Nasce il Comitato Chiese Antiche a San Carlo Canavese.

Nasce il Comitato Chiese Antiche a San Carlo Canavese

Si è tenuta la prima assemblea pubblica del Comitato Chiese Antiche nel salone polifunzionale. Il comitato conta, oggi, circa cinquanta aderenti. Ha come obbiettivo la promozione, il recupero e la valorizzazione degli edifici di culto sancarlesi, ormai storici. Dunque chiese, cappelle e piloni votivi. L’attività della associazione può essere declinata attraverso interventi tecnici e manutentivi. Atti al recupero statico funzionale degli edifici e alla loro migliore fruizione e nella concreta promozione delle strutture. In accordo con l’autorità ecclesiastica e con gli altri soggetti pubblici o privati che detengono gli immobili e i manufatti in questione.

Il primo sodalizio fu costituito nel 1992

L’odierno comitato succede, di fatto, al precedente sodalizio costituito nel 1992. Rimodulato nel 1998 per il recupero funzionale della ex chiesa parrocchiale di San Carlo Borromeo e della chiesa di Santa Maria di Spinerano. L’assemblea ha provveduto a eleggere tredici componenti del consiglio direttivo che resteranno in carica per i prossimi tre anni.

Leggi anche:  Engie Italia al Festival dell’Innovazione e della Scienza di Settimo Torinese: l’impegno per cittadini, aziende e città

Ecco i componenti del Consigli direttivo

Si tratta di Gianfranco Ballesio, Maria Grazia Bauducco, Simone Bocchio Vega, Massimo Canova. Giovanni Mario Leoni, Rossana Monzeglio. Poi ancora Laura Olpeni, Tiziana Papurello, Giovanni Franco Peracchione, Simone Sanna, Aldo Torti, Ornella Trivero e Giuseppe Vanotto.Faranno. Inoltre, parte del consiglio direttivo, con funzioni consultive, gli eventuali presidenti o consiglieri onorari del comitato eletti dall’assemblea. E’ già stato designato quale presidente onorario, il parroco pro tempore, don Iulian Herciu.I consiglieri si riuniranno nel gennaio 2018 per la designazione del presidente e del segretario cassiere.