Il bambino della Pampers è canavesano. Il giovanissimo volto della nuova campagna pubblicitaria della Pampers, noto marchio che produce pannolini per bambini. Il baby modello scelto per dare vita ad uno spot molto simpatico è Tommy Novero. Giornalmente lo vediamo in onda sulle principali emittenti televisive del Paese.

Bambino della Pampers

Il tutto per la gioia di papà Stefano Novero e mamma Alessia Cuffia, entrambi personaggi che nel nostro territorio sono conosciuti, in particolare in ambito sportivo-calcistico, ma anche televisivo. Ma come ha fatto Tommaso a diventare protagonista di questa importante pubblicità?

Il racconto

«Dato che Tommy ha una mamma molto “social” – racconta Alessia – che posta sue foto sempre e dovunque, un giorno sono stata contattata, tramite Instagram, da un’agenzia di baby-modelli di Milano. Questa agenzia, tramite vari “hashtag” che io utilizzavo nella pubblicazione delle foto, ha visto le immagini di Tommaso. A quel punto mi ha chiesto di portarlo a Milano in quanto avrebbero voluto vederlo dal vivo. Poi, se noi fossimo stati d’accordo, lo avrebbero iscritto presso di loro, a costo zero. Dopo esserci consultati, abbiamo deciso di portarlo. Data la serietà delle ragazze dell’agenzia abbiamo quindi firmato il contratto e lo abbiamo iscritto».

Leggi anche:  Viadotto di Gallenca sulla SP460, situazione sotto monitoraggio

La televisione

A quel punto si sono aperte le porte della televisione per Tommy. «Da lì è iniziato tutto – dice ancora la mamma – Ogni settimana l’agenzia, su incarico di vari marchi più o meno noti, seleziona dal suo data base i bambini più idonei per i casting. A quel punto ci mandano a chiamare e sta a noi decidere se portare Tommaso o meno a queste selezioni. Una volta passati i casting, se scelto, veniamo informati dall’agenzia sulle modalità di registrazione delle pubblicità e sui servizi fotografici».

Le pubblicità

Il baby modello canavesano ha subito fatto centro: «Per ora Tommaso è stato sempre selezionato nei vari casting ed i marchi più importanti per cui ha “lavorato” sono Pampers e Chicco. Per la Pampers, inoltre, abbiamo partecipato ad un concorso on line dove, grazie ai voti ricevuti, è stato selezionato direttamente dalle persone a casa e da una giuria di esperti».