La Lega ha conquistato nuovi baluardi anche nel territorio canavesano, dove in molti Comuni per le regionali si è votato il partito guidato da Salvini.

Trionfo della Lega in Canavese

Dopo il risultato delle elezioni europee la Lega è stata confermata come primo partito d’Italia. Il successo, però, è dilagato anche per le regionali, che hanno coinvolto i votanti del Piemonte. In particolare, in molti centri che afferiscono al territorio del Canavese, la forza politica guidata da Matteo Salvini ha prevalso nettamente su altri partiti. In percentuale, infatti, a Cuorgnè ha raggiunto il 46,9% delle preferenze, a Rivarolo il 36,97%, a Castellamonte il 42,1%, a Ivrea il 28,52%, a Volpiano il 35,91%, a Pont Canavese il 43,32%, a Caluso il 37,12 % e a San Giorgio il 41%. A spiccare è soprattutto il risultato di Cuorgnè, quasi completamente tinta di verde.

Ben tre i candidati canavesani eletti

Erano in venti i candidati canavesani a “caccia” di un seggio in Regione. All’indomani dello spoglio dei voti, si è potuto constatare il grande successo conquistato da tre rappresentanti della Lega, del territorio canavesano, che sono stati eletti a palazzo Lascaris. A ottenere tale riconoscimento sono stati l’assessore di Rivarolo Claudio Leone con 2.752 voti, l’assessore di Cuorgnè Mauro Fava con 2.476 voti e Gianluca Gavazza di Torrazza Piemonte con 1.955 voti nella sezione di Torino. A loro si aggiunge anche il leghista Andrea Cane, consigliere comunale di Ingria, inserito nel listino del presidente. Una vera ondata verde, made in Canavese, che si pone alla guida del Piemonte.

Leggi anche:  Bambini "respinti" dalla materna perchè non vaccinati, ieri sera la fiaccolata | VIDEO

Grandi soddisfazioni per il partito guidato da Salvini

Il risultato ottenuto alle elezioni regionali dai leghisti è stato del tutto soddisfacente. Il senatore del partito, Cesare Pianasso, ha infatti commentato fiero il successo:

Per quanto fossimo ottimisti alla vigilia, non potevamo pensare di riuscire ad eleggere ben tre rappresentanti a palazzo Lascaris.[…] A tutti loro vanno i miei auguri per la nuova avventura che li attende.

Il verdetto che le elezioni regionali hanno consegnato rimane storico per il partito, che ora ha acquistato il consenso e la fiducia di molti piemontesi. E di una buona fetta di canavesani.