Il direttore del mensile “L’Alpino”, monsignor Bruno Fasani sarà ospite della sezione ANA di Ivrea.

Monsignor Bruno Fasani ospite della sezione ANA di Ivrea

Incontro con monsignor Bruno Fasani, sabato 18 gennaio, a Ivrea, durante il quale sarà possibile sentire dalle parole del direttore del mensile ANA “L’Alpino” qual è la posizione e quali sono le iniziative promosse dal Consiglio nazionale per accompagnare l’attività delle penne nere sia in ambito civile sia in ambito religioso. Monsignor Fasani è un personaggio noto anche grazie alla partecipazione a talk show come “Storie Italiane” in onda il mattino (10-11.30 circa, Raiuno ) dal lunedì al venerdì e “La Vita in diretta” in onda sui Raiuno nel primo pomeriggio, dove è intervenuto su argomenti di attualità, esibendo una squisita attenzione e un buon equilibrio, soprattutto su temi riguardanti il futuro dei giovani e su come l’Associazione Alpini possa contribuire a promuovere valori come la solidarietà, l’altruismo, l’accoglienza verso chi cerca una via d’uscita alla sua condizione di miseria.

Leggi anche:  Ikea richiama i bicchieri Troligtvis "Made in India"

La visita eporediese

La sua presenza a Ivrea è stata possibile grazie al “pressing”, discreto ma continuo, del presidente della Sezione ANA eporediese-canavesana Giuseppe Franzoso, il quale ha voluto così far partire le iniziative in vista dell’organizzazione, nel 2021 (quando si festeggeranno i cento anni dalla nascita della Sezione), del 24° Raduno del 1° Raggruppamento che farà sfilare nella città di Olivetti gli alpini in armi e in congedo del Nord- Ovest.

Il programma

Il programma prevede, sabato 18 gennaio alle ore 18.30, la celebrazione della Santa Messa nella chiesa parrocchiale di San Lorenzo da parte di monsignor Fasani che, alla fine della celebrazione liturgica, verrà salutato dal vescovo di Ivrea monsignor Edoardo Cerrato e dall’arciprete di Caluso don Loris Cena, direttore dell’Ufficio liturgico diocesano eporediese. In rappresentanza del Comune di Ivrea, vista l’assenza forzata del sindaco Stefano Sertoli, il primo cittadino ha delegato il presidente del Consiglio comunale Diego Borla.