostegno al principio di legalità rivolto sia agli studenti sia alla cittadinanza. Ecco perché, ogni anno, quest’appuntamento che cade sempre all’inizio della primavera, è tenuto in luoghi aperti, accessibili a tutti.