Si chiama I-React ed è la nuova app che consente ai cittadini di scambiarsi informazioni utili a fronteggiare le emergenze, condividendo foto e video sulle condizioni ambientali e sul rischio di disastri naturali come frane, inondazioni, incendi.

I-React

Il progetto è stato finanziato dalla Commissione Europea e coordinato dall’Istituto superiore Mario Boella (ISMB) di Torino. La nuova app è stata lanciata in occasione della Giornata Internazionale per la Riduzione dei Rischi di catastrofi naturali con lo scopo di rendere attivi i cittadini contro gli eventi naturali estremi.

Come funziona

Basta scaricare I-React sul proprio smartphone, per ora disponibile solo su Google Play, e tenere gli occhi aperti. I cittadini condivideranno foto, video e informazioni utili su quello che accade loro intorno. Se dovessero verificarsi situazioni di emergenza basterà scattare una foto o darne notizia tramite l’app. Per evitare il diffondersi di fake news gli altri utenti potranno interagire con l’informazione, quindi confermarla o smentirla.

Non solo…

La nuova app che molti definiscono come una sorta di “protezione civile” social, fornisce anche consigli utili su come fronteggiare le emergenze, suggerimenti e quiz su come essere preparati e cosa fare in caso di alluvioni, incendi o altri gravi eventi, e mappe dei rischi che permettono di sapere in ogni momento la probabilità di essere colpiti da eventi meteorologici estremi.