Il mondo agricolo si è dato appuntamento a Bosconero. Buoni riscontri anche per la terza edizione.

Il mondo agricolo si è dato appuntamento a Bosconero

La comunità bosconerese ed insieme ad essa il Canavese ha dimostrato, se ci fosse ancora una volta bisogno, che le idee buone, che permettono di porre in risalto quelle che sono le ricchezze del nostro territorio alla fine danno sempre dei risultati eccellenti. La conferma piena arriva dalla terza edizione della «Fiera agricola» che il Comune, la Pro loco e le associazioni locali unite insieme hanno allestito nelle settimane scorse. Nuovamente il centro del paese, il cuore pulsante di Bosconero, ha ospitato banchetti, trattori, momenti dedicati a grandi e piccini, dimostrazioni e degustazioni che, nel complesso, hanno richiamato molto persone. Le quali hanno così potuto confrontarsi con una realtà che si dimostra sempre viva e che, in controtendenza con quanto accade nel mondo «moderno», nonostante la durezza del lavoro e le tante ore che richiede, sembra tenere ancora botta.

Leggi anche:  Tavolo sulla qualità dell’aria in previsione del blocco dei veicoli diesel Euro 4

Tanti gli spazi espositivi, ma non solo…

A Bosconero, naturalmente, molti sono stati i momenti più «leggeri», aperti il sabato precedente da una serata legata alla degustazione dei prodotti e dei piatti legati alla tradizione agricola, ma non solo. La domenica, invece, come anticipato diversi sono stati gli angoli del paesi nel quali ammirare la lavorazione del legno, come la «cordatura», oppure il funzionamento delle macchine agricole di un tempo. Nel complesso, si può senza dubbio parlare di una iniziativa che, avendo ancora margini di crescita sotto tanti aspetti, sta riscuotendo il giusto interesse e potrà essere in futuro un altro evento di qualità per l’intero territorio locale.