Tutti pazzi per la luna rossa: i più mattinieri, lunedì 21 gennaio 2019, hanno avuto la possibilità di ammirare uno spettacolo davvero straordinario che gli esperti hanno definito superluna. Sono stati tanti ad ammirare la scena con il naso all’insù e qualcuno è riuscito anche a realizzare delle splendide immagini che ha poi condiviso in rete donando a tutti (anche ai più pigri e a quelli meno disposti alla levataccia) di godere di questa esperienza.

Queste le foto pubblicate su Facebook dal fotografo torinese Valerio Minato. Una splendida ed emozionante Luna rossa sullo sfondo della Sacra di San Michele.

La Luna Rossa

Ma perchè la Luna di è trasformata in una palla infuocata? Il nostro suggestivo satellite  si è trovato nel punto più vicino al nostro pianeta ( in termine astronomico si definisce perigeo). Proprio per questo motivo la Luna  era estremamente visibile: era più grande rispetto al solito, più splendente e soprattutto si è tinta di rosso.

Da un punto di vista “tecnico” la Luna, in fase di plenilunio e alla minima distanza dalla Terra (357.344 km), si è trovata nel cono d’ombra creato dal nostro pianeta, che si interpone tra il satellite e il Sole. L’allineamento Sole-Terra-Luna ha provocato quindi una eclissi lunare totale.

Leggi anche:  Torna stasera a Pont l'evento "La strada della Croce"

La Luna canavesana

Anche in Canavese qualcuno è riuscito a fare foto spettacolari della Luna… sullo sfondo della Quinzeina.

Questa invece ci è stata inviata da un nostro lettore, scattata a Tonengo di Mazzè.

Foto da Poirino