Le istanze dei “Fridays for Future” entrano in consiglio a Caselle. L’associazione “Aegis” ha presentato una mozione durante la seduta di giovedì 3 ottobre.

Istanze dei “Fridays for Future”

L’associazione “Aegis” ha presentato una mozione durante la seduta di giovedì 3 ottobre. Il presidente Davide Vottero ha approfittato della mezz’ora dedicata al pubblico per presentare il documento che riporta le istanze del movimento dei “Fridays for Future”. Questo parte dall’esperienza della svedese Greta Thunberg. Infatti lo scorso 27 settembre si sono tenute delle manifestazioni giovanili di piazza. L’intento era chiedere politiche per arginare i cambiamenti climatici.

Attivisti a Caselle

Anche Caselle è stato toccato da questi fermenti. Il mese scorso sono stati organizzati ben due incontri sul tema. Una conferenza nella sala “Fratelli Cervi” e il concerto per commemorare il cinquantesimo anniversario di Woodstock. Domenica 22 settembre è stato invitato il coordinamento locale di “Fridays”. I componenti del gruppo hanno letto la delibera del comune di Torino. Affrontando così la tematica in un luogo simbolo della comunità. Cioè il Prato Fiera. Il polmone verde messo a disposizione della popolazione nel centro cittadino.

Leggi anche:  Vendemmia 2019 in Piemonte: produzione in calo ma ottima qualità

Atto calzato sulla realtà territoriale

Il sindaco Luca Baracco ha accolto volentieri il suggerimento. Ha concluso il primo cittadino: “ Senz’altro realizzeremo un documento sulla nostra realtà territoriale”. D’altronde l’idea del “central park casellese” va già in questa direzione. Infatti si prevedono 130 metri quadri di verde urbano.