Nole: raduno di auto e moto storiche ricordando Alessandro.

Nole: raduno di auto e moto storiche
ricordando Alessandro

Moto e auto storiche erano la sua passione. Era riuscito addirittura a coronare il suo sogno e acquistare un Maggiolone d’epoca. Poi il triste epilogo. La malattia. Feroce. Che ha mangiato la sua vita, spento i suoi sogni, strappato alla sua famiglia. Al piccolo Riccardo, suo figlio che aveva solo un anno. Alessandro Mazza era un ragazzo semplice. Aveva solo 40 anni quando il cancro lo ha portato via. Faceva parte dell’associazione «TdC», che riunisce amici da tutto il Ciriacese. Il loro punto di ritrovo era il bar Tre Scalini di Ciriè. Lì, Alessandro, ha trascorso delle bellissime ore in compagnia dei suoi amici. Adesso non c’è più. Da tre anni.

Una iniziativa del fratello Gianluigi

Il fratello Gianluigi e la compagna Manuela Nicefaro, titolari del bar Della Stazione di Nole, hanno deciso di organizzare un evento in sua memoria. Per riunire gli amici, ma anche tutti gli appassionati di auto e moto d’epoca. E così, ecco la 1ª edizione del «Raduno Brothers», che porta il nome del gruppo Facebook che Gianluigi ha aperto in memoria del fratello.

L’appuntamento è domenica 14 luglio

L’appuntamento è per domenica 14 luglio, dalle 8,30 fino alle 18,30. Moto e auto d’epoca in mostra in piazza Della Resistenza, via XXIV Maggio e via Genova. «Sarà un raduno statico, ovvero solo esposizione di auto e moto – spiega Gianluigi Mazza – Non ci sono quote di iscrizione da pagare. Sarà occasione per raccogliere offerte che destineremo in solidarietà. Precisamente alle associazioni Save the Children e Dottor Sorriso. Spero siano davvero tanti gli equipaggi che parteciperanno. Una prima edizione, per ricordare mio fratello, insieme a tutte le persone che gli hanno voluto bene».

Leggi anche:  Nole, «Piovano Rusca»: intervista ai nuovi presidente e direttrice

Tra le auto esposte ci sarà anche il Maggiolone di Alex

Tra le auto in mostra ci sarà anche il Maggiolone, quello che Alessandro aveva comprato. Adesso, il proprietario è Enzo Balzano che ha già comunicato l’intenzione di cedere l’auto storica al figlio di Alessandro, Riccardo, quando sarà più grande e se lo vorrà. Un ricordo del padre, custodito adesso da quello che era il suo migliore amico. Chi volesse partecipare a questa prima edizione del raduno non deve fare altro che contattare i numeri 333/4940555 oppure 011/4116670.