Anche Cuorgnè aderirà venerdì prossimo, 1 marzo 2019 a M’illumino di meno 2019, l’iniziativa nata del 2005 per combattere gli sprechi.

M’illumino di meno 2019

Anche quest’anno la città delle 2 torri aderirà all’iniziativa M’illumino di Meno, la giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili, ideata nel 2005 da Caterpillar e Rai Radio2 per chiedere ai propri ascoltatori di spegnere tutte le luci che non sono indispensabili. Un’iniziativa simbolica e concreta che fa del bene al pianeta e ai suoi abitanti.

Lotta allo spreco

M’illumino di Meno torna il primo Marzo 2019 ed è dedicata all’economia circolare. L’imperativo è riutilizzare i materiali, ridurre gli sprechi, allontanare “il fine vita” delle cose. Perché le risorse finiscono, ma tutto si rigenera: bottiglie dell’acqua minerale che diventano maglioni, carta dei giornali che ritorna carta dei giornali, una cornetta del telefono diventa una lampada, fanghi che diventano biogas.

Il commento del sindaco Pezzetto

“Come negli anni precedenti la sera del 1’ marzo alcuni punti luce della Città verranno spenti, so che alcuni cittadini organizzeranno iniziative specifiche e questo non può che farmi piacere. Il mio invito è quello di fare i romantici per una sera e cenare a lume di candela, magari, come richiesto quest’anno, nell’ottica di applicare semplici principi propri dell’economia circolare, riciclando con un pò di creatività e fantasia quanto già presente nel frigorifero, come amministratori ci proveremo, piccole cose, piccoli gesti ma anche il mare è fatto di tante piccole gocce” il commento del Sindaco Beppe Pezzetto da sempre promotore con la consigliera Sabrina Mannarino dell’iniziativa.

Leggi anche:  Un cuorgnatese all'inseguimento di Tokyo 2020