“La guerra” del pesce, A Caselle Torinese.

“La guerra” del pesce

“La Sagra del Pesce di Camogli”  di fine giugno  vede adesso contrapposti commercianti e Pro Loco. La manifestazione si è svolta sabato 29 e domenica 30 giugno in piazza Boschiassi. Centinaia di persone si sono messe in coda per gustare il fritto misto di pesce. Peccato che la Pro Loco di Caselle non sia stata invitata. Infatti i promotori sono stati il comune di Caselle e la Libera Associazione Commercianti e Artigiani. L’associazione turistica era assente. Benchè in questo 2019 si festeggiasse il 50° anniversario di fondazione.

Una “dimenticanza”…

Il sodalizio non ha taciuto. E ha comunicato ai commercianti disappunto per questa clamorosa “dimenticanza”. Sostiene infatti Silvana Menicali, presidente della Pro Loco: “Ci siamo rammaricati perchè avremmo potuto partecipare. In futuro ci piacerebbe collaborare con i commercianti…”.

La replica …

La risposta della “Libera Associazione Commercianti e Artigiani” non si è fatta attendere. Per il presidente Luca Marchiori l’ente turistico è stato coinvolto più volte. Ma mai ha aderito. Fuorchè per fare la seguente proposta: “Volevano allestire una sorta di “piano bar” in piazza Boschiassi. Ma non credo che vendere bibite , in concorrenza con i locali pubblici del centro, sia una cosa utile alla promozione turistica del paese”. Marchiori apre comunque alla collaborazione futura con la Pro Loco. Chissà…