Mani colorate contro la mafia. A Caselle Torinese.

Mani colorate contro la mafia

Alla scuola materna di Caselle è stato assegnato un premio. Giovedì 23 maggio si è svolta la cerimonia al Cinema Massimo di Torino. La data non è stata scelta a caso. In questa giornata si è celebrato il 27° anniversario dalla “Strage di Capaci”. Protagonista dell’evento è stata la sezione G del plesso “Andersen”. Si è nuovamente aderito a un concorso indetto dal Miur. Ai bambini è stato chiesto di svolgere un lavoro contro la mafia. Spiega l’assessore Erica Santoro: “L’opera rappresenta delle mani colorate che coprono quelle nere. Ciò vuol dire che i piccoli possono sconfiggere la malavita”.

Legalità e istituzioni

Gli enti locali devono essere i primi a mantenere la legalità. Il sindaco Luca Baracco ha voluto dare un segnale forte e ha presenziato all’appuntamento. Al suo fianco c’erano l’assessore all’istruzione Erica Santoro e le insegnanti della sezione vincitrice.

Sezione G pluripremiata

Nell’ultimo biennio tanti sono stati i riconoscimenti della sezione G. Tre sono stati i momenti significativi. La rivalutazione di piazza dell’Emigrante. Il conferimento di un riconoscimento dal presidente Sergio Mattarella per la Festa della Repubblica. Infine la consegna dell’onorificenza di “Casellese dell’Anno”. Commenta Santoro: “La scuola dell’infanzia è diventata un’eccellenza per la nostra città”.