Mathi, trasporto anziani: il servizio rimane per ora sospeso.

Mathi, trasporto anziani: il servizio rimane per ora sospeso

La convenzione con il Sea (Servizio Emergenza Anziani) di Balangero rimane, almeno per il momento “congelato”. L’idea di unire il gruppo di volontari mathiesi a quello balangerese piace, ma è logisticamente che la cosa non può funzionare. «Uniremmo i due gruppi, aumentando così le richieste di servizi da parte degli utenti anziani, ma da Mathi non riusciremmo a garantire i volontari che sono invece necessari e così si andrebbe solo a creare delle difficoltà, anche al Sea balangerese» spiega l’assessore Lorella Nepote Fus.

L’assessore Nepote Fus: «Prima occorre trovare i volontari»

Nel tardo pomeriggio di lunedì 25 marzo, l’assessore ha incontrato il Volontariato Civico e con loro si è discussa la situazione e vagliate tutte le possibilità per “salvare” il servizio. «Per il momento il servizio rimane sospeso – prosegue la Nepote Fus – Occorre prima trovare i volontari per il gruppo mathiese, solo quando questo avverrà si potrà pensare di riprendere il servizio. A questo punto, però, se il numero dei volontari fosse sufficiente il servizio potrebbe rimanere “a casa” senza bisogno di convenzioni con il Sea Balangero. Cercheremo in tutti i modi di reclutare gente. Servono soprattutto dei pensionati che possano dare la loro disponibilità al servizio di trasporto di anziani presso ospedali e case di cura. Occorre che gli stessi abbiamo la patente valida, una propria auto con assicurazione e revisione a posto. Il Comune si occuperà di stipulare una polizza casko a copertura dei danni che dovessero verificarsi nel corso del servizio. E sarà anche dato un rimborso spese per il carburante dell’auto sulla base dei chilometri che verranno percorsi».

Leggi anche:  “Samara challenge”, un gioco che diventa incubo arrivato anche in Piemonte VIDEO

Più informazione sul servizio anche all’interno delle scuole

Al via quindi la campagna di informazione sul servizio trasporto anziani. Sarà fatto anche all’interno delle scuole, in occasione delle manifestazioni e in ogni occasione dove si potrà raggiungere un potenziale volontario. L’Amministrazione comunale, intanto, prosegue con la stesura del regolamento che andrà a dettare le regole sul servizio e su come deve essere effettuato. Per il momento, però, il medesimo resta sospeso