Mathi, dopo Imago Christi un altro film, girato al Ponte del Diavolo di Lanzo.

Mathi, dopo Imago Christi un altro film, girato al Ponte del Diavolo di Lanzo

Il film diretto dal mathiese Alberto Mattea è arrivato a nove repliche in pochi mesi, e stavolta ha giocato in casa. Domenica 9 dicembre, infatti, è stato proiettato a Mathi, presso la tensostruttura allestita in piazza Don Novero. In occasione del festeggiamenti natalizi organizzati dall’Amministrazione comunale e Pro Loco. Tutti esauriti i posti a sedere.

Molti mathiesi nel cast del film

Molti sono i mathiesi coinvolti, tra cui Marco Vernetto (direttore della fotografia), Enza Larese (costume designer), Sara Alderson (colorist). Presenti lo sceneggiatore Beppe Cabodi, il production manager Michele Miele e una delegazione di attori. Il film racconta l’avventuroso viaggio della Sindone verso la Torino del ‘500, tra atmosfere caravaggesche e colpi di scena. Bellissimi i costumi d’epoca. Bravissimi gli attori e le scenografie. Bellissime le colonne sonore che accompagnano le scene.

Un nuovo film… ambientato al Ponte del Diavolo di Lanzo

In coda ai ringraziamenti all’Amministrazione Comunale e al pubblico presente, la domanda è stata spontanea: a quando un nuovo film? Ebbene, il direttivo è già al lavoro. Stavolta la location delle riprese sarà il Ponte del Diavolo di Lanzo, che quest’anno festeggia 640 anni.

Leggi anche:  Adunata Nazionale Alpini a Milano: tutte le foto dei gruppi di Ciriacese e Valli di Lanzo