Nole, negozi più forti della crisi: ecco i dati del commercio.

Nole, negozi più forti della crisi: ecco i dati del commercio

Il commercio resiste. Sono i dati del 2018 a confermarlo. L’anno che, secondo il vice sindaco Antonio Adamo (che è anche assessore al commercio) “è stato di crescita”. Non senza fatica, sicuramente. La crisi non molla, la grande distribuzione fa il resto e per le piccole e medie imprese sopravvivere non è facile. Qualche dato? Le nuove aperture sono state 8. Un trasferimento, 4 cambi di gestione, 2 variazioni, 5 sub ingressi, 3 cessazioni e ben 10 inizio di attività temporanea, ovvero quelle per le somministrazioni temporanee in occasione di eventi.

Il vice sindaco Adamo: «Questo paese è vivo e fa!»

“Questo paese è vivo e fa! – commenta il vice sindaco – Sicuramente si può fare di più. Come amministratori siamo sempre a disposizione a sostenere idee e proposte per migliorare e incrementare il commercio del paese e delle sue frazioni. Colgo l’occasione per ringraziare tutti i commercianti che hanno contribuito ad abbellire e creare un po’ di atmosfera natalizia per le vie del paese, addobbando degli alberi di Natale. Noi, come Amministrazione, abbiamo provveduto a finanziare tutte le luminarie del paese e delle frazioni. A breve – conclude Adamo – ci sarà una riunione con tutte le attività commerciali ed artigianali del paese per programmare insieme le nuove iniziative per l’anno in corso”.

Leggi anche:  Mappano a Borgaro e Caselle: "Ci dovete 5 milioni di euro!"

Associazione Commercianti attiva e volenterosa

Già lo scorso anno, l’associazione commercianti con il suo presidente Giuseppe Cipro, si è distinta per l’impegno profuso nella realizzazione di iniziative per coinvolgere il paese, i commercianti e le famiglie. Grande successo per la festa di Halloween, bella anche l’iniziativa natalizia dove i bambini erano stati invitati ad addobbare le vetrine dei negozi nolesi con Presepi da loro creati. Purtroppo la partecipazione non c’è stata, ma sicuramente saranno molte altre le iniziative per coinvolgere i più piccini. Un 2019 di collaborazione, quindi, tra Comune e commercianti, per sostenerli sempre di più.