Il Gran Premio Gran Paradiso di corsa nel segno di Micheletto. Il sanbenignese è stato tra i più presenti.

Il Gran Premio Gran Paradiso di corsa nel segno di Micheletto

Paolo Micheletto porta San Benigno sul podio del Gran Premio del Gran Paradiso. Dieci le gare del circuito che si è aperto il 26 maggio, un percorso avvincente che ha visto un susseguirsi di successi e ottimi piazzamenti sfociati in un’unica classifica generale. Le premiazioni hanno avuto luogo alla fine dell’ultima gara, al PalaNoasca. Sul primo gradino del podio nella classifica generale maschile, Maurizio Giacoletto Papas, seguito da Cesare Chiabrera ed appunto Paolo Micheletto.

Una grande passione che si chiama montagna

Al termine della giornata sono stati anche premiati per la «fiducia»  i trailer che hanno partecipato alla maggior parte delle gare e, per i fedelissimi che hanno disputato tutte le corse proposte. Tra questi lo stesso Paolo Micheletto, sanbenignese, da sempre appassionato alla montagna e alle sfide da essa proposte.

Leggi anche:  Virgo Fidelis, festeggiamenti fra Leini e Rivarossa

Fondamentale la famiglia e don Luciano

Grazie alla passione trasmessa dalla famiglia e dal suo fedele insegnante e compagno di avventure, Don Luciano (prete salesiano nell’oratorio di San Benigno Canavese negli anni ‘80-‘90), ha iniziato sin da bambino a scegliere la montagna per le vacanze e per il tempo libero: prima il ghiacciaio del Rutor, poi il Gran Paradiso e così via, sempre inseguendo la vetta. La montagna è la sua seconda casa.