Mathi: la festa di San Luigi in una unica area?

Mathi: la festa di San Luigi in una unica area?

E mentre la riqualificazione di via Capitano Gatti (pronta ad ospitare il nuovo refettorio) e la ricostruzione della sponda lungo la salita di frazione Vauda prosegue, l’Amministrazione comunale del sindaco Maurizio Fariello è già al lavoro per la Festa di San Luigi.

Prenderà il via il 6 settembre

Partirà venerdì 6 settembre per concludersi martedì 10 settembre. Il programma? «E’ in fase di definizione – anticipa il primo cittadino – Tra i numerosi eventi ci saranno due serate per gli amanti del ballo liscio, poi commedie teatrali. Il lunedì sera, come da tradizione, ci sarà la polentata preparata dagli Alpini. Riconfermata la cena etnica che ha avuto la sua prima edizione lo scorso anno con grande successo. Abbiamo pensato anche ad una serata di musiche e danze occitane. E poi l’allestimento della mostra dei lavori realizzati dalle allieve del corso di pittura tenuto alcuni mesi fa con Rosa Gattuso come insegnante».

Un programma ricco di eventi

Insomma, un ricco carnet di eventi che, come ogni anno, si svolgeranno presso la tensostruttura che sarà allestita nell’area adiacente a piazza don Novero. Limitrofa alla sede delle Penne Nere. Una location ottimale che negli anni passati si è sempre dimostrata funzionale. Ma l’Amministrazione comunale pare avere altri obiettivi. «L’ideale sarebbe poter riunire i vari settori della festa in un unico spazio – sostiene il sindaco Maurizio Fariello – Per quest’anno il padiglione in via Capitano Gatti sarà la sede degli appuntamenti di San Luigi ma stiamo pensando a possibili soluzioni per cercare di riunire la festa in un unico spazio».

Leggi anche:  ASL To4: Walter Grosso Marra nuovo Direttore della Cardiologia di Ivrea

Sono in molti a chiederlo

Il ragionamento del primo cittadino non da una grinza. Basti pensare che il Luna Park con giostre e banco di beneficenza sono allestiti in piazza don Burzio, antistante la chiesa. Mentre il padiglione gastronomico e degli spettacoli è a parecchi metri di distanza, in piazza don Novero. In tutto questo la centrale piazza Caporossi (cuore del commercio mathiese, insieme a via Martiri della Libertà) che ruolo ha? Nessuno. Eppure una volta la festa di San Luigi era tutta in piazza. Nel cuore del paese. E’ anche vero che non c’era un padiglione degli eventi. Tutti aspetti da valutare insieme. Al momento ogni dichiarazione sarebbe prematura.

Un desiderio dell’Amministrazione comunale

«Posso dire che il desiderio sarebbe quello di riunire la festa di San Luigi in un’unica area. Una richiesta che sono in molti a sollecitare già da un pò». Se si riuscisse a concretizzare questa idea sarebbe un altro traguardo raggiunto dall’Amministrazione Fariello che in un anno di lavoro ha già cambiato (in positivo) molti aspetti del paese. Come sempre, Pro Loco, Alpini e altre associazioni del paese saranno al lavoro per proporre un «San Luigi» di divertimento per tutti.